Home


Numero 13 del 4 aprile 2017 Stampa

Editoriale

Il Congresso Mondiale di Sanità Pubblica a Roma: un grande successo della Sanità italiana

logoLa Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), grazie soprattutto a Carlo Signorelli e Walter Ricciardi, è riuscita nell’impresa di portare a Roma il Congresso mondiale di Sanità Pubblica del 2020. L’evento, tra i maggiori in ambito globale, si inserisce anche nel complesso sistema che il nostro Paese, con la guida della Ministro Beatrice Lorenzin, sta proponendo ai nostri partner internazionali, sia nelle Agenzie delle Nazioni Unite che, soprattutto, facenti parte dell’OCSE e, per il 2017, nostro anno di presidenza, del G7.
In tale spirito, il Ministero ha appoggiato la proposta italiana per Roma 2020, che, con grande soddisfazione, ci siamo visti attribuire. A mia volta, sarò al Convegno Mondiale di Sanità Pubblica del 2017 che si tiene a Melbourne questa settimana, anche per garantire il supporto istituzionale necessario in questi casi, vista la forte competizione esistente.

Ranieri Guerra

Abilitazioni universitarie

On-line i risultati: passano il 68% degli ordinari e il 50% degli associati

logoSono pubblicati sul sul sito del MIUR i risultati delle Abilitazioni Scientifiche Nazionali (ASN) 2016, cui sono interessate decine di ricercatori e professori associati. Per il Settore concorsuale 06/M1 - che include l'igiene generale ed applicata (MED/42), oltre alla statistica (MED/01) ed all'infermieristica (MED/45) - riscontriamo il 50,0% di abilitati rispetto alle domande (64/128) per la II fascia e il 67,7% (42/62) per la I fascia. Come noto i commissari sono Annibale Biggeri (Firenze), Francesco Donato (Brescia), Erica Leoni (Bologna), Pierluigi Lopalco (Pisa) e Paolo Villari (Roma Sapienza), che rimarranno in carica anche per le successive tornate (la seconda è scaduta il 2 aprile, la successiva il 2 agosto).

4a Convention a Senigallia

Con i MegaDipartimenti a rischio i nuovi LEA della prevenzione

logoLe società scientifiche della Prevenzione, Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), Società Nazionale degli Operatori della Prevenzione (SNOP) e Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva (SIMeVeP), hanno organizzato il 31 marzo a Senigallia la Convention dei Direttori dei Dipartimenti di Prevenzione. SItI, SNOP e SIMeVeP, in rappresentanza dei  medici igienisti, medici del lavoro e medici veterinari, esprimono apprezzamento per i nuovi LEA. D'altro lato ritengono che la concentrazione dei Dipartimenti di Prevenzione, a seguito della fusione delle Aziende sanitarie in atto in molte regioni, con la creazione di strutture mastodontiche che allontanano i livelli di governo dai territori, possa rappresentare un elemento talmente negativo da far rischiare un fallimento nella loro implementazione. Appare pertanto necessario riflettere sulla necessità di rivedere questa politica che allontana la Sanità Pubblica dai cittadini e dalle istituzioni locali e nel contempo occorre investire sulle risorse umane indispensabili per perseguire gli obiettivi di salute in un contesto in rapida evoluzione e con bisogni crescenti.

Specializzandi

La quarta Convention a Bologna dal 25 al 27 maggio

logo"La Consulta Nazionale dei Medici in Formazione Specialistica SItI sta organizzando, per il prossimo maggio, la IV edizione delle Giornate degli Specializzandi, che si terrà a Bologna dal 25 al 27 maggio 2017. Questa edizione vuole essere un’occasione di confronto su quello che sarà l’Igienista del domani e quali sfide lo attendono. Attraverso quattro sessioni plenarie vogliamo andare ad esplorare le sfide che i professionisti devono affrontare nel relazionarsi al territorio, all’ ospedale, all’università e la ricerca, completando con uno spazio per declinare il punto di vista di noi Medici in Formazione sull’attuale scenario delle politiche sanitarie". (a cura di G. Voglino)

50° Congresso Nazionale SItI

Ecco i workshop selezionati per il congresso di Torino

logoLa Giunta Esecutiva della SItI ha selezionato i workshop del 50° Congresso Nazionale SItI (il video di presentazione è disponibile on-line in formato webm, wmv o mp4) che si aggiungeranno alle Sessioni plenarie precedentemente fissate.
Ecco i titoli:

  • Metodi, esperienze e nuovi scenari dell’HTA in sanità pubblica
  • Il contrasto all’antimicrobico-resistenza in italia: Il progetto choosing wisely - igiene ospedaliera
  • Ambiente, stili di vita e prevenzione primaria dei tumori
  • Attualità in tema di applicazione del D. Lgs. 81/08 ed in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro”
  • Health Literacy ed Empowerment per la Promozione della Salute e la Prevenzione
  • Healthy Cities. Azioni di rigenerazione urbana e strategie progettuali per la promozione della salute nella città contemporanea
  • La Rete della Ristorazione collettiva per la promozione della salute e di una sana alimentazione
  • L’innovazione nella pratica vaccinale e le sfide poste dal PNPV 2017-2019
  • Genomica per la prevenzione: patologia tumorale, malattie neurodegenerative, rischio ambientale
  • Sport e salute
  • Il Task Shifting quale azione centrale per rafforzare la governance del Sistema Salute
  • Ambiente e infezioni: nuovi approcci per nuovi scenari

Ministero della Salute

Ecco i "Quaderni del Ministero della Salute" dedicati alle vaccinazioni

logoE' disponibile on-line l'ultimo numero dei Quaderni del Ministero della Salute dedicato alle vaccinazioni (Stato dell'arte, falsi miti e prospettive. Il ruolo chiave della prevenzione), redatto con il coordinamento di Ranieri Guerra (Ministero), Walter Ricciardi (ISS) e Roberta Siliquini (CSS). All'opera hanno collaborato numerosi colleghi igienisti universitari e non.
La scelta dei temi spazia da argomenti riconducibili all’igiene tradizionale ad altri tipici dell’igiene moderna, consentendo al lettore un viaggio, mai noioso, tra il passato, il presente ed il futuro delle vaccinazioni. L’argomento, complesso, è affrontato con un linguaggio comprensibile che lo rende fruibile non solo agli addetti ai lavori, ma a tutti coloro che sono interessati al tema delle vaccinazioni.

Regione Piemonte

Demicheli lascia la prevenzione regionale. Contrasti per il PNPV ?

logoVittorio Demicheli (nella foto), noto epidemiologo, lascia la Direzione della Rete Territoriale della Regione Piemonte rientrando al Servizio di Sorveglianza epidemiologica dell'ASL di Alessandria. Si parla di motivi personali nelle note ufficiali dell'Assessorato (alla cui direzione è approdato poche settimane fa Renato Botti), anche se La Repubblica riferisce che "La ragione più forte dei contrasti sarebbe in realtà l’applicazione del nuovo PNPV che ha portato a raddoppiare il budget da 300 a 600 milioni". Nel 2015 Demicheli era intervenuto con parole critiche nei confronti di presunte ingerenze dell’industria farmaceutica: "Se qualche volta le autorità sanitarie rispondessero di no a quel che l’industria propone, ci guadagnerebbero in credibilità" aveva scritto suscitando non poche reazioni tra cui quella della SItI e di un gruppo di esperti del settore che avevano replicato con una nota su "Il Sole 24 ore Sanità".

Regione Puglia

L'epidemia di Epatite A in MSM e le misure di controllo

logoIn Italia tra agosto 2016 e febbraio 2017 sono stati segnalati 583 casi di epatite A di cui il 61% in uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini (MSM).
In Puglia sono già 33 i casi di epatite A accertati, la gran parte in MSM come riportato dall'Osservatorio Epidemiologico regionale (Rapid Risk Assessment). Ed il numero è destinato ad aumentare. Tra le misure di controllo che stanno per essere messe in atto la vaccinazione anti epatite A nei MSM, nei contatti stretti e partner sessuali; un'info line dedicata ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) per fornire informazioni sulle modalità di vaccinazione, la prevenzione del contagio e il self reporting dei casi: l'intensificazione della sorveglianza attiva e sensibilizzazione degli operatori sanitari alla segnalazione tempestiva; la sensibilizzazione dei MSM, con il coinvolgimento delle associazioni LGBT. (a cura di M. Chironna)

Specializzazioni

Alcune precisazioni sulla sentenza TAR per i contratti 2016

logoCon riferimento alla notizia dal titolo "Contratti persi: il Consiglio di Stato ordina al MIUR la trasparenza", pubblicata sul Numero 12 di Igienisti on-line del 29 marzo 2017, si segnala che il caso richiamato dalla stessa, probabilmente, concerne una pronuncia giurisdizionale, per così dire interlocutoria, emanata dal TAR e non del Consiglio di Stato. Si tratterebbe, infatti, dell’ordinanza del Tar del Lazio Sezione III n. 1178/2017, con la quale il giudice, diversamente da quanto riportato dalla notizia (peraltro erroneamente ripresa anche da Quotidiano Sanità), non ha inteso dare “ragione al ricorso di un giovane medico” ma avrebbe semplicemente disposto incombenti istruttori a carico del MIUR. Peraltro, avendo il giudice ordinato al MIUR di esibire il “numero ed i nominativi dei candidati che precedono in graduatoria il ricorrente, non ammessi - in seguito allo scorrimento - alle scuole di specializzazione richieste entro il termine previsto dal bando (26 ottobre 2016) nonché il numero di posti rimasti vacanti presso le sedi richieste dal ricorrente”, ed essendoci, su tutte le sedi, altri soggetti che precedono il ricorrente in graduatoria, è verosimile attendersi che la richiesta del magistrato possa preludere, ad esempio, alla necessità di verificare un eventuale difetto di notifica ai candidati che precedevano in posizione utile il ricorrente e non ad un pronunciamento favorevole al ricorrente. (a cura di W. Mazzucco)

Educazione sanitaria

Aderisci anche tu all'indagine sulle risorse per la salute

logoIl Dipartimento di Scienze Mediche e Sanità Pubblica dell'Università di Cagliari, insieme al Dipartimento di Salute Pubblica dell'Università di Alicante (Spagna) stanno conducendo un'indagine sulla visione che i professionisti della salute (in particolare di sanità pubblica e assistenza sanitaria di base) hanno del concetto di “risorse per la salute” (health assets). Si tratta di un approccio di promozione della salute che si sta sviluppando fortemente in alcuni paesi e di cui si vuole valutare le condizioni in Italia e in Spagna. Data l'importanza dell'argomento tutti i Soci SItI sono invitati a rispondere ad un breve questionario (5 domande) disponibile on-line. (a cura di P. Contu)

Quote di iscrizione SItI

Già 1051 iscrizioni nel 2017: ecco come rinnovare le quote

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2017 è iniziata da poche settimane con già 1051 iscritti per l'anno in corso. Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1981), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD), ai quali i Soci potranno accedere gratuitamente o con agevolazioni. L'anno 2017 sarà caratterizzato dal 50° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Torino dal 22 al 25 novembre (guarda il video di presentazione disponibile on-line in formato webm, wmv o mp4).
Per rinnovare l’adesione alla SItI i Soci hanno ricevuto nei giorni scorsi una email con il link d'accesso alla scheda on-line, dove poter aggiornare le informazioni di contatto e ricevere le coordinate per effettuare il bonifico tramite il proprio internet banking. Il Socio potrà contestualmente iscriversi alla Società Europea di Sanità Pubblica (EUPHA) con un contributo aggiuntivo di 8,00 euro.
Per i nuovi Soci o per i Soci che non hanno ricevuto la mail per il rinnovo (probabilmente per una email di contatto errata o non più attiva nell'archivio della segreteria), è on-line la pagina iscrizioni sul sito istituzionale.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 11