Home


Numero 29 del 27 agosto 2016 Stampa

Editoriale

Rifiuti: l'emergenza di Roma e quei risultati indigesti

logoNel mezzo dell'estate e durante l'ennesima emergenza rifiuti ci è sembrato doveroso riassumere in un comunicato giornalistico alcune evidenze scientifiche sulla gestione dei rifiuti, sulla necessità di una razionale programmazione ed educazione dei cittadini e sulla imprescindibilità dei termovalorizzatori di ultima generazione nelle aree metropolitane europee. Lo abbiamo fatto svincolati da qualsivoglia interesse e con l'apporto di diversi colleghi che, a vario titolo e con differenti qualifiche, si sono occupati del problema e che hanno sentito il dovere di non tacere di fronte alle distorsioni della realtà apparse sui quotidiani. Sulla nota abbiamo avuto anche la condivisione dell'Istituto Superiore di Sanità. Risultato: apriti cielo! Abbiamo ricevuto insulti, diffide e richieste di rettifiche come nessun altro nostro comunicato. Pazienza.
Se già avevamo qualche dubbio che questo campo fosse minato anche dall'ideologia, con interessi politici degli aderenti ad alcune associazioni anti-inceneritori, e che i risultati dello studio Moniter sugli effetti sanitari degli inceneritori siano rimasti indigesti per qualcuno oggi ne abbiamo la prova. Approfondiremo l'argomento con documenti scientifici affidati ai nostri gruppi di lavoro ma vogliamo ancora una volta ribadire quello che, a nostro parere, rappresenta il risultato più rilevante per la sanità pubblica, per le istituzioni e per la popolazione emerso dai resoconto dell’ottimo progetto Moniter, e cioè che "lo studio non ha messo in evidenza una coerente associazione tra livelli di inquinamento da inceneritori e mortalità o incidenza di tumori". E scusate se è poco!

Termovalorizzatori

Le repliche di MD e ISDE. E le risposte costruttive dei soci

logoAl comunicato della SItI seguito all'emergenza rifiuti di Roma, supportato e integrato da una nota dell'Istituto Superiore di Sanità, hanno replicato Medicina democratica (Movimento di lotta per la salute) e ISDE (Associazione Medici per l'ambiente). Anche Benedetto Terracini ha inviato una nota sulle conclusioni dello studio Moniter che riportiamo. In attesa che la materia venga analizzata scientificamente in un documento curato dai gruppi di lavoro SItI competenti (Salute e Ambiente in primis) nel dibattito estivo su questa attuale problematica sono intervenuti Fausto Francia, Francesco Vitale, Francesco Soncini, Vittorio Carreri e Giulio Sesana. Il tema, come potete notare, ha suscitato grande interesse.

Speciale terremoto

La testimonianza degli attori in campo e le raccomandazioni igienico-sanitarie

logoLa SItI ha pubblicato il giorno del terremoto un numero straordinario di Igienisti on-line come segno di solidarietà ma anche per diffondere alcuni protocolli operativi per i campi di accoglienza che vengono allestiti in questi giorni. In un comunicato stampa di oggi (vedi allegato) sono riassunte le precauzioni igienico-sanitarie da adottare in caso di emergenze sismiche che riguardano soprattutto l’organizzazione delle attività’ di ristorazione, di fornitura di acqua potabile, di smaltimento dei reflui e di controllo del rischio infettivo. Di seguito comunicazioni della Sezione Marche e alcune importanti testimonianze.

Anticorruzione

In Gazzetta il nuovo Piano. In campo anche i Direttori di Presidio e di Dipartimento

logoE' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 agosto il Piano nazionale Anticorruzione 2016 al quale hanno collaborato Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS), il Ministro della Salute e naturalmente l'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC). Nel nuovo documento sono indicate una serie di misure finalizzate a preservare il SSN dal rischio di eventi corruttivi e per innalzare il livello globale di integrità, di competenza e di produttività del sistema. Tra le figure che rispondono alla conoscenza dei processi organizzativi e gestionali interni all’azienda (cap. VII sanità, par. 3) sono inseriti anche il direttore medico di presidio, il direttore di distretto e il direttore di dipartimento.

Organi collegiali

Ecco scadenze e modalità per i rinnovi delle cariche sociali

logoIl rinnovo degli Organi collegiali avverrà ai sensi dello Statuto SItI che ha introdotto, nell'ultima modifica dello scorso dicembre 2015, il voto palese per il Consiglio delle Sezioni e ha previsto le candidature per il Presidente e per i membri elettivi della Giunta 30 giorni prima delle votazioni (ossia il 18 ottobre). Il Consiglio delle Sezioni Regionali verrà convocato nella nuova composizione il 18 novembre mentre il giorno successivo si svolgerà l'Assemblea generale dei soci. Le candidature per la Presidenza e per la Giunta dovranno pervenire alla Segreteria SItI entro il 18 ottobre mentre entro il 6 novembre 2016 dovranno tassativamente svolgersi le Assemblee di Sezione per il rinnovo dei Consigli Direttivi Regionali.

Organi collegiali

L'Assemblea degli operatori si riunisce il 7 ottobre a Verona

logoSi anticipa a tutti gli Operatori della SItI la prossima convocazione dell'Assemblea del Collegio degli Operatori di Prevenzione, di Sanità Pubblica e delle Direzioni Sanitarie fissata per il prossimo 7 ottobre, presso il Palazzo della Gran Guardia di Verona, in prima convocazione alle ore 8.00, in seconda convocazione alle ore 14.30, a valle del Convegno Sanità Pubblica e Giustizia. L'OdG provvisorio prevede, oltre a saluti e comunicazioni, l'elezione del nuovo Coordinatore del Collegio e la valutazione dei candidati alla prossime elezione degli Organi Collegiali della SItI.

49° Congresso Nazionale SItI

Abstract per il Congresso Nazionale di Napoli entro il 15 settembre

logoIl 49° Congresso Nazionale SItI si svolgerà dal 16 al 19 Novembre 2016 presso la sede della Stazione Marittima di Napoli. Nell'ambito del Congresso - intitolato "La Sanità pubblica guarda al futuro: gli assetti istituzionali e la ricerca al servizio della salute" - è stato recentemente approvato il programma avanzato. La scadenza per l’invio degli abstract è stata prorogata al 15 settembre 2016. Tutte le informazioni e le iscrizioni sono disponibili sul sito internet dedicato www.siti2016.eu.

Iscrizioni SItI 2016

Quasi 2400 iscritti nel 2016. Si può rinnovare la quota coi MAV o online

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l'anno 2016 è in corso ed ha quasi raggiunto la rilevante quota di 2381 soci, distribuiti ancora in modo eterogeneo con la Sezione Abruzzo-Molise sempre in testa alla graduatoria con 558 soci seguita dalla sezione Apulo-Lucana (363).
Per tutti gli altri soci che non hanno ancora rinnovato la quota sono in consegna i MAV cartacei che potranno essere pagati presso gli sportelli bancari o tramite internet banking abilitati.
Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1980), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD), ai quali i Soci potranno accedere gratuitamente o con agevolazioni. L'anno 2016 sarà caratterizzato dal 49° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Napoli dal 16 al 19 novembre.
Resterà attiva la possibilità di rinnovare la quota online tramite bonifico bancario collegandosi alla pagina iscrizioni del sito istituzionale.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 10