Home


Numero 13 del 16 giugno 2013 Stampa

Editoriale on-line. Ministro parla di prevezione ma nelle Regioni arrivano i tagli

Prendiamo atto con piacere delle parole del nuovo Ministro della Salute Lorenzin che in un discorso programmatico in Parlamento ha valorizzato le attività di prevenzione nell'ambito del SSN. Anche se non è stato detto come, con quali obiettivi specifici e con quali risorse si intendono tradurre in fatti i nobili intenti, per il momento ci rallegriamo e ci affidiamo a una lettera del nostro Presidente Conversano dove si analizza sinteticamente la situazione dell'igiene e sanità pubblica, si indicano alcune priorità e si chiede un incontro per consigliare le soluzioni più idonee per il rilancio della prevenzione.
Registriamo invece con forte preoccupazione due recenti episodi: il primo riguarda l'ASL di Novara dove alla direzione del Servizio di Prevenzione e Sicurezza nei Luoghi di lavoro dell'ASL è stato nominato un veterinario. Incredibile. Speriamo che si tratti di un passaggio transitorio e rapidamente reversibile altrimenti si potrebbero ravvisare profili di illegittimità e di responsabilità per questa anomalia di sistema, già stigmatizzata dai sindacati.
Ben più preoccupante è l'atto di indirizzo della Regione Lazio che taglia di circa il 50% le strutture semplici e complesse con pesanti ripecussioni anche nell'area della prevenzione. Su questo problema, sulle prese di posizione e sui pareri abbiamo dedicato parte di questo numero di IGIENISTI ON-LINE che riporta anche i confortanti dati della campagna tesseramenti 2013 che ha già raggiunto quota 2000.

Carlo Signorelli

 

Spending review "dirompente" in Regione Lazio

La scorsa settimana è stato pubblicato il Decreto del Commissario ad Acta della Regione Lazio n.206 del 28 maggio 2013 contenente l'atto di indirizzo per l'attuazione dei nuovi atti di autonomia aziendale. Si tratta di un provvedimento di tagli senza precedenti che prevede una diminuzione del 35,7% delle strutture complesse e uno snellimento del 45,5% delle unità operative semplici. Una cura dimagrante anche per i dirigenti (-33,8%). I dipartimenti di prevenzione sono oggetto di un durissimo attacco: si prevedono solo 6 Strutture complesse e 4 semplici in totale per Dipartimento di Prevenzione cui possono aggiungersi un numero variabile, comunque limitato, a discrezione delle singole aziende.
Il Consiglio Direttivo della Regione Lazio della SItI (nella foto il Presidente Paolo Villari) si è riunito l'11 giugno per analizzare il Decreto, approvando all’unanimità un documento in cui si esprimono preoccupazioni per il futuro della prevenzione nella Regione e per la salute dei cittadini nel Lazio, per motivi di ordine normativo, economico-finanziario e strategico, auspicando una revisione del provvedimento e dichiarandosi disponibile alla più ampia e completa collaborazione. In allegato alcuni commenti sul provvedimento, sui possibili effetti negativi e sulle prospettive future.

 

Novità in campo vaccinale. Ma continua a mancare una Commissione nazionale

Il Committee for Medicinal Products for Human Use (CHMP) dell'EMA ha espresso parere favorevole il 30 maggio per l’estensione di utilizzo del vaccino antipneumococco coniugato 13-valente dai 18 ai 49 anni. Con ciò si chiude il processo regolatorio che permette a questo vaccino di essere usato dai 2 mesi di età in su senza alcuna restrizione.
Sempre dall'EMA giunga la notizia che ha preso avvio il processo per la commercializzazione del nuovo vaccino esavalente per l'infanzia di Sanofi-Pasteur MSD che dovrebbe avvenire nei prossimi mesi e la cui schedula sarà al vaglio del Consiglio Superiore di Sanità nella seduta del 3 luglio.
Sul fronte vaccinale segnaliamo con interesse alcuni dati preliminari dell'indagine VENICE presentati al Congresso SItI di Genova del 7 giugno da Paolo D'Ancona (ISS) che documentano come l'Italia si uno dei soli 4 paesi europei su 27 a non avere un organismo nazionale stabile di esperti che si occupi delle raccomandazioni vaccinali. In pratica una Commissione Nazionale Vaccini. "E' dal 2008 che insistiamo con i diversi Ministri della Salute che si sono succeduti per ottenere il ripristino di un organismo che sarebbe di estrema utilità per comporre intorno ad un unico tavolo le tante voci (a volte in contrasto) che si levano dai vari attori interessati alle vaccinazioni" ha commentato il Coordinatore del Gruppo Vaccini della SItI Paolo Bonanni (nella foto).

 

Entro il 30 giugno gli abstract per il 46° Congresso Nazionale SItI

E' disponibile on-line il programma preliminare del 46° Congresso Nazionale della SItI in programma a Giardini Naxos-Taormina dal 17 al 20 ottobre 2013. La scadenza per l'invio degli abstract è stato fissata per il 30 giugno. "L'igiene e con essa tutta la sanità pubblica italiana - si legge nella presentazione del Presidente locale Prof. Salvatore Sciacca (nella foto) - vive un drammatico momento di identità culturale ed organizzativa sia all'interno delle sue componenti che nei rapporti con le altre strutture che compongono la sanità, ed il congresso sarà il mezzo ed il luogo in cui noi igienisti proporremo le nostre riflessioni a tutta la comunità medica italiana ed alla Politica. Spero pertanto in una Vostra massiccia presenza a Taormina a dimostrazione della sempre attenta partecipazione ai temi della sanità pubblica che ognuno di noi continua ancora a curare e a prediligere anche nei nostri tempi portatori di gravissima crisi sociale ed economica".

 

Congresso 2014 a Rimini: sarà low cost e "in movimento"

Il 47° Congresso Nazionale della SItI si svolgerà a Rimini nell'ottobre del 2014 (date da stabilire). La proposta della Sezione Emilia-Romagna è stata l'unica ad essere formalizzata dal Consiglio delle Sezioni Regionali ed è stata accolta con favore anche per la possibilità di abbattere i costi degli alloggi e degli spostamenti. "Lavoreremo per un congresso low cost e per approfondire i temi dell'attività motoria come mezzo di prevenzione delle malattie croniche" - ha sottolineato il Presidente della Sezione Luigi Macini (nella foto) - che ha anche già formulato una proposta di titolo: "Prevenzione in movimento".

 

Corsi di specializzazione inizieranno l'8 agosto

L'inizio delle attività didattiche e formative per le Scuole di specializzazione dell'area medica è stata fissata dal MIUR per l'8 agosto 2013, mentre le date per le ammissioni delle Scuole di Igiene e medicina preventiva rimangono fissate per il 4 luglio (con prova pratica nella settimana successiva). La proroga è stata fissata con Decreto Ministeriale del 10 giugno a seguito del posticipo degli esami di ammissione per 25 Scuole (quelle attivate presso l'Università Vita e Salute di Milano).

 

Idoneità concorsuali slittano a settembre

E' attesa a breve una proroga del Ministero per permettere a tutte le commissioni incaricate di assegnare le abilitazioni nazionali alla docenza di I e II fascia. Si parla della fine di settembre. Intanto non si placano le polemiche sulle modalità di selezione dei candidati riaccese dal noto giornalista Gian Antonio Stella che sul Corriere della Sera ha recentemente quantificato l'insostenibile mole di lavoro dei commissari e la mostruosità amministrativo-organizzativa creata con tale modalità concorsuale. In allegato il commento pubblicato sul sito ROARS.

 

Già 2000 soci SItI nel 2013. Come rinnovare la quota

Prosegue bene la campagna di iscrizioni alla SItI per l'anno 2013. Al 12 giugno i soci che avevano rinnovato la quota sfioravano i 2000, circa il doppio rispetto a quelli dello scorso anno alla stessa epoca. Sta contribuendo in modo importante alla buona riuscita della campagna di iscrizioni il programma sperimentale FAD (www.mveducational.it) che consente ai soci in regola con la quota di aderire gratuitamente al primo programma che prevede tre corsi. Dal prossimo numero l'invio del notiziario IGIENISTI ON-LINE sarà riservato ai soci in regola con la quota associativa dell'anno in corso.
Il rinnovo delle quote per il 2013 potrà avvenire in tutte le banche e uffici postali utilizzando il MAV che è già stato inviato per posta a tutti i nostri soci. I nuovi iscritti (o quelli che non hanno ricevuto il MAV) possono invece compilare il form di iscrizione che permetterà la generazione di un avviso di pagamento MAV che potrà essere pagato on-line tramite carta di credito o, se previsto, tramite il servizio offerto dal proprio istituto di Internet Banking. Il MAV può essere inoltre stampato e pagato presso tutti gli sportelli di banche ed istituti di credito oppure presso tabaccherie e ricevitorie Lottomatica abilitate su tutto il territorio nazionale.
Si ricorda che le quote di iscrizione sono di euro 60 (ordinaria) con riduzione a euro 40 per i soci nati nel 1977 e successivi e per Assistenti sanitari, Infermieri e Tecnici della prevenzione. Utilizzando il modulo d'iscrizione on-line è possibile pagare, contestualmente all'iscrizione SItI, anche la quota EUPHA (European Public Health Association) di € 8,00, che permetterà agli iscritti, tra l’altro, di ricevere sulla propria posta elettronica la versione on-line di European Journal of Public Health. Si ricorda a tutti i Soci che l'iscrizione o il rinnovo della quota di iscrizione per il 2013 può essere anche eseguito contattando la Presidenza o la Segreteria delle singole Sezioni Regionali.

 

Dal 21 al 23 giugno il 24° Siculo-Calabro a Palermo

Ecco l’elenco dei principali appuntamenti scientifici di interesse igienistico dei prossimi mesi. Si segnala il tradizionale appuntamento del Convegno SItI Siculo-Calabro, giunto alla 24a edizione, che quest'anno si svolgerà a Palermo sotto la direzione del Presidente di Sezione Francesco Vitale (nella foto).

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 7