Home


Numero 23 del 9 giugno 2017 Stampa


Editoriale

Salvatore Barbuti festeggiato dagli allievi al Congresso di Bari

logoIl Maestro e gli allievi sul Palco del Convegno "Unipneumo 2017 - IL NUOVO PIANO DI PREVENZIONE VACCINALE: TRASFORMARE IN OPPORTUNITÀ LE SFIDE SANITARIE" di Bari hanno commosso un'affollata platea accorsa per la due giorni pugliese in cui sono dibattute tematiche di prevenzione e sanità pubblica con particolare riguardo all'attualissimo tema vaccinale che ha visto la pubblicazione del Decreto Legge Lorenzin che estende gli obblighi vaccinali alla popolazione da 0 a 16 anni. Leggi l'intervento di Barbuti.

Carlo Signorelli

Decreto Legge Lorenzin

Pubblicato il Decreto legge sugli obblighi vaccinali. Con le spiegazioni

logoIl 7 giugno 2017 è stato pubblicato il decreto legge 73/2017 sull'estensione dell'obbligo vaccinale. La principale novità riguarda le vaccinazioni classificate come obbligatorie che passano da 4 (anti-poliomielite, anti-difterite, anti-tetano ed anti-epatite B) a 12 e comprendono anti-pertosse; anti-Haemophilus influenzae tipo b; anti-meningococcico B; anti-meningococcico C; anti-morbillo; anti-rosolia; anti-parotite e anti-varicella. Secondo quanto previsto nel Decreto, le vaccinazioni sono obbligatorie per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni, nei limiti e secondo le specifiche indicazioni contenute nel PNPV 2017-19 relativo a ciascuna coorte di nascita. Questo l'approfondimento diffuso dal Ministero.

Decreto Legge Lorenzin

SItI: un plauso al Ministro. Da oggi al lavoro sugli aspetti organizzativi

logoQuesto il comunicato della Giunta SItI all'indomani del Decreto Legge Lorenzin: "La Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI) esprime apprezzamento al Decreto Legge Lorenzin e, più in generale, alle politiche vaccinali del Ministero della Salute che hanno avuto, in varie fasi, il supporto delle società scientifiche inclusa la SItI. I preoccupanti dati sul calo delle coperture vaccinali...". Leggi tutto il comunicato. Il Decreto Legge approda dalla prossima settimana in Parlamento per la conversione in legge. A riguardo segnaliamo l’intervento della Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato Emilia Grazia De Biasi (PD) che affronta diversi aspetti delle attuali politiche vaccinali italiane

Vaccinazioni

Il Ministero pubblica i dati del 2016: coperture ancora in calo

logoSono stati pubblicati oggi sul sito del Ministero della Salute i dati sulle coperture vaccinali dell’età pediatrica e dell’adolescente riferiti all’anno 2016. Nel 2016 le coperture vaccinali a 24 mesi per anti-difterica, anti-polio, anti-tetanica, anti-epatite B sono ancora al di sotto del valore del 95%, con un valore medio nazionale (93,3%) di poco inferiore a quello del 2015 (93,4%) ma con un trend in diminuzione in alcune regioni. In calo anche le coperture medie per pneumococco (88,4% nel 2016 vs 88,7% nel 2015). Le coperture nei confronti del meningococco C sono cresciute di 4 punti percentuali passando da 76,6% nel 2015 a 80,7%, in aumento rispetto al 2015 anche le coperture nei confronti di morbillo e rosolia che passano dall’85,3% del 2015 all’87,3%, ancora lontano dall’obiettivo di eliminazione. I dati di copertura, presentati per singolo antigene sono a disposizione, per regione a 24, 36 mesi, 5-6 anni e per la prima volta anche a 16 e a 18 anni.

Vaccinazioni

La Carta di Pisa "buca" i media. Ecco la rassegna stampa

logoLa Carta di Pisa, sottoscritta da circa 30 operatori e ricercatori e sette Società e Associazioni medico-scientifiche tra cui la SItI, ha individuato alcune iniziative da mettere in atto al fine di migliorare le coperture vaccinali negli Operatori sanitari che includono una serie integrata di interventi che vanno dalle campagne di informazione, al coinvolgimento attivo dei medici competenti delle aziende sanitarie, ad attività di sensibilizzazione fino alla possibilità di istituire obblighi mirati ove le altre iniziative non ottengano i risultati auspicati. Questa la ricca rassegna stampa.

Pubblicazioni

On-line il rapporto AIFA sugli effetti avversi dei vaccini

logoL’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha pubblicato il Rapporto sorveglianza post-marketing dei vaccini per gli anni 2014 e 2015. L’obiettivo principale della pubblicazione è di informare in maniera corretta e trasparente sui vaccini, una risorsa preziosa per la salute pubblica, la cui efficacia è attestata dalle evidenze scientifiche. Alla data del 31 dicembre 2016 le segnalazioni avverse a vaccini, con insorgenza nel 2014, sono state 8.873 (18% del totale delle segnalazioni a farmaci e vaccini) e corrispondenti a un tasso di 48,9 segnalazioni per 100.000 dosi, mentre le segnalazioni relative al 2015 sono state 3.772 (9% del totale), con un tasso di 18,8 per 100.000 dosi. Le segnalazioni di sospetta reazione avversa con esito fatale sono state 69 (0,8% del totale) nel 2014, scese a 9 casi (0,2%) nel 2015. "Le reazioni avverse segnalate attraverso i sistemi di vigilanza passiva - spiega il report Aifa - rappresentano dei sospetti e non la certezza di una relazione causale tra prodotto medicinale (vaccino) somministrato ed evento avverso".

Attualità

Tribunale di Napoli: niente panino libero a scuola

logoNiente "panino libero" a scuola: il diritto alla libertà di scelta individuale del genitore non può ledere altri diritti fondamentali della collettività, in questo caso scolastica. Lo ha stabilito il tribunale di Napoli, che il 26 maggio si è espresso contro la possibilità di portare il pasto da casa per la refezione a scuola "ritenendo che al diritto alla libertà di scelta individuale del genitore vadano contrapposti altri diritti fondamentali della collettività, anch'essi di rango costituzionale, come il diritto all'uguaglianza e alla salute e la partecipazione a una comunità sociale, quale appunto quella scolastica". Una posizione quella del Tribunale di Napoli opposta rispetto alle sentenze di Torino relativamente alle quali SItI si era espressa (vedi IOL del 4 ottobre 2016) sottolineando “ possibili rischi di natura igienico-sanitaria e nutrizionale rispetto al fenomeno della malnutrizione, del sovrappeso e dell'obesità infantile che è uno dei maggiori problemi sanitari del nostro Paese. (a cura di E. Guberti)

Attualità

Discussione sul "secondo pilastro" del SSN

logoE' stato presentato a Roma il 7 giugno (Welfare Day 2017) il Rapporto Censis - Rbm Assicurazione Salute alla presenza del Ministro della Salute. Esso si basa su un'indagine effettuata dal Censis su un campione rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne (1.000 interviste). ll modello “Assicurazione Sociale Integrativa” alla francese, istituzionalizzato ed esteso a tutti i cittadini garantirebbe finanziamenti aggiuntivi al Fsn per oltre 21 mld l’anno. Nonostante questi dati, frutto di un sondaggio su un campione della popolazione italiana, il SSN continua però ad essere ritenuto soddisfacente dalla maggioranza degli italiani.

Corso Leadership

Ecco i vincitori delle Borse per il corso di leadership in sanità pubblica

logoEcco l'elenco dei giovani igienisti vincitori delle 12 borse di studio della SItI per partecipare al primo Corso di Leadership in Sanità Pubblica che si svolgerà a Roma nell'autunno del 2017: Messano Giuseppe (31a., Vicedirettore san. Roma), Trucchi Cecilia (33a. Univ. di Genova), Odone Anna (33a. Univ. di Parma), Restivo Vincenzo (34a. Univ. di Palermo), Gualano M. Rosaria (35a. Univ. di Torino), Battisti Francesca (35a. Regione Toscana), Gaeta Maddalena (35a. Univ. di Pavia), Bert Fabrizio (35a. Univ. di Torino), Napolitano Francesco (38a. Univ. Campania), Siddu Andrea (40a. CCMR Veneto), Alicino Cristiano (36a. Univ. di Genova), Ziglio Andrea (32a. Ospedale di Rovereto). I partecipanti sono stati 61. I piazzati dal 12° al 24° posto della graduatoria approvata dalla Giunta della SItI potranno fruire dell'iscrizione al corso a costo agevolato.

Congresso Nazionale

Aperte le iscrizioni al Congresso Nazionale. Abstract entro il 9 settembre

logoCon l'invio di una newsletter a tutti i soci si sono aperte ufficialmente le iscrizioni e la possibilità di inviare abstract per il 50° Congresso Nazionale della nostra società scientifica che si svolgerà a Torino dal 22 al 25 novembre 2017. Per le iscrizioni a quota ridotta il termine è il 30 luglio mentre per l'invio degli abstract il 9 settembre. Tutte le informazioni sul Congresso di Torino sono pubblicate sul sito www.siti2017.it.

Rinnovo iscrizioni SItI

Già 1579 iscrizioni. I non iscritti riceveranno il MAV cartaceo

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2017 ha fatto registrare 1579 iscritti per l'anno in corso (di cui 1431 regolarmente registrati). Le regioni con più soci sono l'Abruzzo-Molise con 488, l'Apulo-Lucana con 174 e la Sardegna con 163.
I Soci non ancora iscritti riceveranno nei prossimi giorni il MAV cartaceo. Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1981), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD), ai quali i Soci potranno accedere gratuitamente o con agevolazioni.
Per i nuovi Soci o per i Soci che non hanno ricevuto comunicazioni per il rinnovo (probabilmente per una email o indirizzo errato nell'archivio della segreteria), è on-line la pagina iscrizioni sul sito istituzionale, dove poter aggiornare le informazioni di contatto e ricevere le coordinate per effettuare il bonifico tramite il proprio internet banking. Il Socio potrà contestualmente iscriversi (o integrare la quota) alla Società Europea di Sanità Pubblica (EUPHA) con un contributo aggiuntivo di 8,00 euro.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 11