Messaggio
Numero 1 del 8 gennaio 2018 Stampa


Editoriale

Rieccoci con tutte le novità di Igienisti on-line 2018

logoBuon Anno a tutti. Nella settimana di Capodanno ci siamo attrezzati per offrire un servizio editoriale migliore, coerente con le aspettative di soci e lettori, alcuni dei quali sono stati da noi interpellati per alcuni suggerimenti migliorativi. Igienisti on-line ritocca la grafica ma non cambia lo stile editoriale. Si arricchisce di un nuovo profilo Twitter che amplificherà (o anticiperà) le notizie più rilevanti per il vasto mondo dell'igiene e della sanità pubblica italiana, incluse le professioni sanitarie della prevenzione che vorremmo coinvolgere maggiormente dopo l'istituzione dei nuovi Ordini professionali. A coloro che usano questo social consigliamo di aderire. Si inaugura poi con questo numero la nuova rubrica "L'intervista del mese" che vede come primo protagonista Paolo Bonanni sulla tematica delle nuove politiche vaccinali. Nelle successive puntate daremo voce a professionalità rilevanti interne ed esterne alla nostra società scientifica. Infine una nuova rubrica "Cerca Lavoro" si propone di offrire opportunità di inserimento professionale ai più giovani, con benefici per i colleghi (oggi soprattutto nel mondo delle direzioni sanitarie) alla ricerca di validi specialisti. E per questa rubrica chiederemo aiuto ai nostri specializzandi che già ci seguono con interesse. Intanto il breve stop ha portato all'accumulo di notizie di vario genere che rendono questo primo numero del nono anno originale e interessante. Buona lettura.

Carlo Signorelli

Attualità

Indirizzi del Ministero per il 2018, anno del 40° anniversario del SSN

logo"C'è un forte consenso verso il ritorno a un sistema sanitario unitario e a un forte ruolo di indirizzo e controllo degli organi centrali per monitorare il Patto per la salute, i nuovi Livelli essenziali di assistenza, i piani anticorruzione e cronicità". L'atto di indirizzo del Ministero della Salute per il 2018 - anno del 60° compleanno e del 40° anniversario del SSN (nella foto lo slogan che celebrava i 30 anni) - individua una più netta distinzione tra governance politica delle nuove macroaziende sanitarie e governo operativo. Nel 2018, preventiva il Ministero, si porrà mano a linee guida per accreditare strutture sanitarie e sociosanitarie, si accrediteranno le società scientifiche, si invieranno gli ispettori ministeriali per valutare adempimenti e scostamenti e si emaneranno i decreti attuativi rimanenti per la Legge Gelli. Rilevanti gli impegni per le politiche di prevenzione che vanno dalla gestione dell'immigrazione all'attuazione dei piani nazionali e regionali di prevenzione, dalla antibioticoresistenza alla piena attuazione degli accordi internazionali (G7, Dichiarazione di Minsk, accordi su ambiente e salute).

Curiosità

Igienisti on-line utile ed efficace: così lo vedono i lettori "esterni"

logoIn vista delle revisioni editoriali abbiamo chiesto a quattro stakeholders, lettori abituali di Igienisti on-line esterni alla nostra società scientifica di darci un parere sulla nostra newsletter con spunti e suggerimenti. "Molto utile e ben documentato, non agilissimo nella navigazione ma molto meglio di altri portali societari - logoafferma Ranieri Guerra, già DG del Ministero della Salute e nominato socio onorario SItI a Torino - che ritiene utile per il futuro più internazionalizzazione, il link diretto alle pubblicazioni citate e qualche review di particolare interesse da disseminare. "E' una testatalogo apprezzata anche al di fuori della comunità degli igienisti - afferma Lorenzo Inzerillo, addetto stampa della SItI - che auspica che sia sempre un canale informativo e al contempo un luogo di confronto per far crescere la società scientifica. Corrado De Rossi Re, giornalista, per anni Direttore di Panorama della Sanità e ora Direttore dei progetti istituzionali SICS, ritiene che sia un ottimo strumento di informazione e comunicazione veloce, logoutile per tenere coeso e pariteticamente informato il corpus dei soci della SItI. "Credo che possa essere letta in misura sempre maggiore anche da professionisti e/o interlocutori extra-SItI: giornalisti e politici in primis. A tale scopo una diffusione anche sui Social media potrebbe essere utile, non disdegnando prese di posizione tempestive e, se occorre, anche un po’ aggressive. E ciò perché molti contenuti sono tali che la Siti dovrebbe sentire quasi come un dovere etico diffonderli con tutti gli strumenti possibili e consacrarla quale Società scientifica autorevole, e prima fonte per i media, per tutte le tematiche di prevenzione e sanità pubblica". logoDal mondo dell'industria Marco Ercolani di MSD ritiene Igienisti on-line un eccellente aggiornamento nel panorama delle testate scientifiche, in grado di cogliere i principali punti di discussione scientifica d’interesse per la sanità pubblica. Tra i suggerimenti l'inserimento di una rubrica di forum di discussione, dove più espertilogo (anche dell’industria), guidati da un moderatore, possano dibattere su uno specifico argomento di interesse per la sanità pubblica. Vito Ercole di Pfizer ritiene che la testata svolga un ruolo molto incisivo nell'ambito della discussione delle tematiche di attualità e un punto di riferimento per chi ha necessità di essere aggiornato soprattutto tra gli addetti ai lavori e conclude affermando che "é difficile migliorare ciò che funziona bene suggerendo maggiori contributi esterni alla Siti, internazionalizzazione e appuntamenti sul mondo digital".

Specializzazioni

Almeno 13 contratti persi anche quest'anno: i direttori sono infuriati

logoE' andata male anche quest'anno ! Abbiamo notizia di almeno 13 contratti persi per rinunce nelle 35 Scuole di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva che il MIUR non permette di recuperare (lo scorso anno furono 19 tra rinunce e abbandoni). Colpa di un pessimo meccanismo di selezione, modificato quest'anno, ma che ancora una volta ha miseramente (e incomprensibilmente !) fallito gli obiettivi. Complice la quasi contemporanea pubblicazione dei risultati per l'ammissione ai corsi regionali per la medicina generale, il meccanismo della graduatoria nazionale ha portato a rinunce in alcune Scuole tra cui Catania, Foggia, Milano Bicocca, Napoli, Perugia, Sapienza, Udine e forse altre. Gaetano Privitera, Coordinatore nazionale dei Direttori delle Scuole di igiene, ritiene che "perdite oltre il 5% come accaduto quest'anno non siano accettabili e invita ad azioni energiche". Difficile pensare a soluzioni a breve termine anche se le conseguenze sono gravi: infatti, dalla mancata iscrizione dei futuri neo-specialisti, deriva fatalmente una grave carenza di professionisti per il nostro servizio sanitario nei prossimi anni.

Attualità

Il Ministero della salute interviene sui sacchetti "bio"

logo"No al riutilizzo dei 'sacchetti bio' quando si acquista frutta e verdura, ma sì all'impiego di buste monouso nuove che il cittadino può portare da casa, risparmiando”. Questa la posizione ufficiale del Ministero della Salute, espressa da Giuseppe Ruocco, direttore generale reggente della Prevenzione del dicastero di lungotevere Ripa, che interviene nel dibattito sui sacchetti a pagamento dal nuovo anno. “Il problema inizialmente non era sanitario, bensì ambientale - ha sottolineato Ruocco - poi il Ministro dell'Ambiente ha chiesto un parere che verosimilmente sarà inglobato in una circolare interministeriale. Non siamo contrari alla possibilità che il cittadino trovi altre fonti sue di approvvigionamento di sacchetti, più economiche o addirittura gratuite. Ma dobbiamo allo stesso tempo assicurare l'igiene e la sicurezza dei locali. Dunque, diciamo che si possono portare dall'esterno dei sacchetti purché siano nuovi e non riutilizzati. E ovviamente siccome la responsabilità dell'igiene dei locali è in capo agli esercenti, gli dobbiamo lasciare la facoltà di verificare che si tratti realmente di sacchetti nuovi”.

Attualità

La stampa francese presenta gli 11 vaccini obbligatori dal 1 gennaio

logoI noti quotidiani francesi Le Monde e Le Figaro hanno dedicato due loro prime pagine all'entrata in vigore della neonata legge sui nuovi obblighi vaccinali a partire dal 1 gennaio 2018 ed alle ragioni che hanno portato a queste drastiche iniziative legislative. La legge francese si è ispirata a quella italiana in vigore dall'estate del 2017 (DM 78/2017 e L. 119/2017). Il vento "politico" è cambiato repentinamente Oltralpe, come dimostra quest'altra prima pagina di Le Monde del 13 gennaio 2016, che aveva allora trattato con ben diverso approccio questo delicato problema.

Cerca lavoro

Una nuova rubrica con opportunità lavorative per igienisti

logoChiediamo a soci, lettori e funzionari di istituzioni pubbliche e private di segnalare alla redazione di Igienisti on-line ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) occasioni lavorative, bandi e altre opportunità per giovani specialisti in igiene e medicina preventiva e più in generali cultori delle tematiche di sanità pubblica. La nostra idea, anche con il coinvolgimento della Consulta degli specializzandi, è di favorire interessanti opportunità di inserimento professionale e valorizzazione delle competenze.

Intervista del mese a Paolo Bonanni

"PNPV e legge 119/2017 sono un punto di partenza, non di arrivo"

logoSi inaugura con un'intervista a Paolo Bonanni la nuova rubrica di Igienisti on-line dedicata a figure professionali rilevanti e temi strategici per la sanità pubblica italiana. Il Gruppo del Board del Calendario Vaccinale per la Vita rappresenta per il Presidente della SItI Fausto Francia un grande valore aggiunto all'attività delle associazioni scientifiche di settore ma anche per la Sanità pubblica del nostro Paese. Paolo Bonanni, Ordinario di Igiene all'Università di Firenze e Coordinatore del detto Board (cui partecipano SITI, FIMMG, FIMP e SIP), ha seguito da vicino negli ultimi anni le evoluzioni delle politiche vaccinali italiane ed europee e ne traccia un bilancio positivo, senza trascurare però le sfide imminenti.
Leggi l'intervista