Home 2017 Dicembre 2017 Numero 51 del 8 dicembre 2017
Numero 51 del 8 dicembre 2017 Stampa


Editoriale

La "distrazione" all’ASL 5 di Roma: quelli “sul pezzo” e i Soloni

logoDi ritorno dall'ottimo Congresso di Torino (con oltre 1200 iscritti e una notevole vetrina per gli igienisti italiani) ecco servita l’ennesima "grana": l’attento Presidente della Sezione Lazio Umberto Moscato scrive che l'ASL Roma 5, con propria delibera, ha ammesso anche i veterinari ad un concorso per il SIAN, che è, e deve rimanere, materia per igienisti. Mi interfaccio immediatamente con il Segretario Enrico Di Rosa, direttore di struttura igienistica a Roma, nonché autorevole sindacalista SIMET, il quale effettua una rapida ricognizione e mi comunica che il DG della ASL, pressato oltre che dai colleghi laziali anche dall’Ordine dei Medici, ha ammesso che si è trattato di un errore e che avrebbe assunto un provvedimento di rettifica, cosa puntualmente avvenuta. Tutto sistemato in pochissimo tempo stando sul pezzo e senza bisogno di ricorrere ai tribunali.
A fine ottobre mi contatta Michele Conversano, Past-President, che mi comunica che ad un convegno ha incontrato dei colleghi di Bolzano molto preoccupati del fatto che il neoistituendo SIAN possa finire come struttura semplice nell’ambito del servizio veterinario. Prendo contatto con Elena Alonzo, coordinatrice del gruppo di lavoro Siti “ Alimenti e Nutrizione” la quale avvicina il sindacato dei veterinari che si dimostrano disposti ad affrontare la questione con una strategia condivisa. Si fissa un incontro a Roma il 3 novembre dove partecipano una collega igienista di Bolzano, il veterinario di Bolzano, Aldo Grasselli, Mauro Gnaccarini ed il sottoscritto. Alla luce della filosofia “ One Health” vengono ribadite in un position paper le reciproche sfere d’azione, perché l’obiettivo comune è quello di assicurare la massima professionalità possibile negli interventi di sanità pubblica e non quello di farsi concorrenza sleale in materie che non fanno parte delle reciproche formazioni. Tale documento avrà d’ora in avanti valore per qualsiasi altra situazione simile in Italia e salda un'alleanza tra veterinari ed igienisti. Non si può escludere che in futuro possano succedere altre circostanze analoghe, e che la stessa Provincia di Bolzano non desista dai suoi intenti, ma queste scelte non avranno la sponda delle due aree professionali per le quali l’unico riferimento è e sarà la legge nazionale sui Dipartimenti di Prevenzione. Anche in questa occasione stando sul pezzo si è prodotto un significativo passo in avanti.
Mentre si lavorava per tentare di risolvere queste questioni alcuni Soloni - un drappello sempre più esiguo - senza nemmeno informarsi su come si stava procedendo, hanno tentato di dar vita ad una sterile polemica interna. Penso che non ci sia bisogno di commenti. Concludendo faccio mie le considerazioni di Umberto Moscato (vedi sotto) che ringrazio assieme a Enrico Di Rosa, Gaetano Fara e tutto il Direttivo della Sezione Lazio che ha collaborato a questa operazione.

Fausto Francia

Concorso ASL Lazio

Revocato il bando: è prevalso il buonsenso ... senza clamori

logoAlleghiamo copia della delibera 000828 della Asl RM 5 con cui, …”riconoscendo il mero errore materiale” (…come l’operato della SItI Lazio e di Enrico Di Rosa, che ringrazio), oltre che del professor Fara (che ringrazio per avere avuto l’attenzione con noi di sollevare il problema), del Presidente uscente dell’Ordine dei Medici di Roma Lavra e di diverse sigle sindacali che hanno risposto al Nostro invito (anche attraverso sempre il Dott. Di Rosa), verso gli organismi della ASL, della Regione e verso la Società dei Veterinari (Dott. Grasselli) hanno fortemente “suggerito”), la Direzione Generale della ASL RM 5 delibera che per la posizione di Dirigente della UOSD del SIAN …..[omissis]”...di procedere alla parziale modifica del bando allegato alla deliberazione n. 793 del 23lll/2/17, eliminando l'indicazione del Profilo Professionale dei Dirigenti “Veterinari”, quale profilo di accesso alla selezione per la "UOSD lgiene degli alimenti e nutrizione" e nel contempo, eliminando il termine "sostituzione” nello schema esemplificativo della domanda da utilizzare per tutti gli avvisi previsti….[omissis]…. Credo che questo sia il più chiaro esempio di come condividendo obiettivi e azioni, in armonia e omogeneità, si possa, attraverso la discussione ed integrazione anche interprofessionale, rinunciando al “clamore della singolarità” e concordando un’azione comune, armonica ed omogenea, tra tutte le anime/igienisti che sono presenti nella Nostra Società Scientifica, porre l’evidenza scientifica e la razionalità, “forza della SItI”, alla base delle scelte e delle decisioni anche politiche delle ASL e delle Regioni ed ottenere che sia applicata la corretta strategia di programmazione sanitaria senza dover ricorrere “necessariamente” ad altre tipologie di atti od azioni che, in particolare quando tendono a ricorrere in modo “eccessivo" alla giurisprudenza, potrebbero allontanare la discussione scientifica dall’alveo naturale in cui gli igienisti sono “maestri” anche nei confronti di coloro che per “mero errore materiale” possono non aver compiuto la scelta corretta ai fini della tutela della salute pubblica. (a cura di Umberto Moscato)

Specializzazioni

Clik si sceglie. E con un Tweet l'igiene si fa conoscere sui social

logoCon il nuovo sistema di selezione gli aspiranti specializzandi fanno prima l'esame e poi scelgono la Scuola. I primi 1000 in graduatoria lo hanno fatto due giorni fa e solo 2 (uno a Torino ed uno ad Ancona) hanno espresso la preferenza per Igiene e medicina preventiva. Utile quindi in questa fase far conoscere a tutti gli ambiti professionali e le caratteristiche delle 35 Scuole di igiene; lo hanno fatto con un Tweet Gabriele Pelissero, Gaetano Privitera, Walter Ricciardi, Carlo Signorelli, Roberta Siliquini e Francesco Vitale che è circolato sui social e ha riscosso successo anche per lo slogan "Lo sapevate che ..... Il profilo della nostra Scuola per aiutare i giovani medici che, in questi giorni, devono scegliere il loro futuro professionale". Sul sito societario sono nel frattempo state raccolte e riordinate le informazioni specifiche sulle 35 Scuole universitarie attualmente attive.

Università

Pubblicati i risultati delle nuove abilitazioni

logoSono stati pubblicati ieri sul sito del MIUR i risultati delle abilitazioni alla docenza di prima e seconda fascia per il Settore Concorsuale 06/M1 che include l'Igiene generale ed applicata (MED/42). Tra gli ordinari gli abilitati sono 14 su 19 domande (72,7%) mentre tra gli associati 14 su 34 (41,1%). La Commissione nominata (Francesco Donato, Erica Leoni, Paolo Villari, Pierluigi Lopalco e Annibale Biggieri) esaminerà ancora i candidati di due tornate: quella chiusa il 4 dicembre e quella che si chiuderà il 2 aprile 2018.

Curiosità

La Pizza patrimonio UNESCO. Ma i forni a legna sono sempre legali ?

logoPartecipiamo volentieri alla celebrazione della pizza che diventa Patrimonio Immateriale dell'Umanità per l'Unesco: il riconoscimento sarà ratificato il 9 dicembre, ma intanto pizzaioli e politici esultano ed in particolare Alfonso Pecoraro Scanio, ex ministro per le Politiche Agricole, che anni fa annunciò l'avvio di una petizione a favore di questa ricetta. Cinque sono le caratteristiche imprescindibili della pizza originale: la farina, la lievitazione, la mozzarella, il cornicione e la cottura nel forno a legna. A riguardo è nota la questione degli inquinamenti atmosferici causati dalla legna (vedi nota esplicativa di Confesercenti) che ne impedisce l'uso in alcuni paesi esteri e anche in qualche comune italiano dove i sindaci hanno fatto ordinanze a riguardo (come a San Vitaliano).

Congresso Nazionale SItI

Tutti gli abstract sul Volume degli Atti Congressuali

logologoTutti gli abstract divisi per sezioni tematiche nonché i riassunti delle relazioni presentate nelle sessioni plenarie del 50° Congresso Nazionale SItI di Torino sono state formattate e raccolte nel Volume degli Atti del 50° Congresso SItI che verrà inserito nella raccolta presente nel sito internet della nostra Società Scientifica.

Rinnovo iscrizioni SItI

I soci SItI salgono a 2643. Ecco come rinnovare la quota

logoLa Segreteria ha aggiornato l'elenco dei soci che hanno rinnovato la quota per l'anno 2017. A oggi sono 2643; le sezioni più numerose sono Abruzzo-Molise (550) Apulo-Lucana (313) e Triveneto (234). I non iscritti possono rinnovare la quota con il MAV postale o via internet. Dal prossimo numero Igienisti on-line sarà inviato solo ai soci in regola con la quota associativa 2017.