Home
Numero 40 del 9 ottobre 2017 Stampa


Editoriale

Ranieri Guerra all'OMS. Un riconoscimento per la sanità pubblica italiana

logoIl Chief Medical Officer italiano, nonchè Direttore generale della Prevenzione del Ministro della Salute, Ranieri Guerra lascia l'incarico per entrare nello staff del nuovo DG dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus come “assistant director general” per le iniziative special. Si tratta di un grande riconoscimento per il valore del nostro sistema sanitario e della prevenzione in particolare, per il ruolo internazionale e per l’eccellente lavoro svolto dall’Italia insieme all’Oms negli ultimi anni. Rallegramenti da parte del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e del Presidente dell'ISS Walter Ricciardi che ha sottolineato come "L’Italia, con la sua nomina, sarà rappresentata attraverso una delle migliori competenze attualmente in campo nella sanità pubblica".
Nei tre anni di permanenza al Ministero Guerra ha avuto un ruolo rilevante nelle politiche vaccinali, nelle iniziative per contrastare l'antibioticoresistenza, nelle iniziative italiane per il G7 e nei nuovi LEA. Felicitazioni e auguri di Buon Lavoro anche da parte della nostra comunità scientifica.

Carlo Signorelli

Assemblea dei Soci

Approvate le modifiche statutarie per l'adeguamento al DM del 2.8

logoL'Assemblea Straordinaria dei Soci SItI, riunita il 7 ottobre, ha approvato, con un solo astenuto sui 79 presenti, alcune modifiche per gli adeguamenti al DM 2 agosto 2017, necessarie per l'accreditamento della nostra Società e l'inserimento nell'elenco ufficiale dei soggetti titolati a stendere linee guida. Tra le modifiche sostanziali, previste dal Decreto, l'elezione a scrutinio segreto degli Organi collegiali e l'elezione del Coordinatore e dei membri del Comitato scientifico nell’ambito di soci con alto profilo scientifico, secondo gli indici di produttività scientifica e bibliometrici validati dalla comunità scientifica internazionale. Allegato il testo del nuovo Statuto.

50° Congresso Nazionale

Sessione LAST MINUTE. Abstract entro il 3 novembre

logoCome per le edizioni precedenti, anche in occasione del 50° Congresso Nazionale SItI è stata programmata una sessione "Last minute" che si svolgerà probabilmente il 22 novembre 2017 prima della cerimonia inaugurale. La sessione è aperta a 4-5 contributi riguardanti dati originali, documenti, testi di recentissima pubblicazione o altre comunicazioni riguardanti temi attuali di sanità pubblica. Eventuali proposte da parte di soci già iscritti al Congresso dovranno essere inviate con un breve abstract (max 1500 caratteri) all'indirizzo E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro il 3 novembre. Non saranno considerati contributi già inviati come abstract. Tutte le altre informazioni e i programmi del 50° Congresso Nazionale SItI sono disponibili sul sito congressuale www.siti2017.it.

Convegno a Taormina

Al Festival di Taormina argomenti scientifici e storia dell'Igiene

logoIl 6 e 7 ottobre si è svolto a Taormina (ME) il Convegno "La prevenzione nella popolazione ed in ambiente ospedaliero alla luce dei nuovi LEA" che ha visto la partecipazione di numerosi e noti igienisti universitari e operatori. La sessione scientifica è stata aperta da una lettura magistrale di Walter Ricciardi sulla prevenzione come sostenibilità del SSN. L'occasione è stata anche quella di celebrare i 30 anni dall’istituzione del Dipartimento di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità pubblica “R. De Blasi” dell’Università degli Studi di Messina con una relazione di Salvatore Sciacca sull'igiene nelle università siciliane e una di Gaetano Maria Fara e Carlo Signorelli sull'igiene nelle università italiane. Ottima la regia e squisita l'ospitalità dei colleghi di Messina ed in particolare del Responsabile scientifico Raffaele Squeri (nella foto) e della Segreteria scientifica composta da Angela Di Pietro, Vincenza La Fauci e Isa Picerno.

Vaccinazioni

Prime stime: Decreto Lorenzin fa salire le coperture del 4%

logoNon si tratta ancora di dati ufficiali ma i primi rilievi regionali indicano che per tutti i vaccini obbligatori i livelli di copertura hanno avuto un'impennata dopo l'emanazione del DL 73/2017, convertito in legge con la L 119/2017 all'inizio di agosto. Dati preliminari della Regione Emilia-Romagna indicano il raggiungimento del 96,5% (+3,7% rispetto al 2016) per il vaccino esavalente con alcune variazioni territoriali (Rimini è al 90%). L'Assessore della Regione Piemonte Antonino Saitta stima il 97% di coperture per i vaccini obbligatori (+4,2% rispetto al 2016).

Vaccinazioni

Il portale vaccinarSì sbarca in Sicilia con il progetto del CCM

logoDai giorni scorsi è finalmente online il sito internet VaccinarSinSicilia (www.vaccinarsinsicilia.org), portale di informazione medica e scientifica sulle vaccinazioni della Regione Sicilia specificatamente mirato a fornire una corretta informazione sulle vaccinazioni e sulla loro validità, ma anche per contrastare i miti, le leggende e la disinformazione imperanti in rete. Il nuovo progetto nasce nell’ambito del progetto CCM 2014 “Monitorare la fiducia del pubblico nei programmi vaccinali e le sue necessità informative sviluppando un sistema di decisione assistita per le vaccinazioni tramite il sito ‘vaccinarsi.org’ e altri siti e social network specificatamente dedicati alle vaccinazioni”, in cui 10 Regioni Italiane hanno avuto l'autorizzazione ed il supporto per aprire i portali VaccinarSi Regionali. In Sicilia il progetto è stato portato avanti in collaborazione tra l’Università degli Studi di Palermo, ed in particolare la Sezione di Igiene del Dipartimento di Scienze per la Promozione della Salute e Materno Infantile "G. D'Alessandro", ed il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP 7 di Ragusa. Il sito internet ha ottenuto il patrocinio dell'Assessorato Regionale della Salute della Regione Sicilia, dell’Università degli Studi di Palermo, delle Sezioni Siciliane della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (S.It.I.), della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure primarie (SIMG) e della Federazione Italiana dei Medici Pediatri (FIMP). Vedi l'elenco del Comitato tecnico- scientifico. (a cura di C. Costantino)

Congressi

SItI protagonista della Conferenza mondiale sulla Legionella

logoLa IX Conferenza Internazionale Legionella 2017 si è svolta a Roma dal 26 al 30 settembre, organizzata da Paola Borella, Ordinario di Igiene a Modena, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e aperta con il saluto del Presidente SItI Fausto Francia. La Conferenza si svolge ogni quattro e per la prima volta in Italia. Il successo è stato straordinario con 11 Sessioni Scientifiche e 3 sessioni posters, affollatissime data la presenza di oltre circa 500 delegati provenienti da tutto il mondo. Numerosi i contributi degli Igienisti con oltre 30 poster e varie presentazioni orali nella sessione dedicata alla prevenzione e controllo delle infezioni. Hanno esposto i risultati delle loro recenti ricerche, oltre al gruppo di lavoro di Modena, Beatrice Casini e Maria Teresa Montagna dell’Università di Bari, e Pasqualina Laganà dell’Università di Messina. La straordinaria attività scientifica dei membri della SItI in questo campo, testimoniata anche dalle numerose pubblicazioni su riviste internazionali, è stata ulteriormente rafforzata da questo evento, impeccabile anche negli eventi sociali. (nella foto Paola Borella e Maria Luisa Ricci all’inaugurazione).

Convegno a Roma

La Casa dell’Architettura apre alla SItI e agli igienisti

logoIl 6 Ottobre 2017, presso la Casa dall’Architettura di Roma, si è svolto il I Congresso nazionale del Gruppo di Lavoro SItI "Igiene edilizia” in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Roma, dal titolo "Architettura, Città e Salute. Promuovere oggi la salute nelle città e negli ambienti di vita”. Tema centrale del seminario scientifico è stata l'Urban Health: l’attenzione del concetto di salute si sposta da un modello medico, prettamente focalizzato sull’individuo, ad un modello sociale in cui la salute è la risultante di diversi fattori socio-economici, culturali e ambientali. Tra i relatori diversi docenti e ricercatori di igiene tra cui Daniela D’Alessandro, Stefano Capolongo, Alessandra Casuccio, Umberto Moscato e Maddalena Buffoli. La strategia “Health in All Policies” ha chiaramente delineato come la salute non dipenda soltanto dall’offerta dei servizi sanitari e dagli stili di vita, ma anche, e soprattutto, dalla qualità degli ambienti e delle condizioni di vita e di lavoro, dalla disponibilità economica dei cittadini, dalla coesione della comunità e dall’offerta di servizi pubblici di qualità. Molti di questi aspetti sono condizionati da una corretta progettazione e diviene quindi prioritario saper valutare e indirizzare le scelte progettuali, prediligendo le strategie di pianificazione capaci di limitare i fattori di rischio a protezione del completo stato di benessere. (a cura di A. Rebecchi)

Convegno SItI Marche

Prevenzione dei terremoti nella città ancora ferita dopo il sisma del 2016

logoSi è svolto a Camerino, il 6 Ottobre, un convegno dal titolo "Eventi sismici 2016 - Lezioni dall'emergenza in funzione della prevenzione", organizzato dalla Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute" cui afferiscono gli igienisti locali (Mario Cocchioni, Jolanda Grappasonni, Fabio Petrelli, Stefania Scuri, senza dimenticare l'apporto della Prof.ssa Maria Grazia Pellegrini, formalmente in quiescenza ma ancora presente ed attiva). L'interesse che l'evento ha suscitato è dipeso dalla interdisciplinarietà dell'approccio, dal concorso di competenze delle diverse università dei territori convolti dagli eventi sismici del 2016 (Camerino, Urbino, Ancona, Perugia) e dall'attenzione particolare rivolta ai gravi problemi psicologici e sociologici delle popolazioni colpite, che complicano il processo di uscita dall'emergenza e di ricostruzione del tessuto sociale originario. (a cura di G.M. Fara)

Scuole di specializzazione

Ecco il bando completo del MIUR: Igiene con 191 borse

logoIl totale dei contratti disponibili per il prossimo anno accademico per le 35 Scuole di Specializzazione in Igiene e medicina preventiva sarà 191. Le iscrizioni sono in corso e l'esame nazionale è stato fissato il 28 novembre. I Ministeri della salute e dell'Università hanno fino ad ora rispettato i tempi previsti ultimando un percorso travagliato con il mancato accreditamento di diverse Scuole e l'accreditamento con riserva di un ampio numero.

Lettere al Direttore

Meningite: un sistema per la rapida valutazione del rischio (A. Miglietta)


Assenteisti, falsi invalidi e controlli (G. Dobrilla)


Alcune precisazioni sull'Editoriale del Presidente SItI


Le scuse del Direttore di Quotidiano Sanità sulle notizie non corrette


Dalla Sezione Campania un "para-Bollettino" non autorizzato