Home Marzo 2018
Marzo 2018
Numero 12 del 30 marzo 2018 | Stampa |


Editoriale

Il nuovo accordo per la medicina generale include anche le azioni vaccinali

logoIl 29 marzo è stato firmato l’Accordo Collettivo Nazionale della medicina generale: in attesa di concludere entro l’anno le trattative per il completo rinnovo della convenzione per il 2016-2018 è stato, intanto, sottoscritto questo accordo con la finalità di trovare adeguate soluzioni ad alcune situazioni prioritarie che richiedevano una soluzione negoziale tempestiva.
Oltre la definizione degli aspetti economici e l’individuazione di meccanismi di acceso e selezione che favoriscano il necessario ricambio generazionale, è stato sancito l’impegno a ricercare, nell’ambito degli accordi integrativi regionali, forme di coinvolgimento e responsabilizzazione della medicina generale nei confronti degli obiettivi prioritari di politica sanitaria nazionale: Piano Nazionale della Cronicità, Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale, accesso improprio al pronto soccorso, governo delle liste d'attesa ed appropriatezza. La programmazione regionale dovrà, infatti, cercare di rendere sempre più coerente con gli obbiettivi prioritari di politica sanitaria nazionale l’attività della medicina generale, anche mediante l’individuazione condivisa di indicatori di perfomance di processo e di risultato.
In particolare, per quanto riguarda il Piano di Prevenzione Vaccinale, le regioni dovranno sviluppare modelli organizzativi che vedano una partecipazione attiva dei medici di medicina generale. Nell’individuare ed implementare queste soluzioni saranno impegnati molti igienisti dei Dipartimenti di Prevenzione e dei Distretti e certamente la SItI, con il Gruppo Vaccini e il Board del Calendario della Vita, contribuirà a supportare, valorizzare e diffondere le esperienza che emergeranno nelle varie realtà regionali.
Con queste considerazioni, che ancor più sottolineano la rilevanza della prevenzione, auguriamo a tutti i soci e lettori i migliori auguri di Buona Pasqua.

Enrico Di Rosa

Aggiornamento professionale

Via al programma FAD 2018 della SItI: 70 crediti ECM, gratis per i soci

logoDal oggi sono on-line quattro corsi FAD su diversi temi di igiene e sanità pubblica per un totale di 70 crediti ECM. Si tratta di una nuova iniziativa formativa della SItI che ha utilizzato in parte il materiale didattico dell'ultimo Congresso Nazionale per offrire ai partecipanti al Congresso di Torino e ai nostri soci un metodo semplice, economico ed efficace per l'aggiornamento professionale. Questi i corsi:

  • Le nuove politiche di prevenzione in Italia - 20 crediti
  • Vaccinazioni e politiche vaccinali nell’anno dell’estensione degli obblighi vaccinali - 20 crediti (corso a tematica speciale che permette lo sconto di 10 crediti nel prossimo triennio)
  • Ambiente e salute - 10 crediti
  • Igiene e sicurezza del lavoro e nelle attività sportive - 20 crediti (valido anche per l'aggiornamento dei medici competenti)

Il corso è gratuito per i partecipanti paganti al 50° Congresso Nazionale SItI e per i soci in regola con la quota associativa 2018 (a partire dal mese successivo al versamento effettivo della quota). Le quote a pagamento sono Euro 40 per i corsi da 20 crediti ed Euro 20 per quello da 10 crediti. Tutte le informazioni su http://www.mveducational.it/event/promoter/siti-2018.

Ministero della Salute

Moneta di 2 Euro per celebrare i 60 anni del Dicastero

logoL'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in occasione dei 60 anni dell'istituzione del Ministero della Sanità (L. 296 del 13/03/58), poi divenuto della Salute, ha coniato una moneta da 2 euro a corso legale su tutto il territorio comunitario. Sul fronte c'è la rappresentazione allegorica della salute con alcuni elementi simbolo dell'attività del Ministero: ambiente, ricerca, alimentazione e medicina affiancati da un volto di donna che rappresenta la salute. "Ho scelto il bozzetto con il volto femminile perché la donna è la vera caregiver della nostra società, è promotrice di salute tanto nell'ambito familiare quanto in quello sociale - ha affermato il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin - questa moneta ricorderà a tutti l’importanza di un avvenimento, l’istituzione del Ministero, che ha segnato in positivo la vita dei cittadini italiani e la storia del nostro Paese”. Nel campo di sinistra, la moneta reca il monogramma "RI", acronimo della Repubblica Italiana; alla base della figura femminile si trova la sigla dell'incisore Silvia Petrassi; nel giro della moneta sono incise la scritta "Ministero della salute", le date "1958-2018" e le dodici stelle dell'Unione Europea.

51° Congresso Nazionale SItI

Scelti i coordinatori delle Plenarie e aperta la call per i workshop

logoIl 51° Congresso Nazionale della SItI si terrà a Riva del Garda (TN) dal 17 al 20 ottobre 2018 col titolo "I primi 40 anni del SSN: il contributo dell’igiene alla salute e all’equità". Per le due letture magistrali "Dalla prima guerra mondiale all'Europa dei popoli: dal conflitto alla coesione sociale" e "Che cosa abbiamo imparato in questo secolo su salute e benessere: spunti per il futuro" sono stati invitati rispettivamente Giorgio Cosmacini e Walter Ricciardi. Queste sono le sessioni plenarie con i rispettivi coordinatori: il valore aggiunto del cibo italiano: la rete dei controlli sanitari а garanzia della qualità (Enrico Di Rosa e Emilia Guberti); logoi Dipartimenti di Prevenzione е gli screening tradizionali ed innovativi: strumenti, risultati е ambiti di miglioramento (Gabriele Bagnasco e Sandro Cinquetti); il ruolo degli igienisti nel contrasto all'antimicrobico-resistenza (Antonella Agodi e Ida Mura); il risk management nelle strutture sanitarie: una nuova frontiera per la Sanità Pubblica (Roberta Siliquini e Gabriele Pelissero); l'Agenda 2030 per salute e benessere (Fabio Barbone e Michele Conversano); le vaccinazioni ad un anno dall'obbligo: risultati е criticità (Carlo Signorelli e Daniel Fiacchini); il valore in sanità (Carlo Favaretti e Carmelo Scarcella). logoPer quanto riguarda i workshop si opererà come nelle ultime edizioni: Collegi, Consulte, Gruppi di lavoro e Sezioni regionali SItI potranno inviare proposte (entro il 4 aprile) che verranno valutate sia sul piano scientifico che sull'interesse per i partecipanti, il che avverrà mediante un sondaggio di Igienisti on-line. Nella foto Silvio Brusaferro ed Emanuele Torri, presidenti del comitato organizzatore locale del Congresso.

Prevenzione nella UE

Grande investimento della Francia in prevenzione sanitaria

logoDopo aver esteso gli obblighi vaccinali e pianificato un più capillare intervento dei professionisti sanitari nella promozione della salute, il governo francese ha presentato il 26 marzo un piano per rafforzare le politiche di prevenzione. Fra i punti principali, la rimborsabilità dei trattamenti anti-fumo, la vaccinazione anti-influenzale in farmacia e lo screening per il cancro cervicale. Queste sono alcune delle strategie, già parzialmente anticipate a fine 2017, con l'intento di migliorare la salute dei francesi nei prossimi anni. Il ministro della Salute, Agnès Buzyn, ha affermato la necessità di riorientare il sistema sanitario a beneficio della prevenzione. In totale, questo piano di "Prevenzione prioritaria" prevede un investimento di 400 milioni di euro l’anno per 5 anni. (a cura di M. Riccò)

Università

Chiuso il PRIN: ottomila proposte al vaglio dei referee

logoLa dotazione notevolmente cresciuta ha reso appetibile il nuovo bando PRIN (Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale 2017) scaduto inderogabilmente il 29 marzo. Fonti non ufficiali riferiscono di circa 8.000 domande, di cui solo il 10% circa potrà essere finanziato. Diverse le proposte di matrice igienistica: dall'antibioticoresistenza alle vaccinazioni, dall'ambiente urbano alla sostenibilità del sistema sanitario.

Riunioni SItI

Convention dei Direttori dei Dipartimenti, Collegi e Consulte

logologoSono numerosi gli appuntamenti scientifici e societari nei prossimi mesi: tra questi segnaliamo il 20 aprile a Roma il tradizionale appuntamento con la Convention dei Direttori dei Dipartimenti di Prevenzione (organizzata dalla Fondazione SmithKline), il 23 e 24 aprile a Capri un Convegno organizzato dal Collegio degli operatori di Sanità Pubblica della SItI e il 31 maggio-1 giugno a Roma la riunione dei Docenti universitari di discipline igienistiche (nella foto a sinistra il coordinatore Roberta Siliquini). Sarà invece Ragusa ad ospitare la IV edizione delle Giornate delle Professioni Sanitarie in programma il 6 ottobre su "Strategie e strumenti per la prevenzione delle malattie cronico-degenerative” (nella foto a destra il coordinatore della Consulta Anna Fabbro).

Note di soci, brevi news e curiosità

Verso l'Alta Scuola di Sanità Pubblica con 23 sedi partecipanti

logoIl 28 marzo si sono riuniti all'Università di Milano Bicocca i rappresentanti igienisti e statistici medici di 23 sedi universitarie di tutt'Italia che hanno preliminarmente aderito alla istituzione dell'Alta Scuola di Sanità Pubblica, iniziativa promossa da Giovanni Corrao, Ordinario di statistica a Milano Bicocca. La prossima riunione del gruppo è programmata a Roma il 31 maggio.

Pierluigi Lopalco ripercorre in un testo la storia delle vaccinazioni

logoUn recentissimo libro che aiuta a capire meglio che cosa sono, come funzionano e quanto sono sicuri i vaccini. Questo il senso del volume Informati e vaccinati (editore Carocci) pubblicato dal collega Pierluigi Lopalco, Ordinario di Igiene all’Università di Pisa, che narra della storia della lotta fra l'uomo e i microbi dalle prime civiltà, alla svolta grazie alle campagne mondiali di vaccinazione fino alla più recente paura sugli effetti avversi dei vaccini che è spesso legata a scarsa conoscenza o disinformazione.

Entro il 1 maggio gli abstract della EPH Conference di Lubjana

logoScade il 1 maggio il termine per la presentazione degli Abstract per la XI Conferenza Europea di Sanità Pubblica (EPH) che di terrà a Lubiana dal 28 novembre al 1 dicembre con il titolo "Winds of change: towards new ways of improving public health in Europe". Tutte le informazioni sul sito internet https://ephconference.eu.

Campagna iscrizioni

Siamo a 553 soci nel 2018. Ecco come rinnovare le iscrizioni

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2018 è iniziata! Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1982), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, , oltre ai corsi a distanza (FAD) 2018, ai quali i Soci potranno accedere gratuitamente. L'anno 2018 sarà caratterizzato dal 51° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Riva del Garda dal 17 al 20 ottobre.
Per rinnovare l’adesione alla SItI i Soci hanno ricevuto in questi giorni una email con il link d'accesso alla scheda on-line, dove poter aggiornare le informazioni di contatto e ricevere le coordinate per effettuare il bonifico tramite il proprio internet banking. Il Socio potrà contestualmente iscriversi alla Società Europea di Sanità Pubblica (EUPHA) con un contributo aggiuntivo di 8,00 euro.
Per i nuovi Soci o per i Soci che non hanno ricevuto la mail per il rinnovo (probabilmente per una email di contatto errata o non più attiva nell'archivio della segreteria), è disponibile l'iscrizione on-line sul nostro sito istituzionale.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 4