Home 2013 Febbraio 2013 Numero 03 del 2 febbraio 2013
Numero 03 del 2 febbraio 2013 Stampa

Editoriale on-line. Il partito della prevenzione

In questi ultimi numeri di Igienisti-on-line ci siamo fatti prendere la mano da alcune considerazioni programmatiche sul Servizio Sanitario Nazionale, mai come in questa campagna elettorale al centro del dibattito politico e all'attenzione dell'opinione pubblica. C'è un nostro autorevole socio candidato al Senato al quale abbiamo fatto i migliori auguri e ci sono molti altri colleghi impegnati politicamente in tutti i principali schieramenti politici; il che avvalora l'idea che il professionista di sanità pubblica ha, più di altri, conoscenze e specifiche vocazioni gestionali della cosa pubblica fin dai tempi di Pagliani e Celli. Abbiamo pubblicato fino a questo numero una selezione di documenti e commenti pervenuti dai soci e diffonderemo fra qualche giorno un documento scientifico sull'utilità anche economica delle campagne di prevenzione. Ma il nostro ruolo di Società Scientifica si esaurisce qui. Non vogliamo eccedere in considerazioni che potrebbero essere lette come "preferenze" politiche o correre il rischio di scendere al livello di alcune associazioni che, partendo da temi scientifici e organizzativi, arrivano fino a conclusioni sull'opportunità o meno delle spese militari. La nostra mission istituzionale non è questa. La SItI è un'Associazione apartitica che promuove il progresso scientifico e culturale delle discipline igienistiche; la nostra forza è data dagli oltre 3000 soci attivi che teniamo costantemente informati e ai quali stiamo chiedendo un segnale di apprezzamento con il rinnovo della quota sociale per il 2013 (grazie a chi l'ha già fatto !). Osserviamo tutto, ci permettiamo qualche suggerimento scientifico anche ai politici e ai decisori di turno senza preclusione di sorta ma non chiedeteci di più. Il nostro silenzio pre-elettorale comincia oggi.

Carlo Signorelli

 

MAV a domicilio per i rinnovi delle quote SItI 2013

Il rinnovo delle quote associative della SItI per il 2013 potrà avvenire in tutte le banche e uffici postali utilizzando il MAV che è già stato inviato per posta a tutti i nostri soci. I nuovi iscritti (o quelli che non hanno ricevuto il MAV) possono invece compilare il form di iscrizione che permetterà la generazione di un avviso di pagamento MAV che potrà essere pagato on-line tramite carta di credito o, se previsto, tramite il servizio offerto dal proprio istituto di Internet Banking. Il MAV può essere inoltre stampato e pagato presso tutti gli sportelli di banche ed istituti di credito oppure presso tabaccherie e ricevitorie Lottomatica abilitate su tutto il territorio nazionale.
Si ricorda che le quote di iscrizione sono di euro 60 (ordinaria) con riduzione a euro 40 per i soci nati nel 1977 e successivi e per Assistenti sanitari, Infermieri e Tecnici della prevenzione. Utilizzando il modulo d'iscrizione on-line è possibile pagare, contestualmente all'iscrizione SItI, anche la quota EUPHA (European Public Health Association) di € 8,00, che permetterà agli iscritti, tra l’altro, di ricevere sulla propria posta elettronica la versione on-line di European Journal of Public Health. Si ricorda a tutti i Soci che l'iscrizione o il rinnovo della quota di iscrizione per il 2013 può essere anche eseguito contattando la Presidenza o la Segreteria delle singole Sezioni Regionali. Nella foto il Segretario generale della SItI Maria Chironna.

 

Una Conferenza nazionale dei Direttori dei Dipartimenti di prevenzione

La SItI, in collaborazione con SIMeVeP e SNOP, organizza il 5 aprile a Bologna la prima Convention nazionale dei Direttori dei Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie d’Italia. Saranno invitati professionisti di tutte le discipline per un confronto ed una presa di posizione comune. "Mai come oggi - si legge nella presentazione dell'organizzatore Fausto Francia (nella foto) - difendere i Dipartimenti di Prevenzione vuol dire non solo preservare le strutture che tutti noi abbiamo contribuito a far vivere per proteggere la salute dei cittadini, ma anche opporsi alla dissipazione di un patrimonio di idee e di valori imprescindibili ed all’aumento delle diseguaglianze".

 

Da Shanghai l'allarme sulle antibioticoresistenze in Italia

Dalla Cina - colpita in questi giorni da inquinamenti atmosferici senza precedenti con PM2,5 quindici volte oltre limiti di sicurezza - giunge un importante messaggio su un problema di sanità pubblica emergente: quello dell'ecccesso prescrittivo e dell'antibioticoresistenza. Si tratta di un grave problema - hanno affermato i 18 membri del Global Hygiene Council riuniti questa settimana a Shanghai - che interessa Paesi di tutti i continenti con notevoli ripercussioni economiche sui sistemi sanitari. Secondo un rapporto AIFA l'eccesso di prescrizioni antibiotiche costa al nostro SSN 413 milioni all'anno escluse le spese di diagnosi e cura dei soggetti colpiti da queste infezioni. Anche l'ECDC ha recentemente pubblicato un rapporto stimando in 1,5 milioni di euro all'anno i costi sanitari nella UE e in 25.000 i decessi per queste infezioni. "L'Italia è tra i paesi al mondo con i maggiori problemi e deve dedicare maggiore attenzione a quella che l'OMS ha già definito la Post-antibiotic era" ha affermato nel suo intervento Carlo Signorelli, rappresentante italiano nell'Hygiene Council.

 

Riforma delle Specializzazioni: i risultati del sondaggio

Il sondaggio di IGIENISTI ON-LINE sulle graduatorie uniche nazionali per l'ammissione dei medici alle Scuole di specializzazioni ha riscosso un grande successo senza precedenti per la nostra Newsletter (oltre 200 contatti). Merito dei soci e soprattutto dei numerosi specializzandi più direttamente conoscitori del problema. Questi i risultati aggiornati al 31 gennaio. Il sondaggio è ancora aperto per alcuni giorni ma è possibile esprimere solo un voto a utente.

Il riordino dei criteri di ammissione alle Scuole di specializzazione
con graduatoria unica nazionale è secondo te:


- Positivo e auspicabile 33,1%
- Negativo 60,5%
- Non so 6,5%

In tempi brevi il documento complessivo elaborato dal MIUR sarà discusso in una riunione della Consulta dei 32 Direttori delle Scuole di Igiene d'Italia, coordinato dal professor Gabriele Romano di Verona. Pare comunque quasi certo lo slittamento delle nuove norme all'anno accademico 2013-14.

 

Concorso di ricercatore a Torino: respinto il ricorso al TAR

Il ricorso al TAR per un concorso per ricercatore del Settore Scientifico Disciplinare MED/42, bandito nel 2011 dall'Università di Torino, che ha visto prevalere la dottoressa Maria Rosaria Gualano è stato respinto con motivazioni che non lasciano dubbi sul corretto operato della commissione (Cocchioni, Siliquini, De Giusti) e sulle accuse dei ricorrenti giudicate infondate. Ricordiamo che l'esito di questo concorso aveva stimolato dibattiti e polemiche anche in contesti scientifici (Rivista Epidemiologia e Prevenzione 2012; 36).

 

Bandi FIRB e PRIN scadono a febbraio

Il MIUR ha pubblicato i bandi FIRB (per i giovani ricercatori) e PRIN che scadono rispettivamente il 4 e l'11 febbraio. Il Coordinatore del Collegio dei docenti Italo Angelillo ha scritto a tutti i docenti e ricercatori d'Italia sollecitando la presentazione di progetti e soprattutto l'aggregazione di unità operative di diverse sedi accademiche con l'obiettivo di incrementare le collaborazioni scientifiche.

 

La parola ai soci

 

 

 

I principali appuntamenti scientifici del 2013

Ecco l'elenco degli appuntamenti scientifici dei prossimi mesi di cui abbiamo ricevuto fin qui notizia. Si invitano gli organizzatori delle altre manifestazioni di darne comunicazione alla redazione di IGIENISTI ON-LINE. Questo il calendario di massima delle manifestazioni dell'anno.