Home
Numero 21 del 26 luglio 2019 Stampa


Editoriale

Calendario vaccinale per la vita 2019: nuove proposte per il PNPV

logoÈ stato pubblicato il calendario vaccinale per la vita 2019 da parte della nostra Società scientifica in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria – Sip; la Federazione Italiana Medici Pediatri – Fimp; la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale – Fimmg. Le quattro sigle rilanciano la quarta edizione della loro proposta scientifica per un calendario rinnovato e con maggiori dettagli di approfondimento a sostegno delle vaccinazioni, che - dopo il periodo del calo significativo delle coperture tra il 2010 e il 2015 - hanno visto un rinnovato sostegno da parte delle istituzioni e di molti stakeholdeers.
"Le novità dell’edizione 2019 sono molteplici - afferma Paolo Bonanni, Coordinatore Scientifico del Calendario per la Vita - aggiungendo la vaccinazione influenzale pediatrica e la menigococcica B in adolescenza e aggiornando i possibili schemi di somministrazione di Men B nell’infanzia. Viene proposto il meningococco ACWY a partire dall’anno di vita in tutte le Regioni, l’estensione dell’offerta di vaccino HPV alle 25enni al primo screening per Pap test e alle donne trattate per lesioni pre-cancersose, l’abbassamento progressivo dell’offerta gratuita dell’anti-influenzale dai 65 anni, prima ai 60 e poi ai 50 anni. Sosteniamo gli sforzi per colmare le sacche di suscettibilità per morbillo e rosolia, chiediamo particolare attenzione ad elevare le coperture per varicella nelle Regioni che hanno introdotto la vaccinazione di recente per evitare spostamenti della malattia verso l’età adulta, quando è più gravata da complicanze. Il Calendario per la Vita 2019 è ampliato e soprattutto dotato di bibliografia essenziale in ogni capitolo di cui si compone. Siamo sicuri che il lavoro faticosamente concluso potrà essere di aiuto nella predisposizione del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale che entrerà in vigore dal 2020".
"Il Calendario per la Vita ha rappresentato dal 2012 e continua ad essere un’esperienza unica di forte alleanza tra società e federazioni interessate alle vaccinazioni, in grado di informare i cittadini sulla possibilità di proteggersi al meglio, e di ispirare autorità regionali e nazionali per offrire vaccinazioni dotate di efficacia, sicurezza ed elevato profilo di costo-efficacia. Peraltro, l’alleanza è ormai conosciuta e considerata un esempio in ambito europeo" ha aggiunto Italo Angelillo, Presidente SItI.
In allegato la rassegna stampa sull'aggiornamento del calendario per la vita.


Attualità

Le linee guida del CCM sulla prevenzione dei colpi di calore

logoL'Italia ha subito un aumento di eventi meteorologici estremi: dalle ondate di calore alle piogge intense. Nel caso dei colpi di calore le fasce sociali più povere hanno rischi maggiori per la salute, con particolare riferimento a bambini, donne ed anziani. Tutto ciò nel rapporto prodotto nell’ambito del progetto del Centro per la prevenzione e controllo delle malattie (CCM) “Piano operativo nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute”, Sistema di sorveglianza nazionale per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore e dell’inquinamento atmosferico.


Attualità

Pubblicati i dati di copertura 2018: esavalente 95,1%, MPR 93,2%

logoCome previsto e annunciato dopo la pubblicazione dei dati di alcune regioni le coperture vaccinali dell'infanzia sono in crescita. Pubblicati i dati della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute La copertura nazionale a 24 mesi (per i bambini nati nel 2016) nei confronti della polio raggiunge il 95% (95,09%), +0,48% rispetto al 2017. Per la prima dose di vaccino MPR si arriva al 93,22% (+1,38% rispetto all’anno precedente e record storico). Aumentano anche le coperture per le vaccinazioni anti-pneumococcica (+0,73% al 91,63% nel 2018) e anti-meningococcica C (+2,29% al 84,93% nel 2018). Migliorate anche le coperture vaccinali nazionali a 36 mesi (relative ai bambini nati nell’anno 2015) e quelle a 48 mesi (bambini nati nel 2014), rilevate per verificare le attività di recupero nei bimbi inadempienti: l’anti-polio passa da 93,33% a 96,01% e l’anti-morbillo da 87,26% a 94,93%, con un guadagno rispettivamente del +2,68% e del +7,67%.


Specializzandi

Prime scelte: 9 su 1500 hanno scelto igiene e medicina preventiva

logoSono in corso le scelte degli aspiranti specializzandi che hanno sostenuto l'esame nazionale il 2 luglio scorso. Dopo 4 scaglioni (sui 15 previsti entro il 6 settembre) che includono i primi 1500 candidati in graduatoria 9 candidati hanno scelto le scuole di Igiene e medicina preventiva (0,6%). A mero titolo di curiosità le prime Scuole scelte sono state quelle di Bologna (3), Firenze (2), Verona, Torino, Bari, Vita-Salute San Raffaele (1 ciascuno) (a cura di B. Frascella).


Premio Antonio Boccia

La presentazione delle domande sarà possibile fino al 13 settembre

logoLa Sezione di Igiene dell’Istituto di Sanità Pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (UCSC) e la Sezione di Igiene del Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive di Sapienza rammentano che c'è tempo fino al 13 settembre per la presentazione della domande per partecipare alla I edizione del Concorso nazionale per le migliori due Tesi di Laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, bandito in onore e nel ricordo del Professore Antonio Boccia. Possono concorrere al Premio coloro che hanno discusso la Tesi dopo il 1° gennaio 2018 e che sono Soci della SItI. I due Premi consistono nell’Iscrizione gratuita al Master di II Livello in Epidemiologia e Biostatistica dell’UCSC, pari ad un importo di 5.100 Euro, e al Corso di Alta Formazione in “Economia e Management Sanitario” di Sapienza, pari ad un importo di 1.500 euro. Leggi il bando.


Twitter

I dati sull'antinfluenzale 18/19, articoli scientifici e curiosità varie

logoAl Convegno dell'Accademia Lombarda di Sanità Pubblica tenutosi il 16 luglio a Milano Gianni Rezza (ISS) ha presentato i dati di copertura dell'antinfluenzale nella stagione 2018/19. Lieve aumento negli anziani e significativo aumento negli operatori sanitari. Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE, documenta che su 2 milioni di articoli scientifici solo il 7-8% riportano evidenze scientifiche. L'Università Cattolica dele S. Cuore ricorda Padre Gemelli; VaccinarSi riporta la notizia OMS sulla conferma dell'Italia polio-free; Andrea Silenzi retwitta un inquietante video sull'invasione di cinghiali a Roma; infine EUPHA traccia il bilancio della prima settimana Europea di Sanità Pubblica (EPHW).


Campagna iscrizioni

Siamo a 1440 tesserati nel 2019. In arrivo i MAV a casa

logoLa campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2019 prosegue! Le quote associative sono rimaste invariate: 60,00 euro quella ordinaria; 40,00 euro per i Soci juniores (nati dopo il 1° gennaio 1983), Specializzandi e per tutte le Professioni Sanitarie. Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre ai corsi a distanza (FAD) di cui daremo notizia nei prossimi numeri con le facilitazioni per i soci in regola con la quota associativa. L'anno 2019 sarà caratterizzato dal 52° Congresso Nazionale della SItI che si svolgerà a Perugia dal 16 al 19 ottobre. E' disponibile l'iscrizione on-line sul nostro sito istituzionale sia per i nuovi soci che per i rinnovi. I Soci già iscritti negli anni precedenti, stanno ricevendo in questi giorni per posta ordinaria anche un bollettino MAV bancario, altra modalità con cui sarà possibile rinnovare la quota.