Messaggio
Numero 44 del 16 ottobre 2015 Stampa

Speciale 48° Congresso Nazionale

10 punti per il futuro delle vaccinazioni

logo Un decalogo per il futuro delle vaccinazioni in Italia. E’ stato presentato da Walter Ricciardi (nella foto), Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, nell’ambito del 48° Congresso Nazionale della SItI, la Società italiana di Igiene e Medicina Preventiva, in corso di svolgimento al MiCo di Milano con la partecipazione di Carlo Signorelli, Presidente SItI, Roberta Siliquini, Presidente del Consiglio Superiore della Sanità, e Ranieri Guerra, Direttore Generale della prevenzione sanitaria al Ministero della Salute. I dieci principi guida riguardano sicurezza, efficacia, efficienza, organizzazione, etica, formazione, informazione, investimento, valutazione e futuro. “Se oggi è possibile avanzare dubbi sull’opportunità di una campagna vaccinale è perché probabilmente si è persa la memoria storica delle epidemie e della mortalità infantile che prima che fossero scoperti vaccini e antibiotici falcidiavano letteralmente intere generazioni – afferma Ricciardi -.  Spetta agli operatori del Servizio sanitario nazionale per primi ristabilire questa memoria e difenderla dalle campagne denigratorie che mettono a rischio la salute di tutti”. A sostegno di questa dichiarazione Guerra ha aggiunto che “sulle vaccinazioni serve un recupero di credibilità davanti al pubblico e di autorevolezza delle istituzioni davanti ai giovani e nelle scuole con campagne mirate di comunicazione e di sensibilizzazione, ma per fare questo occorre un grande lavoro a partire dagli operatori sanitari. A livello globale, la situazione è ancora critica in alcune popolazioni più grandi della nostra e meno organizzate. Cina, India, Indonesia sono ancora luoghi dove troppo spesso il passaggio da un virus animale all’uomo è molto forte e i controlli restano difficili”.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Pelissero e Carreri ricordano Cesare Meloni

logoDurante i lavori del Congresso della SItI Gabriele Pelissero e Vittorio Carreri hanno ricordato il “maestro e amico” Cesare Meloni, a pochi mesi dalla sua scomparsa. Carreri, in particolare, ha ricordato la lezione umana e professionale, il percorso condiviso e le battaglie condotte insieme a Meloni. “Sono passati 21 anni da quelle battaglie - ha detto Carreri -, siamo ancora in lotta per migliorate la prevenzione e la sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro, la qualità dell’assistenza e della spesa sanitaria. Caro Cesare, anche per merito Tuo la SItI oggi è più forte di allora, i Tuoi insegnamenti sono ancora attuali, anzi indispensabili. Siamo vicini, anche in questa circostanza, alla Tua meravigliosa famiglia a cui va l’affetto e la solidarietà di tutti noi”.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Spazi verdi e salute pubblica, migliorare il benessere in città

logoAl 48° Congresso Nazionale SItI si parla anche di spazi verdi e salute pubblica: come migliorare il benessere e l’attività fisica nei contesti urbani. Nel workshop dedicato si parte dall’idea che aree verdi assumono un ruolo molto importante nel migliorare la qualità ambientale e il clima delle città ma i benefici per la salute pubblica sono ancora di bassa incidenza e oggetto di numerosi studi. E’ stata svolta, in particolare, una revisione degli studi sul rapporto concreto tra aree verdi e salute. Sono descritti i principali ambiti sui quali sono oggi disponibili evidenze circa questa relazione e includono: gli effetti sulla qualità dell’aria, sulla coesione sociale, sulla salute mentale, con particolare riferimento allo stress e sull’attività fisica e motoria dei cittadini. I lavori del panel hanno portato alla conclusione che la maggior parte delle evidenze derivano da studi descrittivi e di prevalenza e gli approcci utilizzati per la misura dell’associazione sono spesso non soddisfacenti. Gli autori concludono la revisione sottolineando la necessità di una maggiore integrazione tra le diverse professionalità coinvolte nella progettazione urbana e nella tutela della salute per individuare approcci di ricerca più adeguati e giungere ad una progettazione delle aree verdi che soddisfi le esigenze di sostenibilità ambientale e di salute.

Speciale 48° Congresso Nazionale

E-health e prevenzione

logo La sessione “E-health e prevenzione”, alla presenza di Francesco Auxilia, Presidente della sezione SItI Lombardia, si è orientata ad esplorare le opportunità offerte dalle moderne tecnologie “mobili” nel campo della sanità pubblica. Come mette in evidenza Umberto Gelatti (nella foto) dell’Università di Brescia attraverso una revisione sistematica della letteratura scientifica, focalizzandosi su applicazioni dedicate alla promozione dell’attività fisica, controllo del peso e nutrizione, è soprattutto chi è motivato a perdere peso o seguire un programma di attività fisica a trarne maggior beneficio nel modificare lo stile di vita. Purtroppo, osserva ancora Gelatti, disponiamo di campioni limitati e tempi di follow up brevi e quindi risulta difficile valutare cambiamenti duraturi nei comportamenti delle persone. Tale condizione si evidenzia verosimilmente in relazione alle scelte operate o ai dubbi che si manifestano in tema di vaccinazioni. Questa considerazione ha spinto la SItI a promuovere il progetto VaccinarSì che ha ottenuto la certificazione dalla Health On Net Foundation, e ha recentemente aperto la prima sezione regionale (Veneto). Antonio Ferro, che ne è l’animatore, ha evidenziato come nei primi due anni di attività il portale ha pubblicato oltre 250 pagine web su tutti gli aspetti legati alle vaccinazioni ricevendo oltre un milione di visite con la visualizzazione di oltre 2,5 milioni di pagine. La frequenza dei contatti è stata quasi esclusivamente italiana con una maggior proporzione di maschi di età compresa tra 18 e 34 anni. Un ulteriore esempio di approccio al tema attraverso diversa modalità comunicativa è offerta della ASL Milano, dove è stata sviluppata una applicazione dedicata alla medicina dei viaggi mirata ad integrare la consulenza pre-viaggio con un nuovo strumento di comunicazione che utilizza i dispositivi mobili per informare e supportare il viaggiatore. L’applicazione è stata scaricata oltre 5000 volte in un anno.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Vaccinazione anti HPV anche per i maschi

logoLa vaccinazione anti HPV è raccomandata in molti paesi, compresa l’Italia, alle ragazze nel dodicesimo anno di vita. In diverse nazioni l’obiettivo di copertura vaccinale non è stato raggiunto e l’estensione ai maschi è in discussione. Se ne è parlato nell’ambito del 48° Congresso Nazionale SItI in un workshop in cui si è affrontato il tema della revisione sistemica degli studi farmaco-economici che valutano l’estensione della vaccinazione anche per la popolazione maschile. E’ stata condotta una ricerca sugli studi pubblicati dal 2005 al 2015 in inglese e italiano su Pubmed, utilizzando quattro stringhe di ricerca che includeva, tra l’altro, i termini “hpv”, “boys”, “vaccination” e “epidemiological impact”. Gli articoli sono stati selezionati inizialmente per titolo, abstract e testo e esaminavano a livello economico l’estensione della vaccinazione anti HPV ai maschi. Sono stati individuati 289 articoli e soltanto 15 sono stati ritenuti pertinenti. I risultati sono importanti: l’estensione della vaccinazione ai maschi risulta costo-efficace, o potenzialmente costo-efficace, rispettivamente nel 53% e nel 7% degli studi. Sei articoli, in base alle loro assunzioni, non valutano positivamente l’implementazione di tale intervento. Tuttavia, si rende necessario aggiornare tali valutazioni utilizzando nuovi dati e le nuove schedule vaccinali. In conclusione, l’estensione della vaccinazione anti HPV alla popolazione maschile appare un intervento destinato a sempre più ampia applicazione nel prossimo futuro.

Speciale 48° Congresso Nazionale

A proposito di HTA

logoDi Health Technology Assessment - HTA si è parlato anche al 48° Congresso Nazionale della SItI dove è stata presentata una revisione dei criteri di prioritarizzazione proposti a livello europeo per l’HTA. La revisione ha preso in considerazione 7 lavori scientifici e i documenti di 14 Agenzie europee di HTA. I criteri di priority setting più comunemente riportati sono stati: frequenza/carico di malattia, costi e impatto economico, benefici potenziali della tecnologia e suoi impatti e aspetti etici, sociali, culturali e/o legali. Il lavoro svolto, che ha visto impegnati tra gli altri Walter Ricciardi e Carlo Favaretti, ha lo scopo di contribuire al dibattito sul priority setting nell’HTA a livello europeo e ha evidenziato che, nonostante le evidenze, è necessario continuare a lavorare per armonizzare e condividere i criteri da adottare. Ma di HTA nel corso della tavola rotonda "Produrre evidenze e trasferirle ai decisori: un confronto tra stakeholders in ambito vaccinale" dove la novità è rappresentata dall'applicazione del metodo HTA in sanità pubblica, in particolare alle politiche vaccinali. Il coordinatore del gruppo di lavoro sull’HTA della SItI, Carlo Favaretti, ha in preparazione anche un testo sulla applicazione di HTA ai vaccini, interessante perché affronta un argomento relativamente nuovo, che si collega al recente documento ministeriale sull'appropriatezza.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Progetto Esculapio, i primi risultati

logoDurante il 48 Congresso Nazionale SItI sono stati presentate le molte attività in progress e i risultati fino ad oggi raggiunti dal Progetto ESCULAPIO "Strategie e interventi di comunicazione sanitaria multi-obiettivo sulle malattie infettive prevenibili e sulle vaccinazioni per aumentare le coperture vaccinali nella popolazione" coordinato dall'Università di Firenze (Prof. Paolo Bonanni, nella foto) e dall'Università di Foggia (Prof.ssa Rosa Prato) e finanziato dal CCM. All’interno del Progetto si inserisce anche il numero verde Vaccini e Vaccinazioni (800 56 18 56) che ha ricevuto il patrocinio di Società Italiana di Igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (SItI), Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), Società Italiana di Pediatria (SIP) e Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (FIMMG). Il Progetto ESCULAPIO ha l’obiettivo di aumentare la conoscenza delle malattie infettive prevenibili mediante vaccinazione (MIPV) e delle vaccinazioni in diversi target di popolazione, per diffondere la cultura della prevenzione vaccinale. Sono stati sviluppati e promossi interventi di informazione/formazione sulle MIPV e sulle vaccinazioni rivolti alla popolazione generale, agli studenti, ai loro genitori e ai docenti delle scuole e agli operatori sanitari. Alcune regioni (Toscana, Puglia, Liguria e Sicilia) hanno avviato iniziative che costituiscono strumenti utili ed efficaci per aumentare le conoscenze sulle MIPV e la fiducia nelle vaccinazioni della popolazione, aspetto basilare per poter incrementare le attuali coperture vaccinali.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Resistenza farmaci antimicrobici, il progetto SPIN-UTI del GISIO SItI

logo Nell’ambito dei lavori su “La resistenza ai farmaci antimicrobici: una minaccia per la Sanità Pubblica” è stato presentato il contributo del Gruppo Italiano Studio Igiene Ospedaliera (GISIO) della SItI sul tema antibiotico resistenza. Di consumo di antibiotici e resistenze e dei risultati del Progetto SPIN-UTI del GISIO-SItI ha parlato la Prof.ssa Antonella Agodi. In allegato un contributo del GISIO sull’argomento.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Vacci a Vaccinarti... La Campagna di Happy Ageing

logoSarà presentata alle ore 14.30 del 16 ottobre in sala Amber 1 al congresso SITI-EUPHA in corso a Milano la nuova campagna di comunicazione sociale di HappyAgeing, l'Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo (www.happyageing.it), dedicata alle vaccinazioni dei “diversamente giovani”. L'iniziativa, definita “la prima campagna virale contro virus e batteri” sarà illustrata nell'ambito del simposio “La risposta della scienza, delle istituzioni e della società civile all'emergenza salute degli over 60”. Ne parleranno: Michele Conversano (nella foto), presidente Happy Ageing, Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo e Past President SItI, Attilio Rimoldi, segretario nazionale FNP CISL, Lorenzo Terranova, direttore centro studi Federsanità ANCI, Donatella Bonaiuti, Vice presidente SIMFER, Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, Mario Barbagallo, Segretario Generale SIGG, Società Italiana di Geriatria e Gerontologia, Marco Magheri, direttore HappyAgeing, Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo.
HappyAgeing è l’Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo, nata nel 2014 per promuovere nel nostro Paese politiche e iniziative volte a tutelare la salute dell’anziano e a sviluppare le indicazioni della Commissione europea sul fronte dell’invecchiamento attivo.Del nucleo fondativo di HappyAgeing fanno parte la Società Italiana di Igiene, la Società Italiana di Geriatria e Gerontologia, la Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, i sindacati FNP CISL, SPI CGIL e UIL Pensionati, la Federazione Anziani e Pensionati ACLI e Federsanità ANCI. Dal 2015 è membro dell'International Federation of Ageing, osservatore permanente all'ONU.

Speciale 48° Congresso Nazionale

VaccinarSì, partecipate a #iomivaccino!

logoSull'onda della campagna social #iovaccino, VaccinarSì lancia l'iniziativa #iomivaccino per gli operatori sanitari. Invitiamo i colleghi presenti al 48° Congresso Nazionale SItI a venire a vaccinarsi presso l'ambulatorio della sede congressuale e a farsi scattare una foto da diffondere sui nostri social.

Speciale 48° Congresso Nazionale

Gli altri appuntamenti in evidenza di oggi 16 ottobre

logoOggi pomeriggio sono in programma alcuni importanti eventi societari della SItI:
- dalle 16.00 alle 17.00 nella Sala BROWN3 ci sarà l'Assemblea della Professioni Sanitarie;
- dalle 17.00 alle 18.00 sempre nella Sala BROWN3 ci sarà l'Assemblea ordinaria del Collegio degli Operatori (leggi l'ordine del giorno);
- dalle 17.00 alle 18.00 nella Sala AMBER1 ci sarà l'Assemblea ordinaria del Collegio dei Docenti (leggi l'ordine del giorno);
- dalle 18.00 alle 19.00 sempre nella Sala AMBER1 ci sarà il Consiglio delle Sezioni Regionali.

Brevi

L'ufficio stampa segnala

logo Il Presidente Carlo Signorelli al TG1 RAI andato in onda ieri sera alle 20.00 sul tema vaccini.

Il Corriere della Sera ha ripreso ieri lo studio a firma degli esperti della SItI e Ministero della Salute su coperture vaccinali e valutazione PNPV.

Il Corriere della Sera ha pubblicato anche l’intervista a Cinzia Germinario ed Enrico Di Rosa su migranti e salute.

Comunicato stampa del Global Handwashing Day.