Home 2015 Ottobre 2015 Numero 45 del 17 ottobre 2015
Numero 45 del 17 ottobre 2015 Stampa

Speciale 48° Congresso Nazionale

IL FUTURO DELLA PREVENZIONE E’ ANCHE QUI, GLI SPECIALIZZANDI E LA SITI

logo I medici in formazione specialistica e i neospecialisti sono stati una “presenza trasversale” e forte della maggior parte delle sessioni e dei tavoli di lavoro. Le nuove generazioni si dimostrano pronte a coprire tutti gli ambiti della sanità pubblica. La Consulta degli Specializzandi, dopo la tavola rotonda del primo giorno, si è riunita ieri in una riunione aperta a tutti i congressisti. Gli 8 gruppi di lavoro interni, hanno illustrato i propri prodotti scientifici e i progetti futuri. Eletta la nuova delegazione EuroNetMRPH Italy, la prossima riunione si terrà a Genova il prossimo 15 gennaio 2016. Nella stessa occasione si sceglierà la sede della prossima edizione delle giornate degli Specializzandi SItI. Successo per gli hashtag lanciati per i social sui quali è sbarcato il Congresso: #siti2015, #AlimentareLaSalute, #PrevenzioneUtile. Disponibili a tutti i commenti e le foto delle sessioni più interessanti. Fine serata scoppiettante per il get together internazionale tra EUPHAnxt, EuroNetMRPH e la consulta degli Specializzandi. Oltre alla reciproca conoscenza e alle danze, c’è stato tempo per un torneo internazionale di calciobalilla. Hanno vinto gli italiani.

Speciale 48° Congresso Nazionale

“TERRA DEI FUOCHI”, LA PAROLA AGLI ESPERTI

logoLa “Terra dei fuochi”, la vasta area situata in Campania, tra le province di Napoli e Caserta, diventata famosa a livello mediatico a causa della presenza di rifiuti tossici e numerosi roghi di rifiuti stessi, è uno dei temi di discussione del 48° Congresso della SItI in un workshop dedicato ai siti inquinati in Italia. Di inquinamento ambientale da smaltimento illegale di rifiuti ed effetti sulla salute ha parlato la Prof.ssa Maria Triassi (nella foto), mentre Vincenzo Pontieri ha illustrato i controlli sui prodotti agroalimentari della terra dei fuochi. Non solo. Il workshop proposto dalla Giunta della SItI ha affrontato anche il tema dell’impatto dell’inquinamento ambientale da benzene e PM10 sulla progressione clinica della sclerosi sistemica e di danno al DNA e stress ossidativo indotti da estratti organici di PM0,5 in differenti città italiane.

Speciale 48° Congresso Nazionale

OIP, L’IMPEGNO DELLA FONDAZIONE SMITH KLINE

logoMisurare l’attività dei dipartimenti di prevenzione si può. Lo prova il lavoro dell’OIP, Osservatorio italiano sulle attività di prevenzione, giunto alla sua terza rilevazione nel 2015 dopo le precedenti edizioni 2011 e 2012. L’indagine ha coinvolto oltre 100 dipartimenti più del 60 per cento delle strutture dedicate alla prevenzione nel nostro Paese, portando ad una serie di risultati di grande interesse. In particolare esistono aspetti positivi, ad esempio gli sforzi per favorire la diffusione delle vaccinazioni e le attività di promozione della salute e di educazione sanitaria. Ma esistono anche alcuni aspetti che vanno affrontati al più presto. Ad esempio l’elevata prevalenza di operatori anziani (la prevenzione non è cosa da giovani?) la carenza di certificazioni e metodi di accreditamento regionale e di sistemi di gestione della qualità, la bassa diffusione di strumenti di misurazione delle attività effettivamente realizzate. In più gli operatori denunciano la riduzione delle risorse dedicate a questo settore, un’attività sempre più burocratizzata e la necessità di disporre di strumenti di comunicazione esterna ed interna che siano in grado di dare risposte ai bisogni dei cittadini e degli operatori stessi. L’OIP è frutto dell’impegno della Fondazione Smith-Kline ed è realizzato in collaborazione con SItI, SNOP e SIMEVEP. Nell’ambito del volume “Rapporto Prevenzione 2015”, inoltre, per la prima volta si parla di “buone pratiche” in prevenzione, o meglio di IPEST (interventi preventivi, efficaci, sostenibili e trasferibili).

Speciale 48° Congresso Nazionale

CHOOSING WISELY, LE BUONE PRATICHE IN IGIENE OSPEDALIERA

logo Choosing wisely per ridurre il rischio infettivo: sfida e opportunità per gli igienisti ospedalieri. E’ il contenuto di un poster ANMDO-SItI. L’obiettivo è portare all’attenzione le “buone pratiche” di igiene in ospedale in un ambito di azione che va dal rischio infettivo, rilevante per dimensioni e trend epidemiologico in aumento, la complessità dei determinanti, gli elevati costi e la prevedibilità. Il poster pone grande attenzione all’appropriatezza, all’aumento di dati sugli effetti dannosi dell’utilizzo non corretto anche degli interventi preventivi, al gap tra evidenze e capacità di metterle in pratica, alla necessità di razionalizzare l’uso delle risorse in sanità e al crescente ruolo attivo del cittadino nelle decisioni sulla propria salute. Tra le pratiche suggerite per una corretta igiene da parte degli operatori sanitari ospedalieri ci sono i prodotti a base alcolica, considerati il “gold standard dell’igiene delle mani”, i guanti monouso non sterili, la profilassi antibiotica perioperatoria nel momento giusto e per il tempo necessario, le porte chiuse in sala operatoria e una maggiore comunicazione in rete per combattere i microrganismi sentinella.

Speciale 48° Congresso Nazionale

PERFORMANCE DELLE DIREZIONI SANITARIE E OSPEDALIERE SOTTO LA LENTE

logoIl tema degli indicatori di performance necessari ad ottimizzare ruolo e funzione dei Direttori sanitari ed ospedalieri è stato al centro del dibattito dell'apprezzata tavola rotonda organizzata al 48° Congresso Nazionale della SItI. Nell'occasione è stato evidenziata, dagli illustri relatori intervenuti la necessità e l'importanza di misurare e valutare anche le performance dei citati professionisti alla stregue delle performance clinico/assistenziale dove tanto è già stato fatto. Il nuovo obiettivo del gruppo di lavoro nazionale direzioni sanitarie, mediche & management, ha evidenziato Michelangelo Salemi, coordinatore nazionale, è quello di studiare su base scientifica, come le diverse qualifiche e competenze professionali impegnate nei ruoli di governance di tali strutture (DMO, DS) impattino su processi ed esiti clinico assistenziali e tecnico organizzativi. L'ambizioso progetto di studio si propone di fornire ai diversi decisori uno strumento valido per scegliere le figure da impiegare nei ruoli, tra le diverse professionalità presenti, in modo da avere il valore aggiunto atteso, non scegliere soltanto su vecchie o nuove convinzioni di parte.

Speciale 48° Congresso Nazionale

VACCINARSI’, I NUMERI DEL PORTALE DI INFORMAZIONE DELLA SITI

logoIn più di due anni, il portale di informazione medica e scientifica sulle vaccinazioni a cura della SItI - VaccinarSì (www.vaccinarsi.org) - è riuscito a guadagnarsi spazio nel Web. Sono state oltre 1.335.000 le sessioni di accesso al sito, attualmente con una frequenza giornaliera di oltre 2.600 accessi. Di questi otto su dieci sono nuovi utenti (i visitatori unici sono oltre un milione). La sezione “Notizie” ha superato i 300 comunicati pubblicati e alcune migliaia sono gli iscritti alla Newsletter. Il sito, visitato al 95% da utenti italiani, è stato raggiunto soprattutto tramite il motore di ricerca Google (quasi l’80 per cento degli accessi), ma cresce il numero di utenti che arrivano attraverso Facebook e i social network in generale. Il numero di collegamenti esterni (link) che puntano alle pagine di VaccinarSì sono attualmente 29.111. Sono numerosissimi i patrocini istituzionali – tra cui il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, e le aziende sanitarie da tutta Italia – a cui vanno aggiunte molte associazioni scientifiche e ONLUS che sostengono il progetto. VaccinarSì aderisce al codice etico di autoregolamentazione per siti internet dedicati alla salute, certificati dall’HONCODE dell’Organizzazione Mondiale della Salute.

Speciale 48° Congresso Nazionale

HAPPYAGEING LANCIA LA CAMPAGNA ‘VACCI A VACCINARTI’

logoUna campagna di comunicazione per le vaccinazioni over 65. Si chiama “Vacci a vaccinarti” ed è stata lanciata da HappyAgeing nell’ambito del 48° Congresso Nazionale della SItI. L’obiettivo dell’Alleanza italiana per l’invecchiamento attivo è prevenire le oltre 6.000 morti evitabili che ogni anno si verificano in Italia a causa di influenza e polmoniti. I più esposti al pericolo sono gli over 65: una vera emergenza visto che entro il 2050 il 28,6% della popolazione europea, quasi un cittadino su tre, avrà superato questa soglia di età. Visibile nei mesi di ottobre e novembre, la campagna si rivolge in modo particolare agli over 65 che rappresentano la parte di popolazione più a rischio per le complicanze del virus dell’influenza. “Ogni anno, in Italia, sono migliaia i decessi per complicanze da influenza, quasi tutti tra gli anziani, e per complicanze broncopolmonari di origine batterica. - ha ricordato Michele Conversano, Presidente di HappyAgeing e Past president della Società Italiana di Igiene (SItI) in occasione dell’incontro -. Se si abbinasse la vaccinazione antinfluenzale al vaccino antipneumococcico, si potrebbe arrivare a ridurre il numero di decessi fino anche del 60%”.

Speciale 48° Congresso Nazionale

L’INTEGRAZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

logo Ampia partecipazione al workshop promosso dalla Consulta delle Professioni Sanitarie. Il confronto in tema di sicurezza igienico-nutrizionale tra Assistenti Sanitari, Dietisti, Tecnici della Prevenzione ha coinvolto attivamente i partecipanti in una discussione che si è focalizzata sull'integrazione delle diverse professionalità, sul task shifting e la promozione della salute. Lo sottolinea Anna Fabbro, Coordinatore Nazionale della Consulta Professioni Sanitarie SItI. Al termine del workshop si è tenuta l'assemblea delle professioni sanitarie, dove si sono definite le linee programmatiche per l'anno societario 2015-2016.

Speciale 48° Congresso Nazionale

ANTIBIOTICO RESISTENZA, IL CONTRIBUTO DEL GISIO-SItI

logo Nell’ambito dei lavori su “La resistenza ai farmaci antimicrobici: una minaccia per la Sanità Pubblica” è stato presentato il contributo del Gruppo Italiano Studio Igiene Ospedaliera (GISIO) della SItI sul tema antibiotico resistenza. Di consumo di antibiotici e resistenze e dei risultati del Progetto SPIN-UTI del GISIO-SItI ha parlato la Prof.ssa Antonella Agodi. In allegato un contributo del GISIO sull’argomento.
Nel numero 44/2015 di Igienisti On-line inviato ieri, nella notizia dal titolo "Resistenza farmaci antimicrobici, il progetto SPIN-UTI del GISIO SItI" è stato erroneamente riportato il microrganismo Helicobacter, mai citato dalla prof.ssa Agodi, né da altro relatore, nel corso del Workshop.

Speciale 48° Congresso Nazionale

DURANTE LA CERIMONIA DI CHIUSURA LE PREMIAZIONI ED I NUOVI SOCI ONORARI

logoNel corso della cerimonia di chiusura del 48° Congresso Nazionale SItI, programmata per le ore 12, verrà consegnato il SItI Award al collega Mario Lizza (nella foto) per il merito di avere contribuito in modo rilevante al conseguimento degli scopi e delle funzioni della SItI attraverso il pluriennale impegno come dirigente della Sezione Abruzzo-Molise che, negli ultimi 15 anni, ha stabilito primati di tesseramenti e di attività formative per gli operatori di sanità pubblica. Nella stessa seduta verranno insigniti soci onorari Cesare Campello (leggi il "medaglione") di Trieste, Antonio Pagano (leggi il "medaglione") e Alessandro Zanetti (leggi il "medaglione") di Milano; il direttore sanitario ed ex Presidente ANMDO Lorenzo Renzulli (leggi il "medaglione"); il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Legnano Carla Dotti (leggi il "medaglione"); il medico altoatesino Giorgio Dobrilla (leggi il "medaglione"); il presidente EUPHA e noto esperto mondiale di sanità pubblica Martin McKee (leggi il "medaglione"). Sarà poi la volta del Premio Bruno Angelillo (assegnato quest'anno alla dottoressa Lara Ricotta) e dei riconoscimenti per i 33 lavori congressuali che hanno raggiunto il più alto punteggio nella valutazione del Comitato scientifico.