Home


Numero 08 del 19 febbraio 2017 Stampa

Editoriale

Il Piano Vaccini è in Gazzetta. Ma ora serve un'offerta vaccinale diffusa

logoIl Piano vaccini è in Gazzetta. Ma oltre all'offerta attiva e gratuita di tutti i nuovi vaccini, ormai deliberata, deve ora realizzarsi sul campo uno sforzo corale che porti ad un'offerta vaccinale diffusa, che sia uniforme, capillare e senza smagliature. In assenza di questa fondamentale strategia il Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-19 - pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n.41 del 18 febbraio 2017 - non solo fallirà gli obiettivi ma passerà alla storia della sanità pubblica italiana come uno dei più grandi incompiuti. Il PNPV è da oggi efficace in tutte le regioni italiane, è uno dei più avanzati e aggiornati del mondo, ha visto una collaborazione senza precedenti del mondo scientifico, che ha portato ai tavoli istituzionali le evidenze più recenti e contribuito a far crescere attorno a sé un consenso politico senza precedenti. Ma ciò non basta. Da domani inizia un lavoro che parte dai buoni auspici di un documento intersocietario ma anche dall'ultimo rilievo delle coperture per anti-HPV che segna l'ennesimo crollo delle adesioni, soprattutto in alcune regioni del sud. Buon lavoro a chi di noi sarà impegnato in questa sfida, nelle rispettive competenze e funzioni.

Carlo Signorelli

Piano Nazionali vaccini

Società scientifiche: aspetti organizzativi sono la vera sfida del PNPV

logoCon l’approvazione del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-19, le quattro società firmatarie del Calendario per la Vita (SItI, SIP, FIMMG e FIMP) hanno ritenuto di porre l’attenzione sugli aspetti organizzativi delle offerte vaccinali per garantire un’equa e uniforme copertura su tutto il territorio nazionale. A tal fine si sottolinea la necessità di un adeguato potenziamento sia dei centri vaccinali che del ruolo attivo di tutti i professionisti dell’assistenza territoriale di base, quale i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta. Si rimarca anche l’importanza di mettere tutti gli operatori nelle condizioni migliori per poter ottemperare nel modo più sicuro e professionale all’espletamento di un atto complesso quale l’immunizzazione vaccinale. Leggi tutto il comunicato e la rassegna stampa.

Coperture vaccinali

Anti-HPV in calo nelle dodicenni. E le Isole "sprofondano"

logoIn Sicilia completano il ciclo vaccinale anti-HPV il 30,4% delle adolescenti; in Sardegna il 38,1% e tutto il Sud e Isole non superano il 45% nella coorte nata nel 2003, ultimo dato disponibile. Il dato stride ancor più perché, nelle prime coorti arruolate (donne nate nel 1997), la percentuale di adesioni complete ai cicli vaccinali (allora erano previste 3 dosi, oggi 2) era superiore al 70% su base nazionale. Sono alcuni dei dati non confortanti che emergono dall'ultimo Rapporto del Ministero della Salute sulla vaccinazione anti-HPV, aggiornato al 31 dicembre 2015. Il nuovo PNPV prevede l'introduzione dell'offerta attiva e gratuita anche nei maschi adolescenti con target di copertura differenziati (dal 70 al 95%) che sembrano oggi difficilmente raggiungibili.

Roma 2020

Ranieri Guerra e il Console Generale a Melbourne con la SItI

logoIl 16° Congresso Mondiale di Sanità Pubblica della WFPHA (World Federation of Public Health Association), che si svolgerà a Roma nell'ottobre del 2020, sarà ufficialmente presentato, il prossimo 6 aprile, nel corso del 15° Congresso Mondiale della WFPHA alla presenza del Console generale d'Italia a Melbourne Marco Maria Cerbo e del Direttore generale della Prevenzione del Ministero della salute Ranieri Guerra, oltre che di un'autorevole rappresentanza della SItI (di cui faranno parte, tra gli altri, Roberta Siliquini e Carlo Signorelli) e di EUPHA (con Martin McKee). Lo stesso Guerra è stato invitato dalla WFPHA a tenere una relazione nella sessione plenaria di chiusura del Congresso di Melbourne per testimoniare l'impegno dell'Italia nel prossimo summit G7 dedicato ai cambiamenti climatici ed ai loro possibili effetti sulla salute. Prenderà così il via ufficiale in Australia l'imponente preparazione del Congresso Mondiale di Sanità pubblica la cui organizzazione è stata formalmente affidata un mese fa alla nostra società scientifica.

Ministero della salute

In marzo convegno sui Piani Regionali della Prevenzione

logoNell’ambito delle attività di monitoraggio dei Piani regionali della prevenzione, la Direzione generale della prevenzione ha organizzato per il prossimo 7 e 8 marzo un Workshop dedicato allo stato di attuazione dei programmi regionali funzionali al raggiungimento dei Macro obiettivi 1-6 del Piano, privilegiando, come chiave di discussione e confronto, quelli che possono essere identificati come “oggetti comuni” nel percorso di attuazione dei PRP, così come nell’emergere di eventuali elementi di ostacolo o di successo. L’incontro è rivolto ai coordinatori regionali dei PRP formalmente designati, ai referenti dei programmi relativi alle aree sopra menzionate, ai componenti del Tavolo di valutazione del PNP (di cui al DM 25 gennaio 2016) ed ai rappresentanti delle Società Scientifiche, anche ai fini di evidenziare aspetti di interesse comune o criticità specifiche. Sul fronte delle iniziative regionali pubblichiamo, su richiesta della Sezione Lombardia, un comunicato inviato alla Regione che contiene le prime osservazioni in merito alla DGR di approvazione del Piano Regionale di Prevenzione 2014-18.

Anti-corruzione

ANAC: dirigenti sanitari non devono comunicare dati patrimoniali

logoDa qualche mese alcune Aziende sanitarie hanno richiesto ai propri dirigenti medici e sanitari la comunicazione dei loro dati patrimoniali, e quelli dei loro familiari, manifestando in alcuni casi l’intenzione di pubblicare questi dati. Finalmente L’Autorità̀ Nazionale Anti-corruzione (ANAC), con la Delibera 1388 del 14.12.2016, ha precisato che l’obbligo non sussiste per la dirigenza sanitaria, in quanto la norma riguarda solo la dirigenza amministrativa. Leggi il provvedimento ANAC.

Ministero della salute

Inizia il confronto Ministero-sindacati sui fabbisogni di personale

logoDopo l’incontro preliminare del 30 gennaio al Ministero della Salute tra i sindacati medici e sanitari ed il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin è partito il confronto tecnico Governo-Regioni-Sindacati su metodi e criteri per la determinazione dei fabbisogni di personale del SSN. Ne dovrà uscire un documento tecnico – politico di grande rilievo, che dovrà costituire la base sulla quale le regioni dovranno determinare le dotazioni organiche delle articolazioni dei servizi sanitari regionali, che costituiranno la base delle scelte programmatiche per la formazione specialistica e per le nuove assunzioni. Leggi il commento di Enrico Di Rosa (nella foto).

Meningite

Circolare in fase di elaborazione. Il 21 febbraio convegno a Milano

logoIl Direttore Generale del Ministero della salute Ranieri Guerra (nella foto) ha comunicato che è in corso di elaborazione una Circolare Ministeriale sulla prevenzione della meningite che sarà emanata nei prossimi giorni dopo l'acquisizione del parere del Consiglio Superiore di Sanità. Si chiude così il rincorrersi di notizie diffuse dopo lo svolgimento al Ministero della Salute di un convegno della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (SIMIT) e l'ipotesi che alcune linee guida venissero da un documento societario discusso unilateralmente. Sull'attualissimo tema delle meningiti segnaliamo il Convegno ECM presso l'Ospedale San Raffaele-Università Vita e Salute il prossimo 21 febbraio 2017 dove è previsto l'intervento dell'assessore lombardo alla sanità Giulio Gallera e di Roberto Burioni, Stefania Iannazzo (Ministero), Paola Stefanelli (ISS), Ketty Vaccaro (CENSIS), Marino Faccini (ATS Milano), Gian Vincenzo Zuccotti (Università di Milano) e Carlo Signorelli. L'iscrizione è gratuita ma obbligatoria in quanto i posti in sala sono limitati.

Organi collegiali

La Consulta degli specializzandi al San Raffaele il 20 febbraio

logoI rappresentanti della Consulta dei medici in formazione in Igiene e medicina preventiva della SItI, dopo la riunione del 13 e 14 gennaio a Roma in cui sono stati costituiti i gruppi di lavoro e conferite varie altre deleghe, hanno programmato la prossima riunione il 20 febbraio a Milano presso l'Università Vita-Salute San Raffaele, anche per dare la possibilità agli interessati di partecipare al Convegno sulle meningiti. Nella foto il coordinatore della Consulta Gianluca Voglino.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 11