Home 2013 Ottobre 2013 Numero 22 del 15 ottobre 2013
Numero 22 del 15 ottobre 2013 Stampa

Sospensione dell'obbligo vaccinale. Perchè solo da noi?

In presenza di un servizio vaccinale regionale ben organizzato, non è né utile né necessario disporre di uno strumento coercitivo per ottenere coperture vaccinali soddisfacenti. Ma sulla sospensione dell'obbligo è deludente osservare come nessuna regione abbia seguito o si appresti a seguire la strada intrapresa dal Veneto ormai 6 anni fa, con la sola eccezione della Provincia autonoma di Trento.
Sembra prevalere in tutti - operatori, scuole di specialità e società scientifiche incluse - la sensazione che in questi tempi magri, sia per il Paese che per la sanità tutta, con organici e bilanci che si assottigliano progressivamente, sia uno sforzo eccessivo abbandonare il fidato (per gli operatori) porto sicuro dell'obbligo per sfidare i procellosi flutti del confronto con gli utenti cui bisogna esibire standard di qualità, attenzione e risposte soddisfacenti. Questa mancanza di "pensiero lungo" - che sta caratterizzando negli ultimi anni la progettualità del Paese - rischia di far perdere l'occasione di utilizzare questa esperienza, estendendola dove possibile per ridare slancio all'iniziativa di prevenzione.
Credo, quindi, utile che questo tema sia posto all'ordine del giorno nelle sezioni regionali della SItI e che l'esito di questo dibattito sia trasferito negli Assessorati regionali. E a riguardo metto a disposizione una relazione dettagliata sugli effetti della sospensione dell'obbligo in Veneto, tema che sarà trattato anche nel convegno organizzato a Verona il prossimo 6 dicembre.

Massimo Valsecchi
(Resp. Dip. Prev, ULSS Verona)

E noi, alla vigilia del Congresso Nazionale che si aprirà giovedì a Giardini Naxos, lanciamo volentieri un sondaggio on-line sul tema dell'obbligo vaccinale al quale tutti i lettori della nostra Newsletter sono invitati a partecipare e di cui forniremo i risultati nelle sessioni congressuali dedicate ai vaccini.

Carlo Signorelli

 

Giovedì si apre il 46° Congresso Nazionale. Torna SItI-Notizie

"I giornali di carta vivranno se di qualità". Lo ha affermato recentemente Eric Schmidt, presidente di Google. Non è certo solo per questo che abbiamo deciso di riproporre, dopo un anno di interruzione, SItI-Notizie in formato cartaceo per celebrare il 46° Congresso Nazionale SItI che si apre giovedì 17 ottobre a Giardini Naxos (in anteprima la prima pagina). IGIENISTI ON-LINE ripeterà lo schema congressuale dello scorso anno con tre uscite nelle tre giornate di lavori: venerdì 18, sabato 19 e domenica 20.
Alla vigilia del 46° Congresso Nazionale, IGIENISTI ON-LINE ha lanciato un sondaggio tra i soci che ricevono la nostra newsletter per valutare le motivazioni che inducono alla partecipazione congressuale e - per chi non viene - quelle che ne ostacolano la partecipazione. Le risposte saranno utilissime per gli organi societari ai fini di meglio orientare le scelte per le prossime edizioni dei Congressi Nazionali. Grazie dell'adesione e della collaborazione.

 

Quattro giorni di Congresso Nazionale in Sicilia

Ecco il programma avanzato del 46° Congresso Nazionale SItI in programma dal 17 al 20 ottobre a Giardini Naxos-Taormina con in anteprima lo schedule-at-glance per aiutare i congressisti a seguire le diverse sessioni. Il numero totale di crediti ECM assegnati all'evento è stato di 17,5. La cerimonia inaugurale è fissata per le ore 15 di giovedì 17 ottobre mentre nella mattinata sono previste le sessioni dei Gruppi di lavoro. La pubblicazione dei poster avverrà con sistema elettronico. L'Assemblea Generale dei Soci è programmata per domenica 20 ottobre alle ore 11.00, prima della Cerimonia di chiusura. (Nella foto Margherita Ferrante, membro del comitato organizzatore e coordinatore del Gruppo Salute e Ambiente)

 

Saranno quattro i nuovi libri presentati al Congresso SItI

Sono fino ad ora quattro le segnalazioni di volumi scientifici che sono stati recentemente pubblicati e saranno disponibili al 46° Congresso Nazionale di Giadini Naxos, in programma dal 17 al 20 ottobre. Si tratta di produzioni originali, interessanti e di grande utilità pratica sia per i docenti che per gli operatori dei servizi di prevenzione e altri professionisti di sanità pubblica.

IGIENE DEL LAVORO - E' stato stampato dalla SEU il volume “La valutazione dei rischi lavorativi: criticità ed indicazioni operative” redatto dal Gruppo Prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro con il contributo di numerosi esperti e la supervisione di Annalaura Carducci e Maria Triassi, Coordinatore del Gruppo. Il testo afferma il ruolo dei cultori della nostra disciplina nell’ambito delle attività di Igiene del Lavoro. Il volume affronta, in una prima parte, temi generali quali le metodologie di valutazione dei rischi identificati dal Decreto Legislativo 81/2008 mentre la seconda parte è dedicata alla valutazione operativa di rischi specifici (fisici, chimici, biologici, ergonomici, infortunistici e psico-sociali) con alcuni esempi applicativi su problematiche emergenti.

ACQUA E SALUTE - Con uno sforzo notevole il Gruppo di lavoro ambiente e salute, coordinato da Margherita Ferrante, ha prodotto un prezioso volume sulla gestione delle risorse idriche in Italia con numerosi approfondimenti metodologici e spunti di attualità negli 11 capitoli di cui si compone il volume ai quali hanno collaborato ben 13 colleghi di diverse regioni, tutti afferenti al gruppo. Tra i dati più interessanti quelli segnalati dal collega Silvano Monarca sulle più recenti ricerche di tipo analitico e bio-tossicologico sui contenitori in PET utilizzati come conteniitori delle acque minerali e di numerose altre bevande e alimenti che potrebbero costituire un serio rischio per la salute umana.

VACCINAZIONI - Sarà disponibile al Congresso anche un testo scientifico aggiornatissimo sulle vaccinazioni promosso dal Gruppo vaccini della SItI ed in particolare dai colleghi Roberto Gasparini (editor), Antonino Nastasi, Paolo Bonanni, Antonio Ferro, Walter Ricciardi, Carlo Signorelli e Rossella Coppola. Il volume "Le Vaccinazioni: dalle acquisizioni scientifiche al miglioramento delle strategie" prende in considerazioni le più rilevanti problematiche delle politiche vaccinali (tipi di vaccini, sicurezza, HTA, calendari, accreditamento dei servizi, vaccini in commercio con prezzi) ed esamina analiticamente tutte le malattie prevenibili con vaccini efficaci.

RICETTE D'ITALIA - I Gruppi di lavoro SItI Igiene degli Alimenti e Diseguaglianze di salute hanno prodotto il testo "Ricette d'Italia tra gusto e salute", curato dai due coordinatori Emilia Guberti e Gaetano Maria Fara con la collaborazione di Giulia Cairella, Elena Aprile, Barbara Baccari, Monica Negosanti. Il testo presenta, assieme a un'introduzione sui temi della sicurezza alimentare e nutrizionale, una collezione di ricette regionali che coniugano tradizione, gusto e salute. La pubblicazione è particolarmente significativa in quanto il 16 ottobre p.v. ricorre la giornata mondiale dell'alimentazione che quest'anno è dedicata ai sistemi alimentari sostenibili per la sicurezza alimentare e nutrizionale.

 

Il Commissario alla spending review punta sulla prevenzione

"Modifiche agli approcci sanitari che puntino di più sulla prevenzione e la promozione di migliori stili di vita potrebbero contribuire considerevolmente a ridurre la spesa sanitaria”. Lo afferma il neo-commissario alla spending review Carlo Cottarelli (Direttore del Dipartimento finanza pubblica del FMI) il quale è convinto che “si dovrebbero incoraggiare maggiormente campagne contro il fumo, l’abuso di alcol e per promuovere l’attività fisica e prevedere magari delle forme di co-responsabilizzazione del cittadino nell’erogazione delle cure, “linkandole all’esecuzione di programmi di check up completi e regolari”. "Sono affermazioni che suonano come musica per gli operatori di sanità pubblica che da tempo sostengono questa teoria" è il commento del Coordinatore del Collegio degli operatori della SItI Sandro Cinquetti.

 

Progetto europeo da 2 milioni a igienisti universitari

Nell'ambito del bando dell'UE sulla piattaforma Life Plus, la Sezione di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica dell'Università di Brescia ha ricevuto un finanziamento di circa 2,3 milioni di euro per coordinare un progetto europeo dal titolo "Monitoring air pollution effects on children for supporting Public Health Policy" (MAPEC).
Si tratta di uno studio multicentrico che prevede la valutazione di alcuni biomarcatori di danno cellulare nei bambini in relazione all'esposizione a inquinanti atmosferici e ad altri fattori. Il progetto, che avrà inizio a gennaio 2014, di durata triennale, comprende le sezioni di Igiene di altre 4 Università italiane (Torino, Perugia, Pisa, Lecce), due Unità locali, per attività gestionali e di monitoraggio e disseminazione, e il Comune di Brescia, per l'impatto/ricaduta del progetto di ricerca sul territorio e per le attività di disseminazione in ambito locale.

 

Gruppi di lavoro SItI: relazione finale del Gruppo Alimenti

In vista del Congresso Nazionale SItI di Taormina-Giardini Naxos, continuiamo la pubblicazione dei Rapporti annuali dei Gruppi di lavoro della SItI che tutti i coordinatori hanno consegnato o stanno per consegnare. Dopo le relazioni dei Gruppi GISIO (Gruppo Italiano Studio Igiene Ospedaliera), GSMS (Gruppo Scienze Motorie per la Salute) e Vaccini pubblichiamo la relazione annuale del Gruppo Igiene degli alimenti, sicurezza alimentare, tutela della salute dei consumatori e rapporti coi veterinari coordinato da Emilia Guberti (nella foto) che ha anche ispirato la pubbicazione del volume Ricette d'Italia tra gusto e salute disponibile al Congresso. Come già detto, in occasione del prossimo 46° Congresso Nazionale (17-20 ottobre 2013) è previsto uno spazio dedicato alle riunioni dei 12 diversi Gruppi di Lavoro SItI.

 

Si può rinnovare l'iscrizione al Congresso

Al 12 ottobre i soci in regola con la quota associativa erano 2259. Ha contribuito in modo importante alla buona riuscita della campagna di iscrizioni il programma sperimentale FAD (www.mveducational.it) che consente ai soci in regola con la quota di aderire gratuitamente al primo programma che prevede tre corsi. L'invio del notiziario IGIENISTI ON-LINE è riservato ai soci in regola con la quota associativa dell'anno in corso.
Il rinnovo delle quote per il 2013 potrà avvenire in tutte le banche e uffici postali utilizzando il MAV che è già stato inviato per posta a tutti i nostri soci. I nuovi iscritti (o quelli che non hanno ricevuto il MAV) possono invece compilare il form di iscrizione che permetterà la generazione di un avviso di pagamento MAV che potrà essere pagato on-line tramite carta di credito o, se previsto, tramite il servizio offerto dal proprio istituto di Internet Banking. Il MAV può essere inoltre stampato e pagato presso tutti gli sportelli di banche ed istituti di credito oppure presso tabaccherie e ricevitorie Lottomatica abilitate su tutto il territorio nazionale.
Si ricorda che le quote di iscrizione sono di euro 60 (ordinaria) con riduzione a euro 40 per i soci nati nel 1977 e successivi e per Assistenti sanitari, Infermieri e Tecnici della prevenzione. Utilizzando il modulo d'iscrizione on-line è possibile pagare, contestualmente all'iscrizione SItI, anche la quota EUPHA (European Public Health Association) di € 8,00, che permetterà agli iscritti, tra l’altro, di ricevere sulla propria posta elettronica la versione on-line di European Journal of Public Health. Si ricorda a tutti i Soci che l'iscrizione o il rinnovo della quota di iscrizione per il 2013 può essere anche eseguito contattando la Presidenza o la Segreteria delle singole Sezioni Regionali.

 

Gli appuntamenti dell'autunno 2013

Ecco l’elenco dei principali appuntamenti scientifici di interesse igienistico dei prossimi mesi. Si pregano gli organizzatori di segnalare alla redazione le manifestazioni dei prossimi mesi.