Home 2013 Agosto 2013 Numero 16 del 6 agosto 2013
Numero 16 del 6 agosto 2013 Stampa

Editoriale on-line. Epidemiologia strumentale

Il documento peritale di Boffetta, La Vecchia et al. sul caso ILVA e la secca replica dell'AIE sollevano un polverone scientifico senza precedenti, con il concreto rischio di ingenerare nel pubblico la convinzione che i dati epidemiologici si prestino con facilità ad operazioni di strumentalizzazione. Ne sono prova le dichiarazioni del Commissario del Governo per l'ILVA, che ha parlato di aspetti arbitrari ed extra scientifici come la scelta di modelli che forniscono risultati attesi a priori, nonché i pareri e le opinioni scientifiche contrastanti con qualche spunto polemico come il conio di "epidemiologia accademica padronale" che fino ad oggi non avevamo mai sentito.
Questi episodi meritano tutte le attenzioni e gli approfondimenti non solo per difendere la scientificità dello strumento epidemiologico ma anche per evitare che in futuro i dati epidemiologici vengano esposti ai venti politici e giudiziari del momento. Con il risultato che si continueranno a commissionare ricerche epidemiologiche e controdeduzioni tecniche di parte che metteranno in dubbio da un lato l'utilità degli stessi studi epidemiologici e dall'altro l'opportunità dei diversi interventi di prevenzione. Su un tema come quello dei rischi ambientali sulla salute umana non ce lo possiamo davvero permettere.
Meglio quindi favorire occasioni di approfondimento scientifico interni alla nostra società, accompagnati da dibattiti congressuali su aspetti di "epidemiologia forense" che sembrano oggi essere divenuti di grande attualità.

Carlo Signorelli

 

Sicurezza alimentare: la SItI precisa, la Liguria replica

L'Italia resta in vetta per i controlli alimentari nella UE. Ma recentemente, in nome della spending review, due regioni (Liguria e Toscana) hanno chiuso i servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione. “Sarà un destino cinico e baro, ma l’episodio del pesto al botulino riguarda proprio una delle due realtà". Così è riportato nel comunicato del Coordinatore del Gruppo Alimenti della SItI Emilia Guberti al quale ha replicato in modo organico l'Assessore della Regione Liguria. Ma - chiarisce la Guberti - l’assessore dimentica forse che in capo al SIAN per Decreto ministeriale vi sono oltre al controllo di produzioni vegetali, ristorazioni collettive, acqua potabile... anche la sorveglianza nutrizionale, la nutrizione collettiva, la dietetica preventiva e la prevenzione nutrizionale. Del resto la Liguria è fra le Regioni italiane quella che spende meno per la prevenzione neppure il 2,5 % del fondo sanitario meno della metà del già limitato 5% previsto per legge".

 

Delegazione SItI dal DG Marabelli

Il 17 luglio una delegazione della SItI (Conversano, Signorelli, Carreri) ha incontrato presso il Ministero della Salute il Direttore Generale del Dipartimento della Veterinaria Dottor Romano Marabelli (nella foto). Nelle quasi due ore di colloquio sono stati esaminati alcuni temi preliminari con particolare riguardo allo stato della prevenzione in Italia, alle questioni riguardanti l'igiene degli alimenti, la sicurezza alimentare, la tutela della salute dei consumatori, la collaborazione tra i SIAN e i Servizi veterinari, la vicenda ILVA di Taranto, le prospettive di un impegno sinergico per la piena riuscita dell'evento mondiale EXPO 2015. E' stata confermata la necessità e l'urgenza di organizzare prossimi incontri sui temi di comune interesse. Il presidente della SItI Conversano ha invitato il dottor Marabelli a partecipare al prossimo Congresso Nazionale della SItI a Giardini Naxos in Ottobre.

 

LEA, il Ministero promuove otto Regioni

Basilicata, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Toscana, Umbria e Veneto sono le otto Regioni in regola con la verifica del Ministero della Salute sugli adempimenti da assolvere in tema di Livelli essenziali di assistenza (Lea) per l'anno 2011. E' quanto mostra il Rapporto "Verifica adempimenti Lea 2011", pubblicato sul sito del ministero della Salute, messo a punto dalla Direzione generale della programmazione sanitaria sulla base del lavoro del Comitato permanente per la verifica dell'erogazione dei LEA.

 

Ecco la bozza del nuovo Regolamento delle Specializzazioni

Prosegue il dibattito sul futuro delle Scuole di specializzazione, sulla possibile riduzione della durata e sul numero di contratti finanziabili il prossimo anno accademico e sui criteri formativi. Nel corso dell'ultima riunione svoltasi a Roma il 19 giugno tra i referenti delle Scuole di Specializzazione (per l'Igiene era presente Gabriele Romano, nella foto) è stata elaborata la nuova bozza del Regolamento per la formazione specialistica medica.

 

ECG per Decreto a tutti i praticanti le attività sportive

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 luglio il Decreto che disciplina le certificazioni per le attività sportive non agonistiche e amatoriali e definisce le linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita. Fermo restando le perplessità espresse dalla SItI in occasione dell'emanazione del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158 soprattutto sul possibile aumento di esami e di costi, si apprezza nel decreto il tentativo di distinguere le attività amatoriali dalle attività sportive non agonistiche.

 

Soci SItI a quota 2159. Come rinnovare la quota del 2013

Prosegue bene la campagna di iscrizioni alla SItI per l'anno 2013. A fine luglio i soci che avevano rinnovato la quota erano 2159. Tra le Sezioni le più numerose sono Abruzzo-Molise (405), Apulo-Lucana (231) e Lazio (197). Sta contribuendo in modo importante alla buona riuscita della campagna di iscrizioni il programma sperimentale FAD (www.mveducational.it) che consente ai soci in regola con la quota di aderire gratuitamente al primo programma che prevede tre corsi. L'invio del notiziario IGIENISTI ON-LINE è riservato ai soci in regola con la quota associativa dell'anno in corso.
Il rinnovo delle quote per il 2013 potrà avvenire in tutte le banche e uffici postali utilizzando il MAV che è già stato inviato per posta a tutti i nostri soci. I nuovi iscritti (o quelli che non hanno ricevuto il MAV) possono invece compilare il form di iscrizione che permetterà la generazione di un avviso di pagamento MAV che potrà essere pagato on-line tramite carta di credito o, se previsto, tramite il servizio offerto dal proprio istituto di Internet Banking. Il MAV può essere inoltre stampato e pagato presso tutti gli sportelli di banche ed istituti di credito oppure presso tabaccherie e ricevitorie Lottomatica abilitate su tutto il territorio nazionale.
Si ricorda che le quote di iscrizione sono di euro 60 (ordinaria) con riduzione a euro 40 per i soci nati nel 1977 e successivi e per Assistenti sanitari, Infermieri e Tecnici della prevenzione. Utilizzando il modulo d'iscrizione on-line è possibile pagare, contestualmente all'iscrizione SItI, anche la quota EUPHA (European Public Health Association) di € 8,00, che permetterà agli iscritti, tra l’altro, di ricevere sulla propria posta elettronica la versione on-line di European Journal of Public Health. Si ricorda a tutti i Soci che l'iscrizione o il rinnovo della quota di iscrizione per il 2013 può essere anche eseguito contattando la Presidenza o la Segreteria delle singole Sezioni Regionali.

 

Il sito VaccinarSi decolla con 14 mila accessi

Dall'8 maggio scorso, www.vaccinarsi.org ha superato le 100 pagine di contenuti, affermandosi come solida realtà informativa. Promosso dalla SItI, in collaborazione con la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), “VaccinarSì” è nato per offrire, alla popolazione e agli operatori sanitari, un valido supporto culturale sulle vaccinazioni articolato in quattro sezioni: malattie prevenibili, vaccini disponibili, vantaggi delle vaccinazioni e "contro la disinformazione”. Una settantina i patrocini istituzionali formalizzati finora. Manca, a tutt'oggi, quello dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS).
Il sito prevede importanti novità: da questo mese il primo numero della Newsletter: richiamando la sezione In primo piano, offrirà agli iscritti aggiornamenti periodici su vaccini e malattie infettive, e approfondimenti tematici. In via di implementazione, invece, altri due “spin-off” − il Forum e la pagina Twitter − che intensificheranno il legame di “VaccinarSì” col mondo della rete. Sono state inoltre avviate le procedure per la certificazione del sito da parte di organismi internazionali indipendenti (Health on network) e si stanno ottimizzando i contenuti per semplificare il portale, e agevolarne il posizionamento nei motori di ricerca. Attualmente, il sito è già il primo ad essere visualizzato su Google, digitando “vaccinarsi”. Alcuni dati sul flusso di visitatori: dall’inaugurazione al 30 di giugno (fonte Google Analytics) sono stati effettuati oltre 14 mila accessi, da parte di 9.729 singoli utenti da tutta Italia. La permanenza media è stata di circa tre minuti e mezzo, con una media di quattro pagine visitate per accesso, e un totale di 51 mila pagine visionate.

 

Gli appuntamenti dopo l'estate

Ecco l’elenco dei principali appuntamenti scientifici di interesse igienistico dei prossimi mesi. Si pregano gli organizzatori di segnalare alla redazione le manifestazioni dei prossimi mesi. Intanto la Segreteria ha comunicato il dato finale degli Abstract pervenuti per il 46° Congresso Nazionale SItI: ben 725 che sono all'esame del Comitato scientifico.

 

 

Carreri sempre più romanziere

Dopo “Il comizio nel Paese di Nuvolari”, il “Nonno, posso ballare per Te?”, “Claudio Avanzi”, “Un uomo vero e un medico moderno”, “L’anima degli oggetti” è stato pubblicato recentemente un altro romanzo di Vittorio Carreri, ex Presidente SItI, che affronta il tema del “L’amore ai tempi della rivoluzione”. Allegata la recensione di G.M. Fara.

 

Segreteria SItI nazionale chiusa fino al 2 settembre

La Segreteria SItI chiude dal 12 al 31 agosto 2013. Riaprirà regolarmente lunedì 2 settembre; nella stessa settimana è prevista la ripresa delle pubblicazioni di IGIENISTI ON-LINE (salvo notizie eclatanti). Buone vacanze a tutti.