Messaggio
Numero 29 del 15 novembre 2013 Stampa

PREVENZIONE SANITARIA STRATEGICA IN EUROPA

Questo numero di IGIENISTI ON-LINE viene allestito a Bruxelles dove 1.300 delegati di cui 120 italiani stanno seguendo i lavori della VI Conferenza Europea di Sanità Pubblica. La cerimonia di apertura, moderata dal Presidente EUPHA Walter Ricciardi (nella foto) e dal Chair locale Guido Van Hal, ha visto la qualificata partecipazione del Commissario Europeo Tonio Borg, del Ministro della salute del Belgio Laurette Onkelinx e di due noti esperti di sanità pubblica.
Le tematiche trattate hanno teso ad evidenziare l'utilità e l'opportunità di moderne politiche di prevenzione in tutti i Paesi dell'UE che devono fare ogni sforzo per ribaltare il concetto della spesa sanitaria come costo puro anziché come investimento. In questo senso Sir Muir Gray, uno dei 50 esperti al mondo più ascoltati per le politiche sanitarie, ha invitato a stare al passo con i tempi abbandonando la burocrazia a favore dei network e la semplice qualità delle prestazioni sanitarie a favore di "outcome" di provata efficacia.

 

Anche sostenibilità dei sistemi e disuguaglianze le priorità per gli esperti

Si è aperta a Bruxelles la VI European Public Health Conference organizzata da EUPHA e ASPHER ed intitolata Health in Europe: are we there yet? Learning from the past, building the future.
La cerimonia inaugurale ha visto la partecipazione di Tonio Borg (nella foto), commissario Europeo per la salute e i consumatori, che ha elencato le recenti direttive sottolineando l'importanza di considerare le spese per la prevenzione un investimento e non un costo come spesso viene fatto.
Il Direttore generale dell'OMS - Europa - Zsuzsanna Jakab - ha illustrato come le politiche in tema di salute debbano soprattutto tendere a ridurre le diseguaglianze, contenere le epidemie di malattie non infettive, assicurare l'accesso universale alle cure che devono essere di buona qualità e considerare alla radice i problemi sanitari, inclusi i determinanti sociali di malattia. La Jakab ha menzionato le politiche di prevenzione come mezzo per raggiungere gli obiettivi OMS per il 2020.
Sir Muir Gray, grande esperto di sanità pubblica e co-fondatore della Cochrane Collaboration, ha catalizzato l'attenzione della sala con spunti innovativi sulla sanità pubblica del 21° secolo ed evocando lo smartphone come simbolo di una diversa partecipazione dei cittadini.

 

Ricevimento al Parlamento Europeo e alla City Hall per i delegati

E' stata come al solito molto significativa la partecipazione italiana alla Conferenza Europea di Bruxelles con circa 120 iscritti e 81 lavori scientifici accettati per la presentazione. Dopo le sessioni di apertura si sono svolti due eventi sociali: un ricevimento al Parlamento Europeo (vedi foto di un gruppo di delegati italiani) ed uno alla City Hall di Bruxelles, capolavoro dell'architettura Gotica. La Conferenza prosegue fino a sabato 16 novembre con il ricco programma scientifico. In allegato l'ultima Newsletter EUPHA dedicata alla VI Public Health Conference.

 

Nel 2015 la Public Health Conference sarà a Milano

L'VIII edizione della Public Health Conference (PHC) si svolgerà a Milano dal 14 al 17 ottobre 2015 e sarà intitolata Public Health In Europe: from global to local; principles, methods and practice. Chair della conferenza sarà il Presidente-eletto della SItI Carlo Signorelli mentre Walter Ricciardi, attuale Presidente EUPHA, presiederà il Comitato scientifico. Nel corso della VI Conferenza in corso di svolgimento a Bruxelles è stata distribuita la brochure preliminare del Congresso di Milano che si svolgerà contemporaneamente al 48° Congresso Nazionale della SItI. La Public Health Conference del 2014 si svolgerà a Glasgow dal 19 al 22 novembre ed è intitolata "Mind the gap: reducing inequalities in health and health care.

 

Antimeningococco B: il problema del calendario

Il Board del Calendario per la vita - composto da rappresentanti di SItI, SIP, FIMP e FIMMG - sta elaborando un documento di raccomandazione della vaccinazione contro il meningococco B, autorizzato quest'anno dalla Agenzia Europea del Farmaco (EMA) e AIFA. "Le raccomandazioni finali daranno ampia libertà alle singole realtà locali - chiarisce il coordinatore del Gruppo Vaccini della SItI Paolo Bonanni - sulla base dei diversi calendari regionali, di decidere la schedula vaccinale che risulta il vero problema. L'ipotesi di tre somministrazioni aggiuntive nel primo anno di vita solleva timori per il possibile impatto negativo su tutte le coperture vaccinali. L'eventuale co-somministrazione porrebbe invece problemi per i maggiori effetti collaterali".
La recente decisione della sanità del Regno Unito (Joint Committee on Vaccination and Immunsation) di rimandare l’utilizzo del vaccino anti-meningococco B in programmi universali di immunizzazione sembra essere interlocutoria, basandosi su mancanza di informazioni (efficacia sul campo, protezione di comunità e impatto dell’eventuale vaccinazione di adolescenti sulla circolazione del batterio in età pediatrica) che solo l’applicazione in un ampio programma di vaccinazione potrà chiarire.

 

Presidente SItI incontra DG Marabelli e Presidente SIP

Martedì 12 novembre una delegazione della SItI tra cui il Presidente Michele Conversano e il Vicepresidente Carlo Signorelli ha incontrato il Direttore generale della Sicurezza alimentare e Sanità animale presso il Ministero della Salute Romano Marabelli (nella foto) con cui si sono ipotizzate diverse forme di collaborazione con la SItI in vista dei prossimi documenti di programmazione sanitaria e di EXPO 2015. Nella stessa giornata Presidente e Vicepresidente della SItI hanno incontrato il Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP) Giovanni Corsello e il delegato alla commissione vaccini Alberto Ugazio con i quali si sono ipotizzate le future collaborazioni tra cui quella sul Calendario per la vita oltre a una riunione congiunta tra esperti di vaccini delle due società.

 

AIFA consiglia vaccino antinfluenzale

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha ribadito in un comunicato del 12 novembre l’importanza di vaccinarsi contro l’influenza stagionale, non solo per evitare complicanze anche gravi per la salute e per la vita, ma anche per ridurre la diffusione del virus e proteggere particolari categorie di soggetti, La nota segue quella di replica e precisazione al comunicato della SItI del 5 novembre scorso.

 

Entro il 30 novembre le iscrizioni low-cost al 47° Congresso Nazionale

Per il 47° Congresso Nazionale SItI che si svolgerà a Riccione dal 1 al 4 ottobre 2014 sono diverse le novità organizzative e scientifiche: anzitutto saranno due le Sezioni coinvolte e ben sette le sedi accademiche che collaboreranno alla redazione del Programma scientifico, assieme alla Giunta Nazionale e al Comitato scientifico della SItI. La scelta di Riccione nasce per facilitare le esigenze logistiche dei partecipanti e per garantire una maggiore sostenibilità dei costi dell'organizzazione, degli sponsor e dei partecipanti. Entro il 30 novembre 2013 sono possibili fin da ora le iscrizioni low-cost, con l'obiettivo di incentivare la partecipazione al più importante evento di sanità pubblica dell'anno. Per specializzandi, dottorandi, giovani under40 e professioni sanitarie il costo sarà di soli Euro 99 mentre per tutti gli altri sarà di euro 149. Queste iscrizioni a prezzo ridotto comprendono la partecipazione ai lavori congressuali, il diritto a presentare abstract, il cocktail di benvenuto, i buoni per i coffee break, l'accreditamento ECM, la borsa congressuale con gli atti in formato elettronico. Esclusi cena sociale e lunch che potranno anche essere acquistati in un secondo tempo. Per ulteriori informazioni leggere la brochure informativa o contattare la Segreteria SItI (06-5203492).

 

I prossimi appuntamenti congressuali: ultime iscrizioni a Erice e tutto esaurito a Verona

Ecco l’elenco dei principali appuntamenti scientifici di interesse igienistico dei prossimi due mesi. Il 20 novembre si chiudono le iscrizioni al Corso di Erice "La prevenzione dei tumori. Aspetti scientifici e organizzativi", in programma dal 26 novembre al 1 dicembre e diretto da Sandro Cinquetti e Silvio De Flora che vede la partecipazione di autorevoli relatori tra cui Stefania Boccia (RM), Michele Conversano (TA), Massimo Moretti (PG), Paolo Bonanni (FI), Giuseppe La Torre (RM), Francesco Donato (BS).
Sono previste quote ridotte per categorie e per gruppi della stessa sede universitaria.