Home 2017
2017
Numero 53 del 28 dicembre 2017 Stampa


Editoriale

Altro anno di successi per la Sanità Pubblica italiana. Buon 2018

logoQualcuno dirà che esageriamo a dipingere la realtà migliore di quella che è. Ma non potevamo chiudere l'ottavo anno di pubblicazioni della nostra apprezzata newsletter senza un bilancio del 2017 logoche volge al termine. L'ultimo anno della XVII Legislatura Repubblicana ha fatto registrare una produzione normativa e programmatoria per la sanità pubblica senza precedenti: nuovi LEA, approvazione di leggi attese da anni su responsabilità e sicurezza nelle strutture sanitarielogo, sul biotestamento e sugli ordini delle professioni sanitarie, nuovi Piani nazionali di prevenzione vaccinale e di contrasto all'antimicrobico-resistenza fino al coraggioso decreto Lorenzin di estensione logodegli obblighi vaccinali, che ha già dato risultati positivi. Ai rinnovati complimenti al Ministro Beatrice Lorenzin - che ringraziamo ancora per la visita al nostro Congresso di Torino - si aggiungono i rallegramenti per la rielezione per acclamazione della nostra Roberta Siliquini alla presidenza logodel CSS e per l'ingresso in importanti istituzioni sanitarie internazionali di Ranieri Guerra (Assistant al DG OMS e Walter Ricciardi (Comitato Esecutivo dell'OMS). Sul fronte societario il Presidente Fausto Francia logoha elencato nell'apprezzato discorso di apertura del 50° Congresso Nazionale (un congresso di alto spessore scientifico !) gli obiettivi raggiunti, tra cui ricordiamo la florida attività dei gruppi di lavoro e la conquista dell'organizzazione da parte della SItI (e dell'Italia) di due importanti congressi internazionali: la conferenza annuale dei Direttori delle Scuole europee di Sanità Pubblica a Erice nel 2019 e il Congresso Mondiale di Sanità Pubblica a Roma nel 2020. Ci sarebbe altro ma ci fermiamo qui. Buon Anno a tutti Voi, in attesa delle novità di Igienisti on-line per il prossimo anno.

Carlo Signorelli

Governo e Parlamento

Nel DDL Lorenzin istituiti gli Ordini delle Professioni sanitarie

logoIl Ddl Lorenzin raggiunge il traguardo alle ultime battute della XVII Legislatura. I Collegi professionali diventano Ordini, vengono approvate nuove linee guida per sperimentazioni cliniche e arriva la medicina di genere. Il provvedimento passa con 148 voti favorevoli, 19 contrari e 5 astenuti. Dopo 10 anni arriva quindi la riforma degli Ordini professionali sanitari tra cui quelli degli Assistenti sanitari e dei Tecnici della prevenzione. Il provvedimento interviene anche in materia di sperimentazione clinica introducendo uno specifico riferimento alla medicina di genere e all'età pediatrica. Vengono individuati i comitati etici territoriali (fino ad un massimo di 40), a cui sono stati affiancati comitati etici a valenza nazionale (nel numero massimo di 3), di cui uno dedicato alla sperimentazione in ambito pediatrico; e si procede ad una stretta sull'abusivismo professionale. Come si vede, per la sanità italiana si configurano novità importanti e si aggiunge, come afferma il ministro Beatrice Lorenzin, “un tassello fondamentale al percorso di riforma del sistema”.

Professioni sanitarie

I primi commenti di A. Fabbro, G. De Pasquale e C. Russo

logoGrande soddisfazione da parte delle due categorie di professionisti della prevenzione. Il Coordinatore della Consulta delle Professioni Sanitarie della SItI Anna Fabbro (nella foto in alto a sinistra), raggiunta all’estero, ci ha inviato una nota in cui sottolinea come sia una grande conquista per tutti ma in particolare le professioni sanitarie afferenti all'area della prevenzione.logo
Per i tecnici della prevenzione dell’ambiente e dei luoghi di lavoro Gennaro De Pasquale (vice-coordinatore del Collegio delle Professioni sanitarie della SItI, nella foto a destra) esprime una grande soddisfazione per un risultato atteso da anni e uno stimolo per le future iniziative anche in ambito societario.
Carmela Russo logo(Assistente sanitaria ed ex Coordinatore della Consulta SItI delle Professioni Sanitarie, nella foto in basso a sinistra) ritiene che l’approvazione della legge sia: "Un altro tassello importante si va ad aggiungere alle leggi fondative ed evolutive del SSN: il DDL Lorenzin che completa il percorso di riconoscimento giuridico delle Professioni Sanitarie e ne disciplina l'ordinistica complessiva. Ci sono voluti 20 anni dalla istituzione dei profili professionali e dalle varie normative faticosamente ottenute (L. 42/99, che ha abolito l'ausiliarità, la L. 251/00, che ha introdotto la dirigenza, la L. 43/06 che ha regolamentato le professioni della salute), ma finalmente anche questa tappa è stata raggiunta...". Leggi tutto il commento.

Ministero della Salute

Il Ministro sottoscrive a Roma la "Urban Health Declaration"

logoLo scorso 11 Dicembre il Ministro della Salute ha organizzato, al termine della Presidenza Italiana del G7, un evento sull’Urban Health dal titolo “Health in the Cities”. L’evento è stato affidato dal punto di vista scientifico all’Health City Institute e ha avuto la presenza di significativi esperti provenienti da WHO, OECD e da altre importanti organizzazioni internazionali e nazionali. L’evento ha avuto il convolgimento come speaker anche di Roberto Pella, Furio Honsell, Stefano Vella, Ketty Vaccaro e Antonio Gaudioso nei loro rispettivi ruoli professionali. Particolarmente significativo è il fatto che è stata siglata la "Urban Health Rome Declaration”, sottoscritta dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e dal Presidente dell’ANCI Antonio Decaro, che è la trasposizione in chiave di G7 del Manifesto della Salute nelle Città.

Gruppi di lavoro

Plauso unanime dei soci per le brillanti attività 2017 del GISIO

logo"Ringrazio tutti i componenti del Gruppo di lavoro e del Board per avere assunto l’impegno a partecipare e a sostenere le attività del GISIO mettendo a disposizione impegno, tempo ed esperienza". Così il coordinatore Antonella Agodi (nella foto), Ordinario di Igiene all'Università di Catania, ha inviato una completa relazione annuale relativa alle attività del Gruppo, nell'anno di approvazione del Piano Nazionale di Contrasto dell'Antimicrobico-Resistenza 2017-2020, che ha ricevuto consensi unanimi da parte di tutti i componenti con proposte per le attività del prossimo anno.

Specializzazioni

Tutti iscritti i nuovi specializzandi. In servizio a Capodanno

logoLa data, alquanto bizzarra, di inizio della frequenza per i nuovi medici specializzandi sarà il 29 dicembre 2017. Dopo un travaglio durato otto mesi si sta completando in questi giorni il quadro delle afferenze dei circa 6.000 medici abilitati piazzati in posizione utile in graduatoria. Il nuovo sistema di rapida allocazione dovrebbe aver ridotto la quota di borse non utilizzate, che ha superato il 10% negli anni precedenti. La SItI ha colto l'occasione per aggiornare il quadro delle 35 Scuole di Igiene e medicina preventiva attive quest'anno (per un totale di 204 contratti), tutte afferenti all'Associazione Europea delle Scuole di Sanità Pubblica (ASPHER) (nella foto il Coordinatore dei Direttori delle Scuole Gaetano Privitera).

Ministero della Salute

Le Ricerche Finalizzate parlano milanese. Censimento degli igienisti coinvolti

logologoSono 312 su 1569 i progetti vincitori degli oltre 135 milioni messi a bando della ricerca finalizzata 2016 (fondi esercizio finanziario 2014-2015). Tra gli Enti beneficiari primeggiano il San Raffaele (MI) (33 progetti), l’Istituto dei Tumori (MI) (14), Humanitas (MI) (13), l’Istituto Neurologico Carlo Besta (MI) (12), l’Istituto Superiore di Sanità (12). Tra le regioni in testa alla graduatoria dei finanziamenti l'Emilia Romagna (18 progetti), il Lazio (12), Toscana e Veneto (10). Igienisti on-line sta raccogliendo la partecipazione e il coordinamento degli igienisti italiani Vi preghiamo quindi di Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. come Principal Investigator (PI) o Coordinatore di unità operativa al fine di avere a disposizione un quadro complessivo dei temi di ricerca. Grazie e complimenti ai vincitori.

Rinnovo iscrizioni SItI

I soci SItI salgono a 2661. Ultimi giorni per rinnovare la quota

logoLa Segreteria ha aggiornato l'elenco dei soci che hanno rinnovato la quota per l'anno 2017. A oggi sono 2661; le sezioni più numerose sono Abruzzo-Molise (550) Apulo-Lucana (314) e Triveneto (234). I non iscritti possono rinnovare la quota con il MAV postale o via internet. Dal prossimo numero Igienisti on-line sarà inviato solo ai soci in regola con la quota associativa 2017.

Chiusura sede

La Segreteria nazionale resterà chiusa dal 2 al 5 gennaio

logoLa Segreteria SItI di Roma rimarrà chiusa dal 2 al 5 gennaio 2018. Riaprirà regolarmente da lunedì 8 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
Con l'occasione auguriamo a tutti un Buon Anno Nuovo!

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 53