Home 2013 Giugno 2013 Numero 14 del 29 giugno 2013
Numero 14 del 29 giugno 2013 Stampa

Editoriale on-line. Tanti temi sul tavolo del Ministro: ora aspettiamo le priorità

L'incontro del Presidente SItI con il nuovo Ministro della Salute ha testimoniato l'interesse del Dicastero su alcuni temi cruciali come l'abolizione delle pratiche inutili e obsolete, l'importanza delle iniziative di prevenzione, la valorizzazione delle attività svolte sul territorio con un equo ridimensionamento dei costi per i ricoveri per acuti. Leggiamo anche moltre altre dichiarazioni (vedi IL SOLE 24 ORE SANITA' del 25 giugno) nelle quali gli interessi della Lorenzin si estendono anche alla revisione dei LEA, al rigetto della politica dei tagli lineari, alla E-health, alla revisione dei ticket, alla precarietà dei giovani medici, all'applicazione della Direttva UE sulle cure all'estero e altro ancora. Tutte iniziative interessanti e stimolanti con il rischio però di mettere troppa carne al fuoco. Aspettiamo quindi le priorità che il Ministero vorrà dare per il prossimo "autunno caldo" e che magari ci illustrerà al nostro Convegno Nazionale al quale è stata invitata.

Carlo Signorelli

 

Il Presidente SItI incontra il Ministro Lorenzin

Ridurre i costi inutili mediante la dismissione di pratiche inefficaci; potenziare l’offerta preventiva efficace; favorire l’invecchiamento attivo, mediante azioni sugli stili di vita; riequilibrare il rapporto tra salute e ambiente e garantire la sicurezza alimentare. Sono queste le proposte avanzate dalla SItI al Ministro della Salute nel corso di un incontro (foto) svoltosi a Roma il 25 giugno durante il quale il Ministro è stato invitato a partecipare al 46° Congresso Nazionale. “A nome della SItI ringraziamo il ministro Lorenzin per aver ascoltato le nostre istanze e confidiamo in un impegno concreto nelle direzioni indicate” ha affermato Michele Conversano, Presidente SItI accompagnato all'incontro (cliccare sulla foto per ingrandire) da Sandro Cinquetti, Coordinatore del Collegio Operatori SItI e dal Presidente di Federsanità ANCI Lino Del Favero. La SItI ha formulato al titolare della Salute alcune proposte concrete da realizzare nel breve periodo, sottolineando come la prevenzione possa costituire l’arma vincente per contrastare le malattie di maggior rilevanza sociale e il fenomeno ingravescente della cronicità. Essa, secondo la SItI, può altresì favorire percorsi di equità e sicurezza sociale di grande utilità in un periodo inevitabilmente interessato da restrizioni economiche e da riordino strutturale. Anche alla luce delle recenti dichiarazioni del Ministro sull’importanza che la prevenzione riveste, SItI offre la massima disponibilità collaborativa. “Com’è noto la situazione attuale in Italia non è confortante dal momento che negli ultimi anni si ‘risparmia’ solamente sul primo dei LEA, quello della prevenzione collettiva", sottolinea Conversano. Nonostante i patti tra il Governo centrale e le Regioni, per la prevenzione non si spende neppure il 5% della spesa sanitaria complessiva, con il risultato che si omettono numerosi interventi a tutela della salute dei cittadini. "È quindi molto importante - conclude il Presidente SItI - che con il nuovo Piano Nazionale della Prevenzione si determini una svolta a favore della promozione della Salute”.

 

Proroga al 15 luglio per gli abstract del 46° Congresso Nazionale SItI

E' disponibile on-line il programma preliminare del 46° Congresso Nazionale della SItI in programma a Giardini Naxos-Taormina dal 17 al 20 ottobre 2013. La scadenza per l'invio degli abstract è stata prorogata al 15 luglio. "L'igiene e con essa tutta la sanità pubblica italiana - si legge nella presentazione del Presidente locale Prof. Salvatore Sciacca - vive un drammatico momento di identità culturale ed organizzativa sia all'interno delle sue componenti che nei rapporti con le altre strutture che compongono la sanità, ed il congresso sarà il mezzo ed il luogo in cui noi igienisti proporremo le nostre riflessioni a tutta la comunità medica italiana ed alla Politica. Spero pertanto in una Vostra massiccia presenza a Taormina a dimostrazione della sempre attenta partecipazione ai temi della sanità pubblica che ognuno di noi continua ancora a curare e a prediligere anche nei nostri tempi portatori di gravissima crisi sociale ed economica".

 

La sanità italiana perde Giuseppe Rotelli

Venerdì 28 giugno è mancato all'età di 68 anni Giuseppe Rotelli, proprietario del gruppo ospedaliero San Donato, vicepresidente del gruppo editoriale Rcs e già professore di Organizzazione e Legislazione sanitaria (SSD MED/42) all'Università di Milano. Rotelli, classe 1945, giurista, lottava da anni contro una malattia che non gli ha però impedito di essere nel pieno della sua attività fino all'ultimo. Rotelli lascia ai suoi eredi un colosso da oltre 5mila posti letto, incluso il San Raffaele acquistato all’inizio del 2012. La galassia di strutture del suo Gruppo include 19 ospedali, di cui 18 in Lombardia e uno in Emilia Romagna. Alla moglie Gilda, ai figli Paolo, Marco e Giulia e ai suoi più stretti collaboratori tra cui Gabriele Pelissero, Ordinario di Igiene all'Università di Pavia, vanno le condoglianze del Presidente e della Giunta SItI e di tutta la comunità igienistica italiana.
In allegato un ricordo di Giuseppe Rotelli di Gaetano Maria Fara.

 

Il 24° Siculo-Calabro si chiude con una mozione

Dal 21 al 23 giugno si è svolto a Palermo il XXIV Congresso Interregionale Siculo-Calabro della SItI dedicato interamente a “L’integrazione delle popolazioni per la promozione della salute collettiva: Focus sulla salute dei migranti in Italia”. Gli argomenti sono stati trattati in 7 sessioni tematiche da più di 60 tra Relatori, Moderatori e Discussant alla presenza di oltre 150 partecipanti convenuti da 14 differenti regioni italiane che hanno portato all'approvazione di una mozione conclusiva.

 

Marabelli confermato al Dipartimento di sanità veterinaria

Su proposta del ministro Lorenzin, il dottor Romano Marabelli è stato confermato a capo del Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute.
Al dottor Marabelli vanno le più vive congratulazione della SItI e un augurio di un proficuo lavoro.

 

Via al nuovo programma di ricerca del CCM

Il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM) ha approvato un programma di attività che prevede 19 mln di stanziamento. Di questi, circa due terzi sono ripartiti a favore della prevenzione, Guadagnare Salute e progetti strategici. Il restante terzo per il funzionamento, le attività e il personale. Ecco il programma.

 

Pubblicata la prima NEWSLETTER degli Euro-specializzandi

E' stata pubblicata la prima Newsletter EuroNews-MRPH, network europeo degli specializzandi in sanità pubblica creato con lo scopo di favorire la mobilità dei giovani medici in formazione. In allegato la NEWSLETTER e un'INFORMATIVA sugli scopi del network che si è riunita a Napoli in marzo in occasione delle Giornate degli Specializzandi SItI. Nella foto Guido Maringhini, specializzando di Palermo, Tesoriere della EuroNet-MRPH e attualmente distaccato all'ECDC di Stoccolma.

 

Già 2000 soci SItI nel 2013. Come rinnovare la quota

Prosegue bene la campagna di iscrizioni alla SItI per l'anno 2013. Al 20 giugno più di 2000 soci avevano già rinnovato la quota, circa il doppio rispetto a quelli dello scorso anno alla stessa epoca. Tra le Sezioni le più numerose sono Abruzzo-Molise (401) e Apulo-Lucana (224). Sta contribuendo in modo importante alla buona riuscita della campagna di iscrizioni il programma sperimentale FAD (www.mveducational.it) che consente ai soci in regola con la quota di aderire gratuitamente al primo programma che prevede tre corsi. L'invio del notiziario IGIENISTI ON-LINE è riservato ai soci in regola con la quota associativa dell'anno in corso.
Il rinnovo delle quote per il 2013 potrà avvenire in tutte le banche e uffici postali utilizzando il MAV che è già stato inviato per posta a tutti i nostri soci. I nuovi iscritti (o quelli che non hanno ricevuto il MAV) possono invece compilare il form di iscrizione che permetterà la generazione di un avviso di pagamento MAV che potrà essere pagato on-line tramite carta di credito o, se previsto, tramite il servizio offerto dal proprio istituto di Internet Banking. Il MAV può essere inoltre stampato e pagato presso tutti gli sportelli di banche ed istituti di credito oppure presso tabaccherie e ricevitorie Lottomatica abilitate su tutto il territorio nazionale.
Si ricorda che le quote di iscrizione sono di euro 60 (ordinaria) con riduzione a euro 40 per i soci nati nel 1977 e successivi e per Assistenti sanitari, Infermieri e Tecnici della prevenzione. Utilizzando il modulo d'iscrizione on-line è possibile pagare, contestualmente all'iscrizione SItI, anche la quota EUPHA (European Public Health Association) di € 8,00, che permetterà agli iscritti, tra l’altro, di ricevere sulla propria posta elettronica la versione on-line di European Journal of Public Health. Si ricorda a tutti i Soci che l'iscrizione o il rinnovo della quota di iscrizione per il 2013 può essere anche eseguito contattando la Presidenza o la Segreteria delle singole Sezioni Regionali.

 

Gli appuntamenti dopo l'estate

Ecco l’elenco dei principali appuntamenti scientifici di interesse igienistico dei prossimi mesi. Si pregano gli organizzatori di segnalare alla redazione le manifestazioni dei prossimi mesi.