Home 2015 Marzo 2015 Numero 10 del 12 marzo 2015
Numero 10 del 12 marzo 2015 Stampa

Editoriale

Audizione al CSS: piano nazionale vaccini in dirittura finale

logo

Le Società scientifiche sono state invitate il 10 marzo in audizione dalla Presidenza del Consiglio Superiore di Sanità (CSS) per discutere del redigendo nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale, attualmente all'esame delle Sezioni terza e quinta del CSS. La Presidenza del Consiglio Superiore di Sanità (nella foto il Presidente Roberta Siliquini) ritiene che la bozza possa essere inviata all'esame delle Regioni entro il mese di maggio. La SItI, assieme a pediatri e medici di famiglia, ha assicurato la massima collaborazione e consulenza scientifica. Un'importante base di lavoro del nuovo Piano è il Calendario per la Vita delle società scientifiche, pubblicato recentemente sulla rivista Epidemiologia e Prevenzione.

Carlo Signorelli

Ministero della Salute

OMS: su morbillo e rosolia l'Italia deve fare di più

logo

Il 10 e 11 marzo il Ministero della Salute ha ospitato la delegazione composta da dieci funzionari ed esperti dell’OMS impegnati nel Piano globale di eliminazione del morbillo e della rosolia e da componenti della Commissione Regionale Europea di Verifica dell’eliminazione delle due malattie. Lo scopo della visita era quello di valutare lo stato di avanzamento del processo di eliminazione nel nostro Paese, fornire un supporto per superare eventuali criticità ed individuare possibili sinergie per la piena implementazione del Piano stesso. Durante i due giorni sono emerse le criticità italiane per queste malattie che riguardano la carenza di dati epidemiologici, la necessità di maggior coordinamento tra i diversi organismi statali che si occupano del problema e tra questi e quelli regionali, l'opportunità di nuove campagne informative e un maggior impegno dei politici e delle istiuzioni per arrivare all'ambizioso traguardo dell'eradicazione delle due malattie. Nell'occasione sono stati invitati anche i rappresentanti di Organi istituzionali ed i Presidenti di quattro società scientifiche: SItI (rappresentata da Carlo Signorelli e Paolo Bonanni), SIP, FIMMG e FIMP. In questi stessi giorni sono stati pubblicati dati di incidenza non favorevoli per il morbillo e la cronaca di un bambino morto di morbillo a Roma.

Ministero della Salute

Villari sostituisce Franco nella Commissione per l'eradicazione di morbillo e rosolia

logo

Cambio nella composizione della Commissione Nazionale per la verifica e le documentazioni previste dall'OMS per l'eradicazione del morbillo e la rosolia comunicato in occasione della visita dei rappresentanti OMS. Paolo Villari (nella foto), Ordinario di Igiene all'Università Sapienza di Roma, è stato designato dal Ministro della Salute per rimpiazzare la dimissionaria Elisabetta Franco (Università di Roma Tor Vergata). Della Commissione, nominata nel 2014, fanno parte anche Massimo Andreoni (Roma), Pieluigi Lopalco (Bari/Stoccolma), Eugenio Tozzi (Roma) e Massimo Valsecchi (Verona).

Modifiche Titolo V della Costituzione

La sanità pubblica sarà più centralizzata

logo

Il 10 marzo la Camera ha approvato la legge che modifica la Costituzione ed in particolare il Titolo V. Per la sanità cambiano i “rapporti di forza" tra Stato e Regioni. Con il nuovo articolo 117, infatti, si elimina la legislazione concorrente e si ampliano le competenze statali prevedendo l'esclusività della potestà legislativa dello Stato non solo nella determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni ma anche nelle "disposizioni generali e comuni per la tutela della salute e per le politiche sociali". Questa la nuova lettera m) dell'art. 117: (...) Lo Stato ha legislazione esclusiva nelle seguenti materie: (...) m) determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale; disposizioni generali e comuni per la tutela della salute; per le politiche sociali e per la sicurezza alimentare; “sicurezza del lavoro” (...). Alle Regioni, invece, resta "la potestà legislativa in materia di (...) di programmazione e organizzazione dei servizi sanitari e sociali". Il testo torna ora al Senato.

Giornate degli Specializzandi

On-line gli atti anticipati del Congresso. Si apre il 19 marzo

logo

L'abstract book delle Giornate degli Specializzandi SItI 2015, in programma dal 19 al 21 marzo a Milano, è stato pubblicato dalla rivista EMBJ (Euromediterranean Biomedical Journal) ed è disponibile su www.embj.org. Raccoglie i 60 contributi scientifici che saranno oggetto di comunicazione orale (in italiano) da parte dei colleghi in Formazione Specialistica. Durante l'evento sarà distribuita la versione cartacea del volume. In allegato la pubblicazione, la brochure e il programma definitivo dell'evento. Le iscrizioni sono possibili esclusivamente entro il 13/03/2015. Per INFO: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . E' confermata la presenza degli ospiti internazionali dei network EuroNetMRPH e EUPHAnxt con Medici in Formazione da vari paesi europei.

Dipartimenti di prevenzione

A Verona il 10 aprile la Convention annuale

logo

Un confronto serrato sullo stato della Prevenzione in Italia analizzando i risultati del precedente Piano Nazionale della Prevenzione e alla luce del nuovo Piano 2014-18. E' questo l'obiettivo principale della 3a Convention dei Direttori dei Dipartimenti di Prevenzione italiani programmata il 10 aprile a Verona. Relatori del convegno saranno Ranieri Guerra (Ministero della Salute, nella foto), Massimo Valsecchi (Verona), Michele Conversano (Taranto), Lalla Bodini (SNOP), Giovanni Bollecchino (Roma), Rocco Sciarrone (Venezia), Fausto Francia (Bologna) e Sandro Cinquetti (Pieve di Soligo). Durante la Convention, organizzata dalla Sezione SItI Triveneto in collaborazione col Gruppo di Lavoro sui Dipartimenti di Prevenzione, ci sarà anche una presentazione di Francesco Calamo Specchia sull'Osservatorio Italiano della Prevenzione (OIP).

Piani Regionali della Prevenzione

Approvate le indicazioni operative del PNP Emilia-Romagna

logo

Comincia da questo numero la pubblicazione delle bozze dei Piani Regionali della Prevenzione (PRP), atti programmatici conseguenti all’approvazione del PNP 2014-18. Il 23 febbraio 2015 la Giunta Regionale dell'Emilia-Romagna ha recepito il PNP e approvato le indicazioni operative per la progettazione del proprio PRP, che vi proponiamo in allegato. (1-continua)

Sezioni Abruzzo-Molise

Il collega Di Marco ci ha lasciati

logo

Ha lasciato tutti senza parole la morte improvvisa avvenuta il 26 febbraio del collega Nicola Di Marco, 57 anni, iscritto alla SItI da molti anni. Era attualmente componente del Consiglio direttivo regionale della Sezione Abruzzo-Molise, dirigente medico del Dipartimento di prevenzione della ASL Chieti-Lanciano-Vasto. Alla moglie, ai due figli e a colleghi ed amici le più vive condoglianze della SItI.

47° Congresso Nazionale

Gli Atti di Riccione sono su E&P e on-line (open access)

logo

Ventisei articoli divisi in cinque sezioni (reviews, confronti internazionali, articoli originali, interventi e documenti di indirizzo) redatti da circa 150 autori sono da oggi pubblicati su una rivista con impact factor e accessibili sui circuiti bibliografici internazionali. Raccolgono le relazioni più significative del 47° Congresso Nazionale SItI ed includono una parte di relazioni delle sessioni principali e le nove migliori comunicazioni brevi selezionate dal Comitato scientifico SItI. Si tratta di un prezioso lavoro condotto da Guest Editors di SItI e AIE (Associazione Italiana di Epidemiologia) che ha coinvolto una trentina di referee. "La scelta di una rivista indicizzata per i migliori contributi del 47° Congresso nazionale della SItI - hanno ribadito i Guest editor della SItI Carlo Signorelli, Rossella Coppola e Michele Conversano - rientra tra le iniziative volte ad incrementare la qualità scientifica dei contributi congressuali e a diffondere sui circuiti scientifici internazionali preziosi e interessanti contributi di ricerca e di attività operative che provengono sia dai dipartimenti universitari sia dai servizi territoriali che hanno prodotto circa un terzo dei lavori". I due Guest Editor dell'AIE Eugenio Paci e Luigi Bisanti e il Presidente AIE Fabrizio Faggiano hanno sottolineato come "Epidemiologia & Prevenzione è un patrimonio a disposizione di chi opera e lavora nelle tante aree e società scientifiche che si riconoscono nella sanità pubblica di questo Paese".

Quote di iscrizione SItI

Oltre 700 iscritti nel 2015, iscrizioni rinnovabili via internet

logo

La campagna iscrizioni alla SItI per l’anno 2015 è in corso e ha raggiunto la rilevante quota di 700 adesioni. Le quote associative sono rimaste invariate per il 2015 (60 euro soci ordinari e 40 euro per specializzandi, professioni sanitarie e under 35). Diversi sono gli eventi congressuali regionali e nazionali in programma, oltre che quelli a distanza (FAD), ai quali i soci potranno accedere. L'anno 2015 sarà caratterizzato dal 48° Congresso Nazionale della SItI organizzato congiuntamente alla 8th European Public Health Conference dal 14 al 17 ottobre a Milano.
Per rinnovare l’adesione alla SItI per il 2015 i Soci possono già da ora cliccare il link http://www.societaitalianaigiene.org/site/new/index.php/menu/iscrizione, dove è possibile scaricare il modulo che permetterà di pagare direttamente tramite il servizio di internet banking, senza dover effettuare quindi il pagamento diretto. Contestualmente è anche possibile iscriversi alla Società Europea di Sanità Pubblica (EUPHA) con un contributo aggiuntivo di 8 euro.

Segreteria nazionale

Da marzo nuovi orari (9-12) e nuova organizzazione

logo

Dal 2 marzo ha riaperto la sede della Segreteria nazionale dopo i lavori di ristrutturazione e osserva i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, periodi in cui sarà presente in sede l'informatico Felice Iossa che da anni già collabora con la nostra società per il sito internet e per Igienisti on-line. La dottoressa Marianna Sovera continuerà a collaborare con la SItI per alcune attività segretariali in regime di telelavoro.