Home 2013 Ottobre 2013 Numero 26 del 22 ottobre 2013
Numero 26 del 22 ottobre 2013 Stampa

PAURE E PROPOSTE. E CALA IL SIPARIO SU GIARDINI NAXOS

IGIENISTI ON-LINE ha documentato in tempo reale l'evolversi del 46° Congresso Nazionale della SItI che ha fatto registrare un successo di partecipazione (erano oltre 1000 i partecipanti) e un grande interesse per i temi trattati. Nella giornata conclusiva una tavola rotonda sul futuro del SSN ha portato all'attenzione la criticità della situazione sanitaria italiana (vedi nota di V. Carreri), la necessità di valutare senza condizionamenti e con dati concreti i possibili risparmi nell'assistenza primaria (e non chiamiamola più cure primarie!) e la possibilità di innovazioni come il cambio del nome al Dipartimento di prevenzione (che Fausto Francia propone come Dipartimento della salute collettiva) o la rivisitazione della somministrazione del vaccino antinfluenzale. Per tutti i soci l'appuntamento è per il ricco programma scientifico autunnale e per il prossimo anno al 47° Congresso Nazionale che si terrà a Riccione e per il quale ci sarà tempo per valutare e sondare le aspettative scientifiche e organizzative più gradite ai soci.

 

On-line tutte le relazioni e i poster congressuali

Mettiamo a disposizione dei soci SItI tre files in PDF contenenti rispettivamente gli abstract delle relazioni, le comunicazioni e i poster del 46° Congresso Nazionale della SItI svoltosi a Giardini Naxos dal 17 al 20 ottobre. I numeri complessivi del Congresso sono rilevanti: superati i 1000 partecipanti con 724 lavori scientifici presentati e 17,5 crediti ECM assegnati all'evento.

 

Rientro turbolento per i congressisti emiliani. E non solo

Una riattaccata all'aeroporto di Bologna, un dirottamento a Verona e di nuovo rientro a Bologna a tarda notte. E' durata molto più del previsto il rientro di diversi colleghi igienisti di Bologna, Modena, Parma e Reggio Emilia dal Congresso di Giardini Naxos tra cui la professoressa Gabriella Aggazzotti e il Segretario della Sezione Emilia-Romagna Giuseppe Franchino. Causa maltempo, il volo IG 615 partito da Catania alle 20.15 in procinto di atterrare a Bologna ha dovuto effettuare una brusca manovra di riattaccata e successivo atterraggio a Verona. Dopo un po’ di spavento ed apprensione dovute alle forti turbolenze ed un’ora forzata di sosta a Verona, l’aereo è arrivato a destinazione. Alcuni congressisti sono prontamente intervenuti per prestare cure a due passeggeri che hanno accusato lievi malori durante lo spiacevole episodio. Per il maltempo sono stati segnalati altri disguidi per i congressisti diretti a Genova e ad Ancona (questi ultimi sono rientrati in autobus).

 

Disponibilità della SItI a collaborare per il nuovo PNP

E' stata proposta durante la sessione finale del Congresso Nazionale SItI dal Presidente della SItI Lazio Paolo Villari (nella foto) un'istanza per chiedere formalmente alla Direzione generale della Prevenzione del Ministero della Salute di poter essere consultati in occasione delle riunioni per la stesura del nuovo Piano Nazionale della Prevenzione 2014-16, anche in base alla Carta dei Rapporti a suo tempo sottoscritta da SItI e Ministero della Salute. La proposta è stata accolta dal Presidente Conversano che ha già inviato alla competente direzione la richiesta formale.

 

Dipartimento e antinfluenzale. Due proposte controcorrente. Cosa ne pensi?

Tra le proposte dell'ultima sessione ne emergono alcune poste dai colleghi Fausto Francia e Sandro Cinquetti che, seppur allo stato embrionale, meritano un iniziale sondaggio da parte dei soci SItI che hanno dimostrato negli ultimi numeri di gradire i nostri sondaggi.
Cambiare il nome del Dipartimento di Prevenzione in Dipartimento della salute collettiva significherebbe per Fausto Francia dare un segnale di rinnovamento e ancorarsi al principio costituzionale della salute collettiva. Sperimentare la somministrazione del vaccino antinfluenzale da parte di figure infermieristiche in alternativa ai medici di medicina generale (eventualmente a domicilio) è la proposta di Sandro Cinquetti per ridurre i costi e arrestare il calo delle coperture.

 

Sospensione dell'obbligo vaccinale: i soci sono divisi

Alla vigilia del 46° Congresso Nazionale di Giardini Naxos, IGIENISTI ON-LINE ha lanciato un sondaggio sul tema dell'obbligo vaccinale, ispirato da un editoriale di Massimo Valsecchi. Questi i risultati dei circa 100 questionari fin qui esaminati:



I dati mostrano che solo una minoranza sarebbe favorevole ad una eliminazione immediata dell'obbligo mentre il 41% sarebbe favorevole ad una sperimentazione graduale in altre Regioni.

 

Progetto europeo da 2 milioni a igienisti universitari

Nell'ambito del bando dell'UE sulla piattaforma Life Plus, la Sezione di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica dell'Università di Brescia ha ricevuto un finanziamento di circa 2,3 milioni di euro per coordinare un progetto europeo dal titolo "Monitoring air pollution effects on children for supporting Public Health Policy" (MAPEC).
Si tratta di uno studio multicentrico che prevede la valutazione di alcuni biomarcatori di danno cellulare nei bambini in relazione all'esposizione a inquinanti atmosferici e ad altri fattori. Il progetto, che avrà inizio a gennaio 2014, di durata triennale, comprende le sezioni di Igiene di altre 4 Università italiane (Torino, Perugia, Pisa, Lecce), due Unità locali, per attività gestionali e di monitoraggio e disseminazione, e il Comune di Brescia, per l'impatto/ricaduta del progetto di ricerca sul territorio e per le attività di disseminazione in ambito locale.

 

Gruppi di lavoro: relazione del Gruppo Prevenzione malattie cardiovascolari

Dopo il Congresso Nazionale continuiamo la pubblicazione dei Rapporti annuali dei Gruppi di lavoro della SItI che tutti i coordinatori hanno consegnato o stanno per consegnare. Dopo le relazioni dei Gruppi GISIO (Gruppo Italiano Studio Igiene Ospedaliera), GSMS (Gruppo Scienze Motorie per la Salute), Vaccini e Igiene degli alimenti, sicurezza alimentare, tutela della salute dei consumatori e rapporti coi veterinari pubblichiamo la relazione annuale del Gruppo Prevenzione delle malattie cardiovascolari (con allegato flow chart) coordinato da Antonio Ferro (nella foto).

 

Il 47° Congresso Nazionale organizzato dalle Sezioni Emilia-Romagna e Marche

La Giunta Esecutiva della SItI ha scelto la sede del prossimo Congresso Nazionale SItI che si svolgerà a Riccione dal 1 al 4 ottobre 2014. Questo Congresso vedrà diverse novità organizzative e scientifiche: anzitutto saranno due le Sezioni coinvolte e ben sette le sedi accademiche che collaboreranno alla redazione del Programma scientifico, assieme alla Giunta Nazionale e al Comitato scientifico della SItI. La scelta di Riccione nasce per facilitare le esigenze logistiche dei partecipanti e per garantire una maggiore sostenibilità dei costi dell'organizzazione, degli sponsor e dei partecipanti. Per il Congresso di Riccione vengono già da ora offerte due soluzioni di iscrizioni low-cost anticipate (entro il 30 novembre 2013), con l'obiettivo di incentivare la partecipazione al più importante evento di sanità pubblica dell'anno. Per specializzandi, dottorandi, giovani under40 e professioni sanitarie il costo sarà di soli euro 99 mentre per tutti gli altri sarà di euro 149. Queste iscrizioni a prezzo ridotto, sottoscrivibili contattando la Segreteria nazionale SItI, comprendono la partecipazione ai lavori congressuali, il diritto a presentare abstract, il cocktail di benvenuto, i buoni per i coffee break, l'accreditamento ECM, la borsa congressuale con gli atti in formato elettronico. Esclusi cena sociale e lunch.

 

Soci SItI a quota 2310. Come rinnovare la quota associativa.

Dopo il Congresso Nazionale i soci in regola con la quota associativa sono saliti a 2310 con Abruzzo-Molise (410), Apulo-Lucana (235) e Lazio (223) in testa alla graduatoria delle Sezioni. Da notare la rilevanza della categoria delle professioni sanitarie (assistenti sanitari e tecnici della prevenzione) che ha superato le 300 unità.
Il rinnovo delle quote per il 2013 potrà avvenire in tutte le banche e uffici postali utilizzando il MAV che è già stato inviato per posta a tutti i nostri soci. I nuovi iscritti (o quelli che non hanno ricevuto il MAV) possono invece compilare il form di iscrizione che permetterà la generazione di un avviso di pagamento MAV che potrà essere pagato on-line tramite carta di credito o, se previsto, tramite il servizio offerto dal proprio istituto di Internet Banking. Il MAV può essere inoltre stampato e pagato presso tutti gli sportelli di banche ed istituti di credito oppure presso tabaccherie e ricevitorie Lottomatica abilitate su tutto il territorio nazionale.
Si ricorda che le quote di iscrizione sono di euro 60 (ordinaria) con riduzione a euro 40 per i soci nati nel 1977 e successivi e per Assistenti sanitari, Infermieri e Tecnici della prevenzione. Utilizzando il modulo d'iscrizione on-line è possibile pagare, contestualmente all'iscrizione SItI, anche la quota EUPHA (European Public Health Association) di euro 8,00, che permetterà agli iscritti, tra l’altro, di ricevere sulla propria posta elettronica la versione on-line di European Journal of Public Health. Si ricorda a tutti i Soci che l'iscrizione o il rinnovo della quota di iscrizione per il 2013 può essere anche eseguito contattando la Presidenza o la Segreteria delle singole Sezioni Regionali.

 

Gli appuntamenti dell'autunno 2013

Ecco l’elenco dei principali appuntamenti scientifici di interesse igienistico (vedi anche elenco illustrato) dei prossimi mesi. Si pregano gli organizzatori di segnalare alla redazione le manifestazioni dei prossimi mesi.