Home
Luglio 2019


Numero 21 del 26 luglio 2019 Stampa


Editoriale

Calendario vaccinale per la vita 2019: nuove proposte per il PNPV

logoÈ stato pubblicato il calendario vaccinale per la vita 2019 da parte della nostra Società scientifica in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria – Sip; la Federazione Italiana Medici Pediatri – Fimp; la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale – Fimmg. Le quattro sigle rilanciano la quarta edizione della loro proposta scientifica per un calendario rinnovato e con maggiori dettagli di approfondimento a sostegno delle vaccinazioni, che - dopo il periodo del calo significativo delle coperture tra il 2010 e il 2015 - hanno visto un rinnovato sostegno da parte delle istituzioni e di molti stakeholdeers.
"Le novità dell’edizione 2019 sono molteplici - afferma Paolo Bonanni, Coordinatore Scientifico del Calendario per la Vita - aggiungendo la vaccinazione influenzale pediatrica e la menigococcica B in adolescenza e aggiornando i possibili schemi di somministrazione di Men B nell’infanzia. Viene proposto il meningococco ACWY a partire dall’anno di vita in tutte le Regioni, l’estensione dell’offerta di vaccino HPV alle 25enni al primo screening per Pap test e alle donne trattate per lesioni pre-cancersose, l’abbassamento progressivo dell’offerta gratuita dell’anti-influenzale dai 65 anni, prima ai 60 e poi ai 50 anni. Sosteniamo gli sforzi per colmare le sacche di suscettibilità per morbillo e rosolia, chiediamo particolare attenzione ad elevare le coperture per varicella nelle Regioni che hanno introdotto la vaccinazione di recente per evitare spostamenti della malattia verso l’età adulta, quando è più gravata da complicanze. Il Calendario per la Vita 2019 è ampliato e soprattutto dotato di bibliografia essenziale in ogni capitolo di cui si compone. Siamo sicuri che il lavoro faticosamente concluso potrà essere di aiuto nella predisposizione del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale che entrerà in vigore dal 2020".
"Il Calendario per la Vita ha rappresentato dal 2012 e continua ad essere un’esperienza unica di forte alleanza tra società e federazioni interessate alle vaccinazioni, in grado di informare i cittadini sulla possibilità di proteggersi al meglio, e di ispirare autorità regionali e nazionali per offrire vaccinazioni dotate di efficacia, sicurezza ed elevato profilo di costo-efficacia. Peraltro, l’alleanza è ormai conosciuta e considerata un esempio in ambito europeo" ha aggiunto Italo Angelillo, Presidente SItI.
In allegato la rassegna stampa sull'aggiornamento del calendario per la vita.


Attualità

Le linee guida del CCM sulla prevenzione dei colpi di calore

logoL'Italia ha subito un aumento di eventi meteorologici estremi: dalle ondate di calore alle piogge intense. Nel caso dei colpi di calore le fasce sociali più povere hanno rischi maggiori per la salute, con particolare riferimento a bambini, donne ed anziani. Tutto ciò nel rapporto prodotto nell’ambito del progetto del Centro per la prevenzione e controllo delle malattie (CCM) “Piano operativo nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute”, Sistema di sorveglianza nazionale per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore e dell’inquinamento atmosferico.


Attualità

Pubblicati i dati di copertura 2018: esavalente 95,1%, MPR 93,2%

logoCome previsto e annunciato dopo la pubblicazione dei dati di alcune regioni le coperture vaccinali dell'infanzia sono in crescita. Pubblicati i dati della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute La copertura nazionale a 24 mesi (per i bambini nati nel 2016) nei confronti della polio raggiunge il 95% (95,09%), +0,48% rispetto al 2017. Per la prima dose di vaccino MPR si arriva al 93,22% (+1,38% rispetto all’anno precedente e record storico). Aumentano anche le coperture per le vaccinazioni anti-pneumococcica (+0,73% al 91,63% nel 2018) e anti-meningococcica C (+2,29% al 84,93% nel 2018). Migliorate anche le coperture vaccinali nazionali a 36 mesi (relative ai bambini nati nell’anno 2015) e quelle a 48 mesi (bambini nati nel 2014), rilevate per verificare le attività di recupero nei bimbi inadempienti: l’anti-polio passa da 93,33% a 96,01% e l’anti-morbillo da 87,26% a 94,93%, con un guadagno rispettivamente del +2,68% e del +7,67%.


Specializzandi

Prime scelte: 9 su 1500 hanno scelto igiene e medicina preventiva

logoSono in corso le scelte degli aspiranti specializzandi che hanno sostenuto l'esame nazionale il 2 luglio scorso. Dopo 4 scaglioni (sui 15 previsti entro il 6 settembre) che includono i primi 1500 candidati in graduatoria 9 candidati hanno scelto le scuole di Igiene e medicina preventiva (0,6%). A mero titolo di curiosità le prime Scuole scelte sono state quelle di Bologna (3), Firenze (2), Verona, Torino, Bari, Vita-Salute San Raffaele (1 ciascuno) (a cura di B. Frascella).


Premio Antonio Boccia

La presentazione delle domande sarà possibile fino al 13 settembre

logoLa Sezione di Igiene dell’Istituto di Sanità Pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (UCSC) e la Sezione di Igiene del Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive di Sapienza rammentano che c'è tempo fino al 13 settembre per la presentazione della domande per partecipare alla I edizione del Concorso nazionale per le migliori due Tesi di Laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, bandito in onore e nel ricordo del Professore Antonio Boccia. Possono concorrere al Premio coloro che hanno discusso la Tesi dopo il 1° gennaio 2018 e che sono Soci della SItI. I due Premi consistono nell’Iscrizione gratuita al Master di II Livello in Epidemiologia e Biostatistica dell’UCSC, pari ad un importo di 5.100 Euro, e al Corso di Alta Formazione in “Economia e Management Sanitario” di Sapienza, pari ad un importo di 1.500 euro. Leggi il bando.


Twitter

I dati sull'antinfluenzale 18/19, articoli scientifici e curiosità varie

logoAl Convegno dell'Accademia Lombarda di Sanità Pubblica tenutosi il 16 luglio a Milano Gianni Rezza (ISS) ha presentato i dati di copertura dell'antinfluenzale nella stagione 2018/19. Lieve aumento negli anziani e significativo aumento negli operatori sanitari. Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE, documenta che su 2 milioni di articoli scientifici solo il 7-8% riportano evidenze scientifiche. L'Università Cattolica dele S. Cuore ricorda Padre Gemelli; VaccinarSi riporta la notizia OMS sulla conferma dell'Italia polio-free; Andrea Silenzi retwitta un inquietante video sull'invasione di cinghiali a Roma; infine EUPHA traccia il bilancio della prima settimana Europea di Sanità Pubblica (EPHW).


Campagna iscrizioni

Siamo a 1440 tesserati nel 2019. In arrivo i MAV a casa

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2019 prosegue! Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1983), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD) di cui daremo notizia nei prossimi numeri con le facilitazioni per i soci in regola con la quota associativa. L'anno 2019 sarà caratterizzato dal 52° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Perugia dal 16 al 19 ottobre. E' disponibile l'iscrizione on-line sul nostro sito istituzionale sia per i nuovi soci che per i rinnovi. I Soci già iscritti negli anni precedenti, stanno ricevendo in questi giorni per posta ordinaria anche un bollettino MAV bancario, altra modalità con cui sarà possibile rinnovare la quota.

 
Numero 20 del 16 luglio 2019 Stampa


Editoriale

La SItI, il Patto della Salute e la Prevenzione

logoLa SItI ha rappresentato l’8 luglio alla Maratona per il Patto della Salute al Ministero della Salute le sue proposte partendo dalla considerazione che, in termini strategici e di politica sanitaria, qualunque decisione di non rafforzare o di indebolire il settore e le attività della prevenzione sia fortemente ingiustificata (documento allegato). Il punto centrale è la selezione delle attività di prevenzione “giuste”, con evidenze di efficacia e con rapporti costi-efficacia favorevoli. E’ noto a tutti l’impegno della nostra Società in quest’ambito ed è necessario rafforzare tali attività, fortemente deficitarie nella bozza attuale, al punto che il termine “prevenzione” è, di fatto, assente. La SItI ritiene che sia necessario potenziare i servizi dei Dipartimenti di Prevenzione e definire standard di riferimento per le loro dotazioni organiche, basati sui LEA 2017, che hanno attribuito ai Dipartimenti stessi numerosi compiti ed attività in materia di tutela della salute della collettività. La SItI ha chiesto, pertanto, l’inserimento di un articolo specifico dedicato al potenziamento delle attività di prevenzione, con l’indicazione dell’impegno di Governo e Regioni di un adeguato finanziamento, di cui quota parte destinato ad attività di supporto centrale alle azioni del Piano Nazionale della Prevenzione. Regioni e Province autonome devono assumersi la responsabilità di attuare politiche di promozione della salute integrate ed intersettoriali, affidando il ruolo di coordinamento e di stewardship ai Dipartimenti di Prevenzione.

Italo F. Angelillo


Specializzazioni

Ecco il quadro completo dei contratti per gli specializzandi in igiene

logoEcco il quadro definitivo dei contratti per il primo anno della Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva. Saranno complessivamente 244 i posti, di cui 231 statali, 10 Regionali e 3 messi a disposizione da privati. In aggiunta ci saranno 11 posti per dipendenti del SSN. Il quadro delle 35 Scuole di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, con eventuali informazioni e brochure messe a disposizione degli aspiranti specializzandi, è pubblicato sul sito societario. I contratti di formazione medica specialistica complessivi per quest'anno sono 8.776, con un incremento di circa il 30%. Di questi, 8.000 sono finanziati con risorse statali (erano 6.200 l’anno scorso), 612 con fondi regionali (a fronte dei 640 del 2018), 164 con risorse di altri enti pubblici e/o privati (contro 94). Non si può a questo punto non riconoscere lo sforzo fatto quest'anno dal governo per sanare la carenza cronica di posti nelle Scuole.


Attualità

L'Health City Forum lancia l'idea di un Health City Manager

logoAlla quarta edizione dell'Health City Forum di Roma hanno partecipato, come nelle edizioni precedenti, esperti di sanità pubblica, clinici, amministratori locali e rappresentanti delle istituzioni, tra cui il Presidente dell'ISS Silvio Brusaferro. Oltre ad approfondimenti sui vari temi congressuali (urbanizzazione, gestione delle patologie croniche con particolare riferimento al diabete, città sostenibili) è stato dato ampio spazio alla proposta di formare una nuova figura professionale esperta in vari ambiti disciplinari che possa rivestire il ruolo di Health City Manager. Alla proposta stanno lavorando tra gli altri Andrea Lenzi, Chiara Spinato, Walter Ricciardi, Carlo Signorelli e Stefano Capolongo.


Vaccinazione antipneumococcica

La Lombardia sceglie la gara qualità-prezzo

logoLa scelta di quale vaccino antipneumococcico somministrare ai bambini nel primo anno di vita è stata oggetto di dibattiti, stesura di pareri e contenziosi giudiziari, riportati più volte su Igienisti on-line. La Regione Lombardia ha commissionato uno studio ad hoc sulle effettive differenze tra Prevenar13® e Synforix® e coinvolto una commissione di esperti che ha evidenziato le differenze note tra i due vaccini ma anche ribadito come l'eventuale messa in gara dei due prodotti non possa non tener conto delle eventuali differenze. La Regione ha quindi optato per una gara qualità prezzo. "Nell'attuale contesto - dichiara Carlo Signorelli, Ordinario di Igiene all'Università Vita-Salute San Raffaele - le Regioni possono indire gare per l'acquisto di farmaci ma la sanità pubblica ha il dovere di ribadire, a chiare note, le evidenze scientifiche e le ricadute sulla salute dei cittadini legate a prodotti diversi".


Congressi

Ecco il comunicato finale di Castelbrando 9

logoIl Convegno Nazionale “Castelbrando 9”- Uniformare l’offerta preventiva per favorire la coesione sociale in un Paese che cambia - ha visto la partecipazione di circa 300 operatori, per lo più dei Dipartimenti di Prevenzione delle ASL del Servizio Sanitario Nazionale (SSN). In allegato il comunicato conclusivo di Castelbrando 9 redatto dai Presidenti Sandro Cinquetti e Vittorio Carreri.

Note di soci, brevi news e curiosità

Il 31 luglio scade il bando per il Premio "Bruno Angelillo"

logoLa Sezione Calabria rammenta che c'è tempo fino al 31 luglio per inoltrare la domanda di partecipazione al Premio "Bruno Angelillo", concorso nazionale per la migliore tesi di specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, organizzato in collaborazione con la Scuola di Specializzazione dell’Università degli Studi “Magna Græcia”.

Sentite condoglianze alla Prof.ssa Luisa Romanò

logoLa comunità scientifica degli igienisti italiani si stringe attorno a Luisa Romanò, Associato di Igiene all’Università di Milano e coordinatrice nazionale dei Presidenti dei Corsi di Laurea in Tecniche della Prevenzione, per la tragica scomparsa del marito Paolo Galimberti, dirigente medico di AREU.

Le novità della rivista "Igiene e Sanità Pubblica"

logoIl Professore Augusto Panà, Direttore Responsabile (Editor in chief) della rivista scientifica "Igiene e Sanità Pubblica" ci ha chiesto di diffondere ai Soci Siti il depliant in allegato che illustra le novità, a partire dal 2019, della (settantaquattrenne) Rivista.


Twitter

I ritardi del Ministero, la standing ovation per Aggazzotti e il CV della Commissaria UE

logoIl primo Tweet che vi proponiamo è dell'Ex Ministro Beatrice Lorenzin che accusa il successore di ritardare senza motivo la diffusione dei dati sulle coperture vaccinali. C'è tanta sanità pubblica - ci fa notare Andrea Silenzi - nel CV di Ursula Von der Leyen, Ministro tedesco eletto Presidente della Commissione Europea. Infine segnaliamo la standing ovation virtuale per la professoressa Gabriella Aggazzotti, nominata con solenne cerimonia Professore Emerito dell'Università di Modeena e Reggio Emilia.


Campagna iscrizioni

Siamo a 1378 tesserati nel 2019. I soci riceveranno il MAV a casa

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2019 prosegue! Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1983), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD) di cui daremo notizia nei prossimi numeri con le facilitazioni per i soci in regola con la quota associativa. L'anno 2019 sarà caratterizzato dal 52° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Perugia dal 16 al 19 ottobre. E' disponibile l'iscrizione on-line sul nostro sito istituzionale sia per i nuovi soci che per i rinnovi. I Soci già iscritti riceveranno nei prossimi giorni per posta anche un bollettino MAV bancario, altra modalità con cui sarà possibile rinnovare la quota.

 
Numero 19 del 3 luglio 2019 Stampa


Editoriale

Sanità Pubblica e Olimpiadi. Anche i Sustainable Developement Goals nel progetto Milano-Cortina

logoLa notizia dell'assegnazione dei Giochi Olimpici invernali del 2026 è stata comunicata in diretta dai moderatori durante l'interessante sessione sulla prevenzione delle malattie croniche a "Castelbrando 9" che - per una casuale combinazione - è località situata esattamente sul percorso tra Milano e Cortina. Al di là della soddisfazione nazionale per l'assegnazione di questo evento abbiamo notato con interesse il fatto che si tratta della prima iniziativa olimpica della storia all'insegna dello sviluppo sostenibile grazie a un progetto, in linea con i dettami del CIO, che intende dare attuazione agli obiettivi dell'Agenda 2030 e quindi ai Sustainable Developement Goals (SDGs) fissati dalle Nazioni Unite.
Due sono i messaggi interessanti che cogliamo nel progetto: il primo è l'attenzione alla progettazione delle infrastrutture, all’approvvigionamento e gestione delle risorse e quindi al sistema di recupero di alimenti e rifiuti nonché all’impatto ambientale e alle energie rinnovabili. Il secondo è che il progetto Milano-Cortina dichiara di voler usare lo sport come catalizzatore di benefici economici, ambientali e sociali per la salute e il benessere della popolazione. Nobili intenti noti agli igienisti ai quali ci auguriamo seguano altrettanto nobili azioni. L'ultimo video di presentazione ci lascia ottimisti.

Carlo Signorelli


Castelbrando 9

Fregolent: "Nuova legge sulle vaccinazioni: i tempi si allungano"

logoIl 24-25 giugno, nell'auditorium della Banca Prealpi di Tarzo, si è svolto il tradizionale appuntamento "Castelbrando 9" intitolato "Uniformare l'offerta preventiva per favorire la coesione sociale in un Paese che cambia". L'incontro è stato organizzato dalla Ulss2 del Veneto con il Collegio degli operatori della SItI e la Sezione Triveneto per discutere di diversi temi di prevenzione, dai vaccini alle malattie croniche, fino al nuovo Patto per la Salute. "Questo è un territorio che ha fatto della prevenzione un proprio valore - ha sottolineato la senatrice Sonia Fregolent, intervenuta all'apertura - In parlamento abbiamo presentato 12 emendamenti che riguardano il tema dei vaccini: i genitori, infatti, devono essere accompagnati e non obbligati al loro utilizzo. Anche se i tempi si stanno allungando. Assieme al dottor Cinquetti, invece, abbiamo lavorato a un disegno di legge che offra agli uomini, giunti al 50° anno, la possibilità di fare uno screening cardiovascolare". "C'è molto da lavorare e tanto spazio per capire dove andare a incidere, per essere maggiormente efficaci", ha in seguito aggiunto logo Sandro Cinquetti, co-presidente (insieme a Vittorio Carreri) del convegno e Direttore del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana (Treviso): "Perchè tutti siano sani, dobbiamo impegnarci noi professionisti. Serve un riordino importante della rete ospedaliera, in quanto è difficile ottenere in fretta un numero maggiore di medici. I mega accorpamenti - ha proseguito Cinquetti - ci hanno portato lontano dalla gente: bisogna inventare nuovi percorsi all'università in fatto di organizzazione e prevenzione. Inoltre, è necessario ripensare i percorsi di 6 anni dei corsi di studio in Medicina per essere veloci e capaci".


Specializzazioni

Aumentano i contratti per gli specialisti in igiene (+30%).

logoIl quadro degli accreditamenti delle Scuole e dei contratti che il MIUR ha messo a disposizione per il 2019 è coerente con la carenza di specialisti in Igiene e Medicina Preventiva (una delle discipline rilevanti per il SSN e deficitaria). Nelle 35 Scuole di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva (non c'è più Chieti ma torna Campobasso) si è passati da 177 contratti statali a 231 con un incremento del 30,5%. Se si aggiungono i posti regionali (una ventina) e quelli dei privati si supereranno quasi certamenre i 260. Ci si augura ora che scelgano la nostra specialità medici motivati, che poi non rinuncino come accaduto in passato. Tra le novità del Decreto i 12 posti per le Scuole di Specializzazione in medicina di comunità e cure primarie in 4 sedi (Padova, Bologna, Napoli Federico II e Modena-Reggio), il cui significato dovrà essere chiarito in prospettiva futura, non essendo attualmente comprese nell'area della sanità pubblica.


Attualità

Allarme: nel Patto per la Salute 2019-21 poca prevenzione

logoIl Ministero della Salute ha previsto l’audizione dall’8 al 10 luglio dei protagonisti della sanità, in vista della definizione del Patto per la Salute per il triennio 2019-21. Le Società Scientifiche, insieme alle Federazioni degli ordini professionali, alle associazioni professionali e ai sindacati, saranno ascoltate l’8 luglio previa iscrizione, tramite l’invio di una proposta sintetica dell’intervento. La SItI si sta organizzando per portare il proprio contributo alla consultazione, soprattutto e non solo alla luce della nefasta ipotesi che la prevenzione venga stralciata dal Patto, considerato che nella bozza del documento non vi è più traccia dell'articolo relativo alla prevenzione. E’ essenziale, infatti, che la nostra Società svolga un ruolo attivo e fruttuoso nell’orientare le scelte di politica sanitaria per la tutela della salute pubblica.


Specializzandi

A L’Aquila la terza riunione della Consulta degli Specializzandi

logoNel corso della mattinata di giovedì 13 giugno 2019 si è tenuta a L’Aquila la terza riunione della Consulta degli Specializzandi (nella foto Giulia Giovanazzi, Vice-Coordinatore, Andrea Barbara, Coordinatore, Francesco Scarpitta, Segretario). Dopo un breve resoconto sull’imminente VI edizione delle Giornate degli Specializzandi S.It.I. (GdS), che ha messo in luce le criticità ma soprattutto i punti di forza e le opportunità di un evento di tale portata, molteplici sono stati gli argomenti all’ordine del giorno; primo fra tutti l’assegnazione dell’organizzazione della VII edizione delle GdS, da realizzarsi tra maggio e giugno 2020, alla Scuola di Udine, dove gli specializzandi avranno modo di concentrarsi su specifiche tematiche con l’ambizione di portarle in discussione nel corso dell’evento mondiale di Roma 2020. La riunione si è quindi focalizzata sulla condivisione di regolamenti interni alla Consulta, sul rafforzamento dei rapporti presenti e futuri con EuroNet MRPH, ma anche sul confronto in merito al Decreto Calabria e alle sue ripercussioni sulla Sanità dal punto di vista del giovane igienista. Un ringraziamento è diretto alla sede de L’Aquila per l’ospitalità e l’organizzazione dell’evento #GdS2019, splendidamente riuscito. Ulteriori approfondimenti dedicati alle “Giornate degli Specializzandi" seguiranno nelle prossime edizioni di Igienisti on-line. Prossima riunione: 6-7 settembre a Cagliari, dove il Prof. Contu condurrà una dimostrazione di analisi pratica di Urban Health applicata alla città ospitante (a cura di A. Barbara).


Prossimi Congressi

A Modena l'evento conclusivo del progetto "Prevenzione del Doping"

logo"La questione del doping negli sport per disabili, tra sorveglianza, prevenzione e promozione della salute" è il titolo della Giornata di studio, organizzata dal Centro Regionale Anti-Doping della Regione Emilia-Romagna e dall'Università di Parma (nella foto Cesira Pasquarella) che si svolgerà a Modena l'11 luglio prossimo. Tale evento rientra tra le iniziative del Progetto "Prevenzione del doping: elaborazione di uno strumento permanente di educazione coordinato dai Dipartimenti di prevenzione del SSN", promosso dal Ministero della Salute, Sezione Vigilanza Doping, e coordinato dal prof. Vincenzo Romano Spica, e rappresenta l'evento conclusivo della serie di eventi a cascata svoltisi in tutta Italia in collaborazione con GSMS SItI e GdL Alimenti.
Saranno riportati i risultati delle attività, i materiali formativi (es. volume dieta mediterranea integratore naturale per lo sport; sito www.progettodoping.it e una nuova APP dedicata al ruolo del SSN nella prevenzione del doping e promozione attività motoria sicura), ma soprattutto saranno indicate le prospettive per il SSN/SSR, proposte attraverso la realizzazione dello "strumento permanente fondato sui Dipartimenti di Prevenzione", con particolare riguardo alle situazioni di diversa abilità e attività motoria preventiva e adattata. In tale occasione sarà anche presentata la Carta di Erice 2018 riportata nel prossimo fascicolo (Vol 31, fascicolo 6, 2019) che Annali di Igiene ha dedicato al tema della prevenzione del doping e abuso di integratori nello sport e attività motoria (a cura di V. Romano Spica).

Note di soci, brevi news e curiosità

Documento della RSPH sulla "teoria igienica"

logoRiceviamo e diffondiamo volentieri l'ultimo report della Royal Society for Public Health (RSPH) che ha pubblicato il manuale Too Clean or Not Too Clean?, dedicato al falso mito che alcune persone sono troppo "igieniche".

Non c'è traccia della prevenzione nell'Annuario Statistico del SSN

logoCari amici e amiche, in questi giorni è stato pubblicato l'Annuario Statistico del SSN, in particolare l'assetto organizzativo, attività, fattori produttivi del SSN, a cura del Ministero della Salute. C'è quasi tutto sulla attività distrettuale e ospedaliera. Nulla sulla prevenzione, forse ritenuta improduttiva (a cura di V. Carreri).

La Sen. Cantù (Lega) risponde a Carreri sulla prevenzione in Italia

logoRiceviamo dal Past-President Vittorio Carreri e pubblichiamo volentieri la risposta della Senatrice M. Cristina Cantù (nella foto) riguardo i timori espressi dal Collegio degli Operatori della SItI sulla carenza di personale nei Dipartimenti di prevenzione delle ASL e le difficoltà delle iniziative di prevenzione in Italia.

Anche in Val d'Aosta c'è carenza di medici igienisti

logoRiceviamo con preghiera di diffusione la notizia che in Valle d'Aosta è stato pubblicato il bando di concorso per 2 posti di dirigente medico di Igiene e Sanità Pubblica a tempo indeterminato (scadenza inoltro domanda: 18 luglio). Per informazioni rivolgersi al 0165 546070-1-3 o www.ausl.vda.it, sezione "Avvisi e Concorsi".

Nella rassegna stampa Castelbrando, caldo e patto per la Scienza

logoPubblichiamo la rassegna stampa di notizie settimanali di interesse per la SItI recentemente uscite redatta dall’Ufficio Stampa Fare Comunicazione. Comprende tra l’altro i resoconti di Castelbrando e un’intervista al Past-Presidente Carlo Signorelli a SKYTG24 sull’ondata di calore che ha investito l’Italia.

On line il programma della Conferenza di Marsiglia

logoSono aperte le iscrizioni alla 12a Conferenza Europea di Sanità Pubblica in programma a Marsiglia dal 20 al 23 novembre 2019. In allegato alcune utili informazioni per i partecipanti.


Twitter

Le auto dell'Azienda USL utilizzate per le campagne informative

logologoVi proponiamo oggi alcuni Tweet di interesse generale su diversi argomenti. Il primo riguarda l'utilizzo da parte dell'ULSS2 della Regione Veneto (sede del Convegno "Castelbrando 9") delle auto di servizio aziendali per le campagne di informazione sanitaria. Roberto Burioni si compiace che i Corvelva (i veneti che diffondono bugie sui vaccini) sono in calo precipitoso. "Fategli terra bruciata intorno, c’è speranza." afferma il collega microbiologo.
logologo Un tweet di EuroNetMRPH da spazio alla VI edizione delle Giornate degli specializzandi SItI a L'Aquila mentre la European Health Managememenmt Association (EHMA) da notizia del suo convegno svoltosi a Helsinki il 18 giugno. Infine il Convegno sulla prevenzione della legionellosi negli ospedali svoltosi al Politecnico di Milano il 29 giugno al Politecnico di Milano con la partecipazione di igienisti (Borella, Azzara, Signorelli, Chiappa), progettisti ospedalieri e ingegneri.


Campagna iscrizioni

Siamo a 1217 tesserati nel 2019. I soci riceveranno il MAV a casa

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2019 prosegue! Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1983), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD) di cui daremo notizia nei prossimi numeri con le facilitazioni per i soci in regola con la quota associativa. L'anno 2019 sarà caratterizzato dal 52° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Perugia dal 16 al 19 ottobre. E' disponibile l'iscrizione on-line sul nostro sito istituzionale sia per i nuovi soci che per i rinnovi. I Soci già iscritti riceveranno nei prossimi giorni per posta anche un bollettino MAV bancario, altra modalità con cui sarà possibile rinnovare la quota.